Giovedi 15 Febbraio 2024
La parte non adempie all'ordine di chiamata in causa del terzo iussu iudicis: conseguenze
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 3506/2024 la Corte di Cassazione analizza le conseguenze derivanti dalla inottemperanza all’ordine di chiamata in causa del terzo “iussu iudicis” ex art. 107 c. p. c.

Il caso: l’avv. Caio conveniva in giudizio, davanti al Tribunale di Milano,Mevia chiedendone la condanna al pagamento della somma di € 12. 402,52, oltre interessi legali e rivalutazione, ...

Leggi tutto…
Venerdi 12 Gennaio 2024
Procedimento sommario di cognizione: natura del termine per la costitituzione del convenuto
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 36291, pubblicata il 28 dicembre 2023, la Corte di Cassazione è tornata ad occuparsi della natura del termine per la costituzione del convenuto nel rito sommario di cognizione.

IL CASO: Con ricorso ex art. 702 bis c. p. c. , una società conveniva in giudizio l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli chiedendo al Tribunale la condanna di quest’ultima al risarcimento ...

Leggi tutto…
Giovedi 4 Gennaio 2024
Interrogatorio formale: nessuna valenza probatoria in favore della parte che lo rende
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 29472/2023, pubblicata il 24 ottobre 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla valenza probatoria dell’interrogatorio formale assunto nell’ambito di un giudizio civile, escludendo che tale mezzo possa costituire prova di fatti favorevoli alla parte che lo rende.

IL CASO: Una società, conduttrice di un immobile, conveniva in giudizio la proprietaria ...

Leggi tutto…
Martedi 12 Dicembre 2023
Pignoramento presso terzi: conseguenze della mancata notifica al debitore.
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 32804/2023 la Corte di Cassazione fa chiarezza in merito alle conseguenze derivanti dalla mancata o inesistente notifica dell'atto di pignoramento presso terzi al debitore, che abbia proposto opposizione agli atti esecutivi.

Il caso: Tizio proponeva opposizione ex art. 617, comma 2, c. p. c. , avverso l’ordinanza ex art. 553 c. p. c. emessa in suo danno con cui il giudice ...

Leggi tutto…
Giovedi 7 Dicembre 2023
Ricorrente rinuncia all'impugnazione in Cassazione: conseguenze sulle spese
Di Giovanni Iaria.

Con l'ordinanza 33539/2023, pubblicata il 1 dicembre scorso, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla regolamentazione delle spese del controricorrente nel giudizio di legittimità nel caso in cui dopo il deposito del ricorso il ricorrente rinunci all'impugnazione.

IL CASO: una società proponeva opposizione avverso un decreto ingiuntivo ottenuto da un lavoratore a titolo di ...

Leggi tutto…
Martedi 17 Ottobre 2023
Valido il deposito telematico di un ricorso nel registro di cancelleria errato
Di Giovanni Iaria.

Con l'ordinanza 28545/2023, pubblicata il 13 ottobre scorso, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulle conseguenze derivanti dal deposito telematico di un ricorso in un registro di cancelleria sbagliato.

IL CASO: un debitore depositava innanzi al Tribunale il ricorso per essere ammesso alla procedura per la ristrutturazione dei debiti.

L’iscrizione al ruolo del ricorso ...

Leggi tutto…
Lunedi 2 Ottobre 2023
Atto notificato ex art. 140 cpc alla residenza anagrafica del destinatario: non sempre è valida
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 27540/2023, pubblicata il 28 settembre 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sui presupposti affinchè possa essere considerata valida la notifica di un atto eseguita ai sensi dell’art. 140 c. p. c. , per compiuta giacenza, all’indirizzo di residenza del destinatario risultante dal certificato anagrafico.

IL CASO: La vicenda approdata all’esame ...

Leggi tutto…
Lunedi 18 Settembre 2023
Procedimento per la correzione errore materiale: esclusa la condanna alle spese
Di Giovanni Iaria.

Nel procedimento di correzione di errori materiali di cui agli artt. 287 e 391 bis c. p. c. non è ammessa la liquidazione delle spese processuali. Lo ha ricordato la Corte di Cassazione con la sentenza n. 26566/2023, pubblicata il 14 settembre 2023.

IL CASO: Una società depositava ricorso per la correzione di errore materiale di una sentenza emessa dalla Corte di Appello.

La fondatezza ...

Leggi tutto…
Mercoledi 13 Settembre 2023
Il dovere di lealtà e probità nel giudizio ex art. 88 cpc: ambito di applicazione e limiti
Di Anna Andreani.

Nell'ordinanza n. 25677 del 04/09/2023 la Corte di Cassazione affronta la questione del contenuto e dei limiti del dovere di lealtà processuale che onera le parti in causa anche ai fini della compensazione delle spese processuali.

Il caso: Tizio, Mevia e Lucilla, anche quali eredi di Porzia, convenivano dinanzi al Tribunale di Perugia Cornelia per la demolizione di opere costruite in violazione delle ...

Leggi tutto…
Giovedi 31 Agosto 2023
La valenza esterna della sospensione dell’efficacia esecutiva del titolo disposta dal G.E.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 25264/2023 ha enunciato il principio per cui il provvedimento di sospensione dell'efficacia del titolo esecutivo pronunciato dal giudice dell'opposizione all'esecuzione ex art. 615 cpc non impedisce ad altri soggetti, dichiaratisi anch’essi creditori sulla base del medesimo titolo, di iniziare una nuova esecuzione sulla base di esso.

Il caso: Tizio, munito di ...

Leggi tutto…
Martedi 22 Agosto 2023
Giudice non fissa l'udienza per discussione orale richiesta dalla parte: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

È nulla la sentenza emessa all'esito di un giudizio civile se il Giudice non fissa l'udienza per la discussione orale richiesta da una delle parti. Così si è espressa la Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 23353/2023, pubblicata il 1 agosto 2023.

IL CASO: La vertenza esaminata nasce da un giudizio avente ad oggetto l’accertamento della violazione da parte della convenuta delle ...

Leggi tutto…
Lunedi 17 Luglio 2023
Errata indicazione delle generalita’ del convenuto: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 19473/2023, pubblicata il 10 luglio 2023, la Corte di Cassazione è tornata occuparsi delle conseguenze derivanti dall’errata indicazione nell’atto di citazione e/o nell’atto di appello delle generalità del convenuto.

IL CASO: La vicenda esaminata parte da un opposizione avverso un decreto ingiuntivo che veniva rigettata dal Tribunale unitamente alla ...

Leggi tutto…
Giovedi 6 Luglio 2023
Opposizione all'esecuzione e opposizione agli atti esecutivi: i mezzi di impugnazione esperibili.
A cura della Redazione.

Con l'ordinanza n. 18214/2023 la Corte di Cassazione chiarisce quale mezzo di impugnazione debba essere esperito nel caso il cui il giudice di primo grado qualifichi il ricorso come opposizione agli atti esecutivi .

Il caso: Tizio impugnava l’intimazione di pagamento notificatagli per mancato pagamento di sanzione amministrativa, eccependo l’intervenuta prescrizione del credito, in difetto di atti ...

Leggi tutto…
Martedi 27 Giugno 2023
Riforma Cartabia: problematiche connesse al nuovo art. 171 bis terzo comma cpc
Di Alessandro Cori.

Già in diverse occasioni abbiamo avuto modo di revocare in dubbio la portata innovativa del nuovo rito c. d. Cartabia, celebrata per via del c. d. “spostamento a monte” delle verifiche sull’ammissibilità/ammissione dei mezzi istruttori dedotti dalle parti, rispetto al precedente assetto, per quanto concerne la fase introduttiva del giudizio di primo grado, intesa in senso ampio come ...

Leggi tutto…
Lunedi 26 Giugno 2023
Omessa pronuncia sulle spese: istanza di correzione o impugnazione?
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza 17836, pubblicata il 21 giugno 2023, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciato su quando è ammissibile l’istanza di correzione di errore materiale di un sentenza se nel provvedimento il Giudice ometta di decidere in merito alle spese legali del giudizio presupposto e sulla possibilità o meno di impugnare il provvedimento di rigetto dell’istanza di ...

Leggi tutto…
Giovedi 6 Aprile 2023
Appellante si costituisce senza produrre i files della notifica via pec: conseguenze
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 9269 del 4 aprile 2023 si pronuncia in merito alle conseguenze derivanti dalla costituzione, in forma telematica, dell'appellante senza il deposito dei files relativi alla notifica via pec né della copia analogica dell'atto di appello.

Il caso: la società Delta S. p. A. Otteneva un decreto ingiuntivo con cui intimava alla società Alfa s. a. s. ed ...

Leggi tutto…
Martedi 28 Marzo 2023
Atto di citazione notificato ad un indirizzo diverso dalla residenza del destinatario: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 8463, pubblicata il 24 marzo 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata su quando può essere ritenuta nulla la notifica di un atto di citazione eseguita ad un indirizzo diverso da quello della residenza anagrafica del destinatario.

IL CASO: La vertenza approdata all’esame dei giudici della Suprema Corte nasce da un giudizio ex art. 702 bis c. p. c. promosso da ...

Leggi tutto…
Mercoledi 8 Marzo 2023
Autonomia tra fase cautelare e giudizio di merito e contenuto della procura alle liti.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 6457/2023 chiarisce in quale ipotesi può ritenersi valida la notificazione dell'atto di citazione introduttivo del giudizio di merito, susseguente ad un procedimento cautelare, effettuata non alla parte personalmente, ma nel domicilio da questa eletto nel corso del procedimento cautelare presso il proprio difensore.

Il caso: con ricorso ex art. 700 c. p. c. ...

Leggi tutto…
Mercoledi 1 Marzo 2023
Omessa comunicazione dell'inizio delle operazioni peritali: nullità della CTU
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 3630, pubblicata il 7 febbraio 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulle conseguenze derivanti, nell’ambito di un giudizio civile, dalla mancata comunicazione da parte del consulente tecnico d’ufficio dell’inizio delle operazioni peritali e del deposito della bozza della perizia.

IL CASO: La vicenda riguarda un giudizio di opposizione ad un accertamento ...

Leggi tutto…
Lunedi 27 Febbraio 2023
I nuovi termini processuali secondo la riforma Cartabia
Di Anna Andreani.

Un breve excursus delle principali novità sui termini introdotte dalla riforma e le nostre nuove nuove applicazioni.

Premessa

Com'è noto, il decreto legislativo n. 149/2022, la c. d. Riforma Cartabia, non solo ha apportato importanti modifiche e novità alla struttura del processo civile (es: il nuovo procedimento semplificato di cognizione, applicabile anche ai processi avanti al ...

Leggi tutto…

Pag. 1/23 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.052 secondi