Giovedi 16 Settembre 2021
Estinzione delle esecuzioni immobiliari sulla prima casa dopo la sentenza n. 128/2021 della Consulta.
Di Aldo Martinenghi.

“LA CORTE COSTITUZIONALE, riuniti i giudizi, 1) dichiara inammissibile l’intervento di C. L. nel giudizio incidentale relativo alle questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Tribunale ordinario di Rovigo, con l’ordinanza indicata in epigrafe; 2) dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 13, comma 14, del decreto-legge 31 dicembre 2020, n. 183, ...

Leggi tutto…
Mercoledi 15 Settembre 2021
Fallimento e opponibilità del decreto ingiuntivo ottenuto nei confronti della società fallita
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 24191/2021, pubblicata l’8 settembre 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla questione relativa ai casi in cui il decreto ingiuntivo opposto è opponibile alla massa fallimentare.

IL CASO: La vertenza esaminata nasce dall’istanza di ammissione al passivo di un fallimento depositata da una creditrice sulla scorta di due decreti ingiuntivi ottenuti ...

Leggi tutto…
Martedi 14 Settembre 2021
Modalità di formulazione del giuramento decisorio.
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 22422/2021 chiarisce termini e modalità di formulazione del giuramento decisorio a pena di inammissibilità.

Il caso: Con ricorso ex art. 702 bis C. p. c. , Tizia adiva il Tribunale, esponendo di aver svolto attività professionale, nella sua qualità di notaio, in favore della società Alfa s. r. l. e, ciò premesso, chiedeva la ...

Leggi tutto…
Martedi 8 Giugno 2021
La matrice dell’assegno non e’ sufficiente a provare l’estinzione del debito
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 15709/2021, pubblicata il 4 giugno 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul valore della matrice di un assegno ai fini di fornire la prova dell’avvenuta estinzione di un debito.

IL CASO: Nella vicenda esaminata, un avvocato conveniva in giudizio un suo ex cliente chiedendo al Tribunale di condannarlo al pagamento dei compensi maturati per l’attività ...

Leggi tutto…
Martedi 2 Febbraio 2021
Societa’ estinta: sorte dei crediti non inseriti nel bilancio finale di liquidazione
Di Giovanni Iaria.

Il mancato inserimento di un credito nel bilancio finale di liquidazione di una società cancellatasi dal registro delle imprese non è sufficiente a costituire una tacita manifestazione della volontà di rinunciarvi.

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 1724/2021, pubblicata il 26 gennaio 2021, chiamata a pronunciarsi sulla sorte dei crediti vantati da una ...

Leggi tutto…
Mercoledi 23 Dicembre 2020
Crediti della societa’ estinta non inseriti nel bilancio finale di liquidazione: quando si considerano rinunciati
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 28439/2020, pubblicata il 14 dicembre 2020, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla sorte dei crediti di una società cancellata dal registro delle imprese che non sono stati inseriti nel bilancio finale della liquidazione.

IL CASO: La vicenda trae origine dal giudizio promosso da un società acquirente di un autoveicolo, rivelatosi difettoso, la quale ...

Leggi tutto…
Mercoledi 16 Dicembre 2020
Estinzione del processo esecutivo: rimedi esperibili
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 27614/2020, pubblicata il 3 dicembre 2020, la Corte di Cassazione si è pronunciata sui rimedi esperibili avverso i provvedimenti adottati dal giudice delle esecuzioni in tema di estinzione delle procedure esecutive, ivi inclusi quelli relativi alle spese.

IL CASO: l’agente della riscossione procedeva, ai sensi dell’art. 72 del del D. P. R. 29 settembre 1973, n. 602, al ...

Leggi tutto…
Mercoledi 23 Settembre 2020
Ricorso in Cassazione notificato via PEC e depositato senza attestazione di conformità: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Com’è noto nel giudizio per cassazione non è ancora applicabile il processo telematico. Quindi, se il ricorso viene notificato a mezzo pec, il ricorrente deve procedere al deposito in Cancelleria con la copia analogica. Che succede se il ricorrente deposita il ricorso senza l’attestazione di conformità da parte del difensore o con l’attestazione priva della sottoscrizione ...

Leggi tutto…
Lunedi 20 Gennaio 2020
Processo interrotto: quando la riassunzione si considera tempestiva
Di Giovanni Iaria.

Com’è noto, al verificarsi di alcuni eventi il processo civile si interrompe. Tali eventi, elencati negli artt. 299, 300 e 301 del codice di procedura civile, sono la morte o la perdita della capacità della parte di stare in giudizio prima della costituzione per interdizione, inabilitazione o fallimento, la morte o la perdita della capacità della parte costituita o del contumace, la ...

Leggi tutto…
Venerdi 20 Dicembre 2019
Inammissibile l'impugnazione della società estinta: le spese legali le paga il legale rappresentante
Di Giovanni Iaria.

L’impugnazione promossa da una società cancellata dal Registro delle Imprese è inammissibile e di conseguenza il soggetto che ha agito in qualità di legale rappresentante della suddetta società deve essere condannato al pagamento delle spese del giudizio intrapreso.

Così si è espressa la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 32728/2019, pubblicata il 12 ...

Leggi tutto…
Venerdi 1 Novembre 2019
Finanziamento: estinzione e risoluzione anticipata
Di Biagio Rosario Manna.

Nel trattare la materia usuraria e la corretta e scientifica metodologia di calcolo per verificare l'incidenza dell'estinzione o risoluzione su un rapporto di finanziamento, si vuole offrire un contributo lungamente meditato e verificato empiricamente, al solo ed esclusivo fine del rispetto dell'Ordinamento e delle sue regole, nonché fornire agli operatori del Diritto uno strumento matematico per la ...

Leggi tutto…
Mercoledi 9 Ottobre 2019
Il termine per la riassunzione decorre dalla data dell'ordinanza
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 23720/2019, pubblicata il 24 settembre 2019, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito alla decorrenza del termine perentorio per la riassunzione della causa cancellata dal ruolo nel caso in cui l’ordinanza di cancellazione è nulla per l’omessa comunicazione alle parti del rinvio dell’udienza ex art. 181 c. p. c.

IL CASO: Nella vicenda ...

Leggi tutto…
Venerdi 17 Maggio 2019
Processo esecutivo e interruzione permanente della prescrizione: condizioni
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 12239/2019, pubblicata in data 9 maggio scorso, la Corte di Cassazione si è pronunciata sull’effetto interruttivo permanente della prescrizione del credito nell’ambito delle procedure esecutive, affermando il seguente principio di diritto: “ in tema di prescrizione, l’effetto interruttivo permanente determinato dall’introduzione del processo esecutivo, si ...

Leggi tutto…
Lunedi 25 Febbraio 2019
Ordinanza di cancellazione della causa dal ruolo: ammissibile l'appello?
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 4989/2019, pubblicata il 21 febbraio scorso, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito ai rimedi che la parte deve esperire avverso l’ordinanza con la quale il Giudice cancella la causa dal ruolo e dichiara l’estinzione del giudizio ai sensi degli articoli 181 e 309 c. p. c.

IL CASO: La vicenda approdata all’esame dei giudici di legittimità trae ...

Leggi tutto…
Venerdi 15 Febbraio 2019
Giudice di pace: i meccanismi di definizione anticipata del procedimento penale
Di Raffaele Vairo.

Il giudice non può limitarsi ad affermare, con clausole che sostanzialmente ricalcano il testo normativo, l'idoneità dell'attività riparatoria a soddisfare le esigenze di riprovazione del reato e di prevenzione nè la congruità della somma corrisposta senza averne valutata la proporzionalità rispetto ai danni provocati e senza aver sentito le parti, il cui giudizio ...

Leggi tutto…
Giovedi 7 Febbraio 2019
Corte d'appello di Catania: i presupposti per la compensazione tra i crediti ex art.1243 c.c
Di Luigi Bonanno Feldmann.

Di seguito 3 questioni di diritto risolte dalla Corte d’Appello di Catania: 1) alla cancellazione ed estinzione di una s. r. l. , in assenza di un riparto e di un attivo riscosso dai soci, consegue il venir meno delle obbligazioni sociali? 2) quali sono i presupposti per la compensazione tra i crediti, ex art. 1243 c. c. ? 3) sussiste la legittimazione attiva del creditore in sede prefallimentare, ex ...

Leggi tutto…
Lunedi 14 Gennaio 2019
Debiti relativi ai carichi dal 2000 al 2010: annullamento automatico fino a 1000 euro
Di Studio Legale Pacor & Castiglione.

Secondo quanto disposto dal D. L. n° 119/18 come convertito con modificazioni dalla Legge n° 136/2018, sono automaticamente annullati, alla data del 31 dicembre 2018, i debiti residui fino a mille euro relativi ai carichi dal 2000 al 2010.

a. In particolare, è disposto l’annullamento automatico (senza alcuna richiesta da parte del contribuente) dei singoli debiti, affidati ...

Leggi tutto…
Venerdi 7 Settembre 2018
Ordinanza di cancellazione dal ruolo e forma dell'impugnazione
Di Giovanni Iaria.

A mente dell’articolo 181 c. p. c. “ Se nessuna delle parti compare alla prima udienza, il giudice fissa un'udienza successiva, di cui il cancelliere dà comunicazione alle parti costituite. Se nessuna delle parti compare alla nuova udienza, il giudice ordina che la causa sia cancellata dal ruolo e dichiara l'estinzione del processo.

Se l'attore costituito non comparisce alla prima ...

Leggi tutto…
Venerdi 17 Agosto 2018
Rinuncia al ricorso da parte del legale privo di valida procura: conseguenze
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 19907/2018 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito agli effetti della rinuncia all'azione effettuata dal legale privo di una procura valida ad hoc.

Il caso: Anteriormente all'udienza camerale la ricorrente depositava in Cancelleria dichiarazione di rinunzia al ricorso sottoscritta dal solo difensore con dichiarazione di relativa accettazione della controparte sottoscritta sia dal ...

Leggi tutto…
Giovedi 26 Luglio 2018
Decreto ingiuntivo non opposto assimilabile ad una sentenza di condanna passata in giudicato
Di Giovanni Iaria.

Il giudicato formatosi a seguito della mancata tempestiva opposizione avverso un decreto ingiuntivo avente ad oggetto il pagamento dei canoni di locazione copre anche il fatto impeditivo dell’inadempimento del locatore quale causa di risoluzione del contratto e il risarcimento danni in favore del conduttore.

Così si espressa la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 19113/2018, pubblicata ...

Leggi tutto…

Pag. 1/2 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.04 secondi