Informazione Giuridica - AvvocatoAndreani.it Risorse Legali https://news.avvocatoandreani.it Le News di AvvocatoAndreani.it Risorse Legali Wed, 28 Feb 2024 00:00:00 +0100 https://news.avvocatoandreani.it it Separazione dei coniugi: la relazione investigativa quale prova atipica Tue, 27 Feb 2024 07:00:00 +0100

Separazione dei coniugi: la relazione investigativa quale prova atipica

Avv. Anna Andreani. <p>Nella sentenza n. 4038/2024 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla utilizzabilità ai fini probatori della relazione dell'investigatore nell'ambito di un giudizio di separazione con richiesta di addebito a carico di uno dei coniugi, inquadrandola tra le prove atipiche. </p> <p>Il caso: il Tribunale di Trani, all'esito del procedimento di separazione personale tra Tizio e Mevia, a) accoglieva la domanda di addebito della separazione proposta da Tizio nei confornti di Mevia;</p> <p>b) rigettava la domanda di addebito della separazione proposta dalla Ve. Da. nei confronti ...
Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e ridimensionamento parziale Tue, 27 Feb 2024 06:00:00 +0100

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e ridimensionamento parziale

Avv. Prof. Andrea Ravelli. <p>Con l'ordinanza n. 2739 emessa il 30 gennaio 2024, la Corte Suprema di Cassazione ha stabilito che nel caso in cui venga ridimensionata solo una parte delle mansioni alle quali era adibito il dipendente, questi non può essere soggetto a licenziamento per giustificato motivo oggettivo se le mansioni rimanenti mantengono una propria autonomia nel contesto dell'attività complessiva svolta e non sono strettamente connesse a quelle prevalentemente eliminate. </p> <p>La questione fattuale. </p> <p>Una lavoratrice ha impugnato il suo licenziamento sostenendo che non vi fosse ...
Mancato rispetto del termine di 15 gg. nella mediazione delegata: conseguenze Mon, 26 Feb 2024 06:00:00 +0100

Mancato rispetto del termine di 15 gg. nella mediazione delegata: conseguenze

Avv. Giovanni Iaria. <p>Con l'ordinanza 4133, pubblicata il 14 febbraio 2024, la Corte di Cassazione si è nuovamente occupata della questione relativa alla natura del termine di quindici giorni concesso dal giudice civile alle parti per l'instaurazione del procedimento di mediazione e sulle conseguenze derivanti dal suo mancato rispetto. </p> <p>IL CASO: La vicenda riguarda un opposizione promossa avverso un decreto ingiuntivo per il pagamento di una somma di denaro a titolo di penale contrattuale dovuta dall'ingiunto per l'ingiustificato recesso da un contratto di spandimento fanghi ...
L'azione di ingiustificato arricchimento e il suo profilo di sussidiarietà, ex art. 2042 cc. Fri, 23 Feb 2024 05:00:00 +0100

L'azione di ingiustificato arricchimento e il suo profilo di sussidiarietà, ex art. 2042 cc.

Avv. Dario Giuseppe Salvaggio. <p>Le Sezioni Unite della Cassazione con la sentenza n. 33694 del 2023 evidenziano l'importanza del carattere della sussidiarietà dell'azione di ingiustificato arricchimento. </p> <p>Le disposizione di cui agli artt. 2041 e 2042cc evidenziano i caretteri essenziali dell'azione di ingiustificato arricchimento. E' richiesto un arricchimento senza causa, ciò alla luce del principio generale che opera nell'ordinamento giuridico italiano secondo il quale ogni spostamento patrimoniale deve trovare giustificazione in una causa, l'impoverimento, cioè la perdita patrimniale di un ...
Estinzione del reato e sanzione accessoria della revoca della patente di guida Thu, 22 Feb 2024 05:00:00 +0100

Estinzione del reato e sanzione accessoria della revoca della patente di guida

Avv. Silvia Paoletti. <p>Con sentenza n. 3019 del 01. 02. 2024, la Seconda Sezione della Corte di Cassazione Civile ha statuito che la sanzione accessoria della revoca della patente di guida non può seguire alla pronuncia di estinzione del reato per esito positivo della messa alla prova. </p> <p>La sentenza in commento (Cassazione civile, sez. II, 01. 02. 2024, n. 3019) è stata emessa a seguito di impugnativa di una pronuncia del Tribunale di Trento, in riforma di quella del Giudice di Pace di Cles, che aveva annullato il provvedimento prefettizio applicativo della sanzione amministrativa accessoria ...
Ascoltare di nascosto le telefonate tra il figlio e l'altro genitore non sempre è reato. Thu, 22 Feb 2024 05:00:00 +0100

Ascoltare di nascosto le telefonate tra il figlio e l'altro genitore non sempre è reato.

Avv. Anna Andreani. <p>La Quinta Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 7470 del 20 febbraio 2024 individua i presupposti in presenza dei quali è legittimo per un genitore ascoltare le telefonate tra i figli e l'altro genitore ai fini probatori nell'ambito di un procedimento per l'affidamento. </p> <p>Il caso: la Corte d'appello di Ancona, rigettando gli appelli proposti dall'imputata e dalla parte civile, confermava la decisione di primo grado, che aveva condannato Tizia alla pena di giustizia, avendola ritenuta responsabile dei reati di cui agli artt. 81, secondo comma, e 617, primo ...
Avvocati: doppia decurtazione per il compenso del difensore d'ufficio. Tue, 20 Feb 2024 07:00:00 +0100

Avvocati: doppia decurtazione per il compenso del difensore d'ufficio.

Redazione. <p>Per la liquidazione del compenso la figura del difensore di ufficio va equiparata a quella del difensore della parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato nel processo penale . </p> <p>In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 4048/2024, nell'accogliere il ricorso del Ministero della Giustizia. </p> <p>Il caso: Il tribunale di Ancona liquidava all'avv. Tizio compensi professionali quale difensore di ufficio di Caio - imputato divenuto irreperibile - nel procedimento penale svoltosi avanti al giudice di pace di Ancona. </p> <p>Il legale proponeva ...
Tutela dell'immagine del minore e diritto di cronaca: la normativa Tue, 20 Feb 2024 06:00:00 +0100

Tutela dell'immagine del minore e diritto di cronaca: la normativa

Avv. Anna Andreani. <p>La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 2978/2024 affornta la tematica della tutela dell'immagine e del diritto alla riservatezza della persona, nella specie di un minore, casualmente ripreso nel corso di un servizio televisivo sulla cattura di un latitante, con successiva richiesta di risarcimento danni. </p> <p>Il caso: Tizio e Mevia, in qualità di genitori esercenti la responsabilità genitoriale sul minore Catullo, proponevano domanda avente ad oggetto, oltre all'inibizione della continuazione dell'illecito, il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali da ...
Legge Pinto: decorrenza del termine per la domanda di equa riparazione nel fallimento Mon, 19 Feb 2024 06:00:00 +0100

Legge Pinto: decorrenza del termine per la domanda di equa riparazione nel fallimento

Avv. Giovanni Iaria. <p>Con l'ordinanza 324, pubblicata il 5 gennaio 2024, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sul termine dal quale decorre il computo della ragionevole durata di una procedura fallimentare ai fini della presentazione della domanda di equa riparazione ai sensi della legge Pinto. </p> <p>IL CASO: Alcuni ex lavoratori di una società fallita chiedevano al Tribunale il riconoscimento in loro favore dell'indennizzo per equa riparazione per l'irragionevole durata della procedura fallimentare svoltasi nei confronti della suddetta società. </p> <p>La ...
Diritto al mantenimento e dovere di auto-responsabilità del figlio laureato Mon, 19 Feb 2024 06:00:00 +0100

Diritto al mantenimento e dovere di auto-responsabilità del figlio laureato

Redazione. <p>Con l'ordinanza n. 2259/2024 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi della problematica connessa al mantenimento del figlio maggiorenne da parte del genitore non collocatario nel caso in cui il primo abbia trent'anni, sia laureato e in procinto di diventare avvocato. </p> <p>Il caso: Il Tribunale di Messina, decidendo sul ricorso avanzato da Tizio. , in accoglimento dello stesso, revocava l'obbligo, posto a suo carico, di versare a Mevia. l'assegno divorzile ed il contributo per il mantenimento della figlia Sibilla nonché revocava l'assegnazione della casa coniugale a Mevia, che ...
La parte non adempie all'ordine di chiamata in causa del terzo iussu iudicis: conseguenze Thu, 15 Feb 2024 06:00:00 +0100

La parte non adempie all'ordine di chiamata in causa del terzo iussu iudicis: conseguenze

Avv. Anna Andreani. <p>Con l'ordinanza n. 3506/2024 la Corte di Cassazione analizza le conseguenze derivanti dalla inottemperanza all'ordine di chiamata in causa del terzo ”iussu iudicis“ ex art. 107 c. p. c. </p> <p>Il caso: l'avv. Caio conveniva in giudizio, davanti al Tribunale di Milano,Mevia chiedendone la condanna al pagamento della somma di € 12. 402,52, oltre interessi legali e rivalutazione, nonché le spese del giudizio, per l'attività professionale stragiudiziale resa in suo favore a far data dall'aprile 2016, deducendo di averla assistita nella controversia ...
Stato di detenzione e procreazione medicalmente assistita. Thu, 15 Feb 2024 05:00:00 +0100

Stato di detenzione e procreazione medicalmente assistita.

Avv. Francesca De Carlo. <p>Il possesso del migliore stato di sanità possibile costituisce un diritto fondamentale di ogni essere umano" (Atto di costituzione dell'OMS, firmato a New York il 22 luglio 1946). </p> <p>La Seconda Sezione Penale della Cassazione, con sentenza n. 5182 del 13 ottobre 2023- 6 febbraio 2024, è stata chiamata ad affrontare il delicato tema del diritto alla sostituzione della misura cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari per consentire alla imputata di accedere alla PMA. </p> <p>Il Gup del Tribunale di Napoli aveva respinto l'istanza di sostituzione della misura ...
Lesioni e percosse: elemento soggettivo e criteri distintivi dei due reati Wed, 14 Feb 2024 06:00:00 +0100

Lesioni e percosse: elemento soggettivo e criteri distintivi dei due reati

Redazione. <p>La Quinta Sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 6007 del 12 febbraio 2024 torna ad occuparsi della distinzione tra i reati di lesioni e percosse, indicando i criteri distintivi e i caratteri di tipicità essenziali di ciascuno. </p> <p>Il caso: la Corte d'appello di Roma, in riforma della decisione di primo grado, rideterminava la pena inflitta nei confronti di Tizio in mesi 4 di reclusione, in relazione al reato di lesioni semplici con prognosi di un giorno (esclusa l'aggravante contestata e la recidiva) commesso ai danni di Mevia, nei confronti della quale il ...
Successione e polizze assicurative Wed, 14 Feb 2024 05:00:00 +0100

Successione e polizze assicurative

Avv. Francesco Isola. <p>Come sappiamo, è possibile stipulare una polizza assicurativa "vita": mediante la quale la Compagnia assicuratrice, a fronte del versamento di un premio da parte del contraente (in unica o molteplici soluzioni), verserà a chi risulterà designato come beneficiario un premio, un capitale ovvero una rendita. </p> <p>Si comprende come tale operazione abbia come unico scopo, quello di effettuare - nei confronti del beneficiario - un atto di liberalità. </p> <p>Dopo la morte del contraente tale polizza, come tutti gli atti di liberalità, potrebbe essere oggetto ...
Usucapione di immobile in comproprietà tra fratelli: presupposti Tue, 13 Feb 2024 05:00:00 +0100

Usucapione di immobile in comproprietà tra fratelli: presupposti

Avv. Giovanni Iaria. <p>Con l'ordinanza 3493, pubblicata il 7 febbraio 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sui presupposti affinchè possa configurarsi l'acquisto per usucapione di un immobile in comproprietà tra fratelli. </p> <p>IL CASO: La vicenda origina da un giudizio avente ad oggetto lo scioglimento della comunione su un immobile adibito ad uso di civile abitazione in comproprietà fra fratelli, con richiesta di assegnazione delle quote di comproprietà dei convenuti a favore degli attori e,in subordine, la richiesta di vendita giudiziale del bene con ...
Limiti di efficacia della transazione conclusa tra la parte civile e l'assicurazione terzo garante. Mon, 12 Feb 2024 10:00:00 +0100

Limiti di efficacia della transazione conclusa tra la parte civile e l'assicurazione terzo garante.

Redazione. <p>La transazione intercorsa tra la parte civile e il terzo garante coobbligato, in solido con l'autore del reato, non può ritenersi operante nei confronti dell'imputato in relazione alla parte di debito riferibile in via esclusiva a quest'ultimo e alle voci di danno non rientranti nella transazione. </p> <p>In tal senso si è espressa la Quarta Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 5647 del 09 febbraio 2024. </p> <p>Il caso: Il Tribunale di Messina - nel riconoscere la penale responsabilità di Tizio per il delitto di cui all'art. 590-bis cod. pen. , per ...
Processo civile: udienza cartolare, calcolo dei termini e dies a quo Mon, 12 Feb 2024 05:00:00 +0100

Processo civile: udienza cartolare, calcolo dei termini e dies a quo

Avv. Massimo Baglieri. <p>Affronterò, con questo articolo, il problema della decorrenza dei termini, assegnati dal Giudice nell'ambito dell'udienza c. d. ”cartolare“. </p> <p>Brevemente possiamo dire che nel periodo emergenziale, durante la pandemia dovuta al virus SARS-COV2, le udienze venivano trattate mediante l'invio, nel Fascicolo telematico, di note scritte in sostituzione dell'udienza in presenza, con le modalità che conosciamo. </p> <p>La suddetta modalità di svolgimento dell'udienza, prima pensata per far fronte alla emergenza COVID, oggi, a ...
Donazioni in conto disponibile e con dispensa dall'imputazione: modalità della revoca Fri, 09 Feb 2024 06:00:00 +0100

Donazioni in conto disponibile e con dispensa dall'imputazione: modalità della revoca

Avv. Francesca De Carlo. <p>”La donazione in conto disponibile e con dispensa dall' imputazione è attribuzione che si aggiunge a quanto spetta al beneficiario a titolo di legittima, per cui l'intento del donante ereditando è quello di conferire al donatario un vantaggio ulteriore, che si concreta nell' esenzione dall' imputazione“. </p> <p>Con la sentenza n. 3352 del 6 febbraio 2024, la Cassazione ha ribadito che con la dispensa dall' imputazione, di cui al secondo comma dell' art. 564 cod. civ. , le donazioni fatte e i legati disposti dal de cuius a favore di chi agisce in riduzione, siano ...
Avvocati: la competenza a liquidare il compenso per attività svoltasi in più gradi Fri, 09 Feb 2024 05:00:00 +0100

Avvocati: la competenza a liquidare il compenso per attività svoltasi in più gradi

Avv. Giovanni Iaria. <p>Con la sentenza 3221/2024, pubblicata il 5 febbraio 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul Giudice competente a decidere le controversie relative alla liquidazione dei compensi degli avvocati per l'attività professionale svolta in favore di un cliente in più gradi di giudizio. </p> <p>IL CASO: Il Giudice di Pace accoglieva la domanda proposta da un legale per il pagamento dei compensi maturati per l'attività professionale svolta nell'ambito di un giudizio civile innanzi al Tribunale, avente ad oggetto la revoca di un amministratore di ...
Diritto alla provvigione e clausole vessatorie nel contratto di mediazione. Thu, 08 Feb 2024 07:00:00 +0100

Diritto alla provvigione e clausole vessatorie nel contratto di mediazione.

Redazione. <p>Con la sentenza n. 785/2024 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi del diritto alla provvigione del mediatore e della natura vessatoria di alcune clausole che, inserite nel contratto di mediazione, ne determinino la nullità. </p> <p>Il caso: L'agenzia immobiliare Delta concludeva con Mevia un contratto di mediazione avente ad oggetto la locazione di un immobile al canone di € 3. 960,00, con espressa preferenza per conduttori stranieri; successivamente Lucilla sottoscriveva una proposta di locazione per l'importo di € 3. 600,00. , con la quale si impegnava a ...