Mercoledi 10 Aprile 2024
Compenso avvocati: onere di allegazione e criteri di liquidazione giudiziale
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 9314 dell'8 aprile 2024 la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito ai criteri di liquidazione del compenso dell'avvocato e della sussistenza o meno dell'onere di allegazione della notula con la specifica delle attività svolte.

Il caso: Gli Avvocati Tizio e Tullio citarono in giudizio innanzi al Tribunale di Savona Sempronio, per sentirlo condannare al pagamento dei ...

Leggi tutto…
Giovedi 4 Aprile 2024
Esercizio abusivo della professione di avvocato: presupposti
A cura della Redazione.

La Sesta Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 13341 del 2 aprile 2024 si pronuncia in merito ai presupposti in presenza dei quali è configurabile il reato di esercizio abusivo della professione di avvocato.

Il caso: la Corte di appello di Venezia confermava la sentenza del Tribunale di Venezia, che aveva condannato l'imputata Mevia per il reato di esercizio abusivo della ...

Leggi tutto…
Mercoledi 3 Aprile 2024
Liquidazione delle spese giudiziali nel caso di contumacia della parte soccombente
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 8273 del 27 marzo 2024 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alle modalità di quantificazione e liquidazione delle spese processuali in caso di contumacia della parte soccombente.

Il caso: Il Presidente del Tribunale accolta l'opposizione proposta dall'avv. Tizio difensore di Caio in un giudizio svolti innanzi al Giudice di pace, in riforma della statuizione di quest'ultimo ...

Leggi tutto…
Martedi 2 Aprile 2024
Avvocati: il divieto di produrre la corrispondenza riservata del collega
Di Anna Andreani.

Il Consiglio Nazionale forense con la sentenza n. 3052023 si è pronunciato in merito alla condotta dell'avvocato che produca in giudizio per mera disattenzione la corrispondenza intercorsa con un collega contenente un proposta transattiva.

Il caso: L'avv. Tizio presentava un esposto contro il Collega Caio, il quale, nel richiedere un decreto ingiuntivo, aveva allegato al fascicolo monitorio una lettera ...

Leggi tutto…
Giovedi 28 Marzo 2024
Il docente/avvocato che patrocina cause nelle quali è parte il MIM è soggetto a sanzione?
Di Gianfranco Nunziata.

Un professore che esercita anche l’attività di avvocato può avere cause contro la sua Amministrazione e quindi il Ministero dell’Istruzione? La Corte di Appello di Bologna con sentenza del 25. 03. 2024 n. 191 ha stabilito di si!

La vicenda processuale ha riguardato un di un docente/avvocato che era stato sanzionato dall’U. P. D. (ufficio procedimenti disciplinari) ...

Leggi tutto…
Lunedi 25 Marzo 2024
Decreto di citazione notificato all'avvocato e non al domicilio eletto: conseguenze
A cura della Redazione.

La notifica del decreto di citazione al difensore di fiducia dell'imputato anziché al domicilio eletto non determina la nullità. In tal senso si è espressa la Quinta Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 1795/2024.

Il caso: La Corte d'appello di Genova, in parziale riforma della sentenza del Tribunale di Massa, nel procedimento a carico di Tizio, imputato per i ...

Leggi tutto…
Venerdi 22 Marzo 2024
La liquidazione giudiziale delle spese generali del 15%
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 6902/2024, pubblicata il 14 marzo 2024, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulla questione relativa alle spese che vengono liquidate all’esito di ogni giudizio e in particolare sulla debenza o meno delle spese generali del 15%.

IL CASO: Sulla scorta di un decreto ingiuntivo, divenuto definitivamente esecutivo all’esito del giudizio di opposizione ...

Leggi tutto…
Lunedi 18 Marzo 2024
Avvocati e deontologia: più cautela nell'uso della punteggiatura negli scritti difensivi
Di Anna Andreani.

Il CNF con la sentenza n. 286/2023 esamina un esposto presentato da un avvocato nei confronti di un collega, che aveva aggiunto tre punti esclamativi ad una frase contenuta nel proprio scritto difensivo, escludendone la rilevanza ai fini disciplinari.

Il caso: L'avv. Tizio veniva sottoposto a procedimento disciplinare per rispondere delle condotte di cui al seguente capo di incolpazione: violazione degli ...

Leggi tutto…
Martedi 20 Febbraio 2024
Avvocati: doppia decurtazione per il compenso del difensore d'ufficio.
A cura della Redazione.

Per la liquidazione del compenso la figura del difensore di ufficio va equiparata a quella del difensore della parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato nel processo penale .

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 4048/2024, nell'accogliere il ricorso del Ministero della Giustizia.

Il caso: Il tribunale di Ancona liquidava all'avv. Tizio compensi professionali ...

Leggi tutto…
Venerdi 9 Febbraio 2024
Avvocati: la competenza a liquidare il compenso per attività svoltasi in più gradi
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza 3221/2024, pubblicata il 5 febbraio 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul Giudice competente a decidere le controversie relative alla liquidazione dei compensi degli avvocati per l’attività professionale svolta in favore di un cliente in più gradi di giudizio.

IL CASO: Il Giudice di Pace accoglieva la domanda proposta da un legale per il pagamento dei ...

Leggi tutto…
Giovedi 8 Febbraio 2024
L'avvocato difensore di se stesso in sede civile - appunti sugli artt. 86 e 91 c.p.c.
Di Francesco Isola.

A differenza del giudizio penale, nel quale l'imputato che esercita la professione di avvocato non può difendersi personalmente, l'art. 86 del codice di procedura civile prevede espressamente che "La parte o la persona che la rappresenta o assiste, quando ha la qualità necessaria per esercitare l'ufficio di difensore con procura presso il giudice adito, può stare in giudizio senza il ministero ...

Leggi tutto…
Lunedi 5 Febbraio 2024
Istanza di ammissione al patrocinio a spese dello Stato e il limite dell'abuso del processo
Di Anna Andreani.

Il giudice è tenuto a liquidare il compenso al difensore per l’attività difensiva svolta in favore della parte ammessa al patrocinio, con decorrenza dalla data di presentazione dell’istanza, e non sono sindacabili le ragioni per le quali la richiesta di ammissione al patrocinio avvenga in una fase processuale piuttosto che in un'altra.

In tal senso si è espressa la Corte di ...

Leggi tutto…
Venerdi 2 Febbraio 2024
Compensi avvocati: la prescrizione decorre dalla pubblicazione della decisione
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 2618/2024, pubblicata il 29 gennaio 2024, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulla questione relativa alla decorrenza del termine di prescrizione del diritto dell’avvocato ad ottenere il pagamento del compenso a saldo per l’attività professionale svolta in favore di un proprio cliente.

IL CASO: Il Giudice di Pace accoglieva la domanda proposta ...

Leggi tutto…
Martedi 30 Gennaio 2024
Avvocati: distinzione tra procura alle liti e contratto di patrocinio ai fini del compenso
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 28204/2023 si pronuncia in merito al diritto dell'avvocato di percepire il compenso per l'attività svolta nell'interesse di un cliente anche nel caso in cui sia nulla la procura alle liti.

Il caso: Tizio proponeva opposizione al decreto ingiuntivo con il quale il Tribunale di Perugia gli aveva ingiunto, accogliendo il ricorso dell’avv. Caio, il pagamento ...

Leggi tutto…
Lunedi 29 Gennaio 2024
Gratuito patrocinio: gli atti preparatori all'istruttoria vanno comunque remunerati
Di Anna Andreani.

La Seconda Sezione civile della Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 2502/2024 si è pronunciata in favore del legale che, per conto di un cliente ammesso al patrocinio a spese dello Stato nell'ambito di un procedimento penale, poi conclusosi con la dichiarazione di estinzione per prescrizione, aveva chiesto la liquidazione del compenso per la fase istruttoria avendo depositato la lista testi.

Il caso: ...

Leggi tutto…
Giovedi 18 Gennaio 2024
Avvocati: per la liquidazione degli onorari il C.U. va pagato in base al valore della domanda
Di Anna Andreani.

Con provvedimento del 21 dicembre 2023 il Ministero della Giustizia tramite il canale Filo Diretto ha dato risposta al quesito posto dal Dirigente amministrativo del Tribunale di Bari in merito al contributo unificato da versare per i procedimenti di cui agli articoli 14 e 15 del d. lgs. n. 150 del 2011, ossia le controversie in materia di liquidazione degli onorari e dei diritti di avvocato (art. 14) e delle ...

Leggi tutto…
Mercoledi 17 Gennaio 2024
La delibera del CNF sulla formazione continua avvocati per l' anno 2024
Di Francesca De Carlo.

L’anno solare dal 1° gennaio al 31 dicembre 2024 non viene conteggiato ai fini del triennio formativo di cui al comma 3 dell’art. 12 del Regolamento CNF 6 del 16 luglio 2014 e ss.

Con la delibera n. 237, nella seduta amministrativa del 14 dicembre 2023, il CNF ha statuito che:

nell’anno solare dal 1° gennaio al 31 dicembre 2024 ciascun iscritto adempie l’obbligo ...

Leggi tutto…
Martedi 16 Gennaio 2024
Compenso avvocati: transazione e presupposti per il principio di solidarietà
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 1283/2024, pubblicata il 12 gennaio 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sui presupposti affinchè l’avvocato che abbia assistito un cliente nell’ambito di una controversia può invocare l’applicazione della solidarietà prevista dalla legge professionale per il pagamento dei compensi maturati per l’attività difensiva svolta. ...

Leggi tutto…
Lunedi 15 Gennaio 2024
Il giudice omette di liquidare nel provvedimento le spese forfettarie: conseguenze
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 217 del 4 gennaio 2024 fa chiarezza in merito al diritto del legale di vedersi riconosciuto il rimborso delle spese generali anche senza la prova dei relativi esborsi.

Il caso: l'Avv. Mevia, difensore di un imputato innanzi alla settima sezione penale della Corte di Cassazione, definita con pronuncia di inammissibilità del ricorso, proponeva opposizione ex ...

Leggi tutto…
Giovedi 11 Gennaio 2024
Compenso avvocati: la stesura di un contratto anche se non concluso non è un semplice parere scritto
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 693 del 9 gennaio 2024 la Corte di Cassazione fa alcune precisazioni in merito ai criteri di determinazione e quantificazione del compenso dell'avvocato che ha svolto in favore del cliente prestazioni stragiudiziali, nel caso in esame la stesura di alcuni contratti.

Il caso: Tizio conveniva avanti al Tribunale Mevia, in proprio e quale esercente la potestà genitoriale sulla figlia ...

Leggi tutto…

Pag. 1/23 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.06 secondi