Martedi 7 Maggio 2024
Liquidazione dei compensi professionali nella difesa penale: procedimento e competenza
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 11376/2024, nel decidere sul regolamento di competenza sollevato dalla Corte d'Appello di Napoli, si pronuncia in merito alla individuazione dell'ufficio giudiziario a cui spetta decidere in merito alla liquidazione dei compensi professionali dell'avvocato per attività svolta in un procedimento penale.

Il caso: L'avv. Tizio quale difensore di fiducia che aveva ...

Leggi tutto…
Martedi 20 Febbraio 2024
Avvocati: doppia decurtazione per il compenso del difensore d'ufficio.
A cura della Redazione.

Per la liquidazione del compenso la figura del difensore di ufficio va equiparata a quella del difensore della parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato nel processo penale .

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 4048/2024, nell'accogliere il ricorso del Ministero della Giustizia.

Il caso: Il tribunale di Ancona liquidava all'avv. Tizio compensi professionali ...

Leggi tutto…
Venerdi 9 Febbraio 2024
Avvocati: la competenza a liquidare il compenso per attività svoltasi in più gradi
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza 3221/2024, pubblicata il 5 febbraio 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul Giudice competente a decidere le controversie relative alla liquidazione dei compensi degli avvocati per l’attività professionale svolta in favore di un cliente in più gradi di giudizio.

IL CASO: Il Giudice di Pace accoglieva la domanda proposta da un legale per il pagamento dei ...

Leggi tutto…
Giovedi 8 Febbraio 2024
L'avvocato difensore di se stesso in sede civile - appunti sugli artt. 86 e 91 c.p.c.
Di Francesco Isola.

A differenza del giudizio penale, nel quale l'imputato che esercita la professione di avvocato non può difendersi personalmente, l'art. 86 del codice di procedura civile prevede espressamente che "La parte o la persona che la rappresenta o assiste, quando ha la qualità necessaria per esercitare l'ufficio di difensore con procura presso il giudice adito, può stare in giudizio senza il ministero ...

Leggi tutto…
Lunedi 5 Febbraio 2024
Istanza di ammissione al patrocinio a spese dello Stato e il limite dell'abuso del processo
Di Anna Andreani.

Il giudice è tenuto a liquidare il compenso al difensore per l’attività difensiva svolta in favore della parte ammessa al patrocinio, con decorrenza dalla data di presentazione dell’istanza, e non sono sindacabili le ragioni per le quali la richiesta di ammissione al patrocinio avvenga in una fase processuale piuttosto che in un'altra.

In tal senso si è espressa la Corte di ...

Leggi tutto…
Venerdi 2 Febbraio 2024
Compensi avvocati: la prescrizione decorre dalla pubblicazione della decisione
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 2618/2024, pubblicata il 29 gennaio 2024, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulla questione relativa alla decorrenza del termine di prescrizione del diritto dell’avvocato ad ottenere il pagamento del compenso a saldo per l’attività professionale svolta in favore di un proprio cliente.

IL CASO: Il Giudice di Pace accoglieva la domanda proposta ...

Leggi tutto…
Martedi 30 Gennaio 2024
Avvocati: distinzione tra procura alle liti e contratto di patrocinio ai fini del compenso
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 28204/2023 si pronuncia in merito al diritto dell'avvocato di percepire il compenso per l'attività svolta nell'interesse di un cliente anche nel caso in cui sia nulla la procura alle liti.

Il caso: Tizio proponeva opposizione al decreto ingiuntivo con il quale il Tribunale di Perugia gli aveva ingiunto, accogliendo il ricorso dell’avv. Caio, il pagamento ...

Leggi tutto…
Lunedi 29 Gennaio 2024
Gratuito patrocinio: gli atti preparatori all'istruttoria vanno comunque remunerati
Di Anna Andreani.

La Seconda Sezione civile della Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 2502/2024 si è pronunciata in favore del legale che, per conto di un cliente ammesso al patrocinio a spese dello Stato nell'ambito di un procedimento penale, poi conclusosi con la dichiarazione di estinzione per prescrizione, aveva chiesto la liquidazione del compenso per la fase istruttoria avendo depositato la lista testi.

Il caso: ...

Leggi tutto…
Martedi 16 Gennaio 2024
Compenso avvocati: transazione e presupposti per il principio di solidarietà
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 1283/2024, pubblicata il 12 gennaio 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sui presupposti affinchè l’avvocato che abbia assistito un cliente nell’ambito di una controversia può invocare l’applicazione della solidarietà prevista dalla legge professionale per il pagamento dei compensi maturati per l’attività difensiva svolta. ...

Leggi tutto…
Giovedi 11 Gennaio 2024
Compenso avvocati: la stesura di un contratto anche se non concluso non è un semplice parere scritto
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 693 del 9 gennaio 2024 la Corte di Cassazione fa alcune precisazioni in merito ai criteri di determinazione e quantificazione del compenso dell'avvocato che ha svolto in favore del cliente prestazioni stragiudiziali, nel caso in esame la stesura di alcuni contratti.

Il caso: Tizio conveniva avanti al Tribunale Mevia, in proprio e quale esercente la potestà genitoriale sulla figlia ...

Leggi tutto…
Martedi 9 Gennaio 2024
Compenso CTU: i poteri decisori del giudice che ha emesso il decreto di liquidazione
Di Giovanni Iaria.

Il decreto di liquidazione del compenso spettante al consulente tecnico d’ufficio non è revocabile né può essere modificato dal Giudice che lo ha emesso. Esso può essere modificato solo a seguito dell’opposizione proposta ai sensi dell’articolo 170 del D. p. r. n. 115 del 2002.

Lo ha affermato la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 313, pubblicata il 5 ...

Leggi tutto…
Martedi 19 Dicembre 2023
Conferimento dell'incarico ai fini del compenso: l'onere della prova dell'avvocato
Di Anna Andreani.

La procura alle liti è un negozio unilaterale endoprocessuale con cui viene conferito il potere di rappresentare la parte in giudizio e che non presuppone l'esistenza - fra le medesime persone - di un sottostante rapporto di patrocinio.

In tal senso si è pronunciata la Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 34412/2023.

Il caso: Tizio e Mevia proponevano ricorso in opposizione a decreto ...

Leggi tutto…
Giovedi 16 Novembre 2023
Avvocati: la difesa in proprio non esclude il diritto di percepire le spese processuali.
A cura della Redazione.

L'avvocato che si difende in proprio ha comunque il diritto di percepire le spese processuali qualora risulti totalmente vincitore nel giudizio. In tal senso si è pronunciata la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 31141/2023.

Il caso: Con ordinanza ex art. 170 D. P. R. 115/2002, il Tribunale, in parziale modifica del decreto opposto, riconosceva all’avv. Tizio un compenso di € 1. 140,00 ...

Leggi tutto…
Lunedi 13 Novembre 2023
Parametri forensi: quale scaglione applicare in caso di sproporzione tra domanda e decisum
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 28885/2023 chiarisce quale criterio di liquidazione applicare per il compenso dell'avvocato nel caso in cui vi sia una notevole sporporzione tra il petitum e il decisum del giudizio presupposto.

Il caso: Tizio con ricorso ex art. 702 bis, chiedeva la liquidazione del compenso per la prestazione professionale di avvocato in relazione alla attività di assistenza ...

Leggi tutto…
Mercoledi 1 Novembre 2023
Avvocati: va sempre liquidato il compenso per la fase di trattazione/istruttoria
A cura della Redazione.

Il compenso previsto per la fase di trattazione/istruttoria spetta al procuratore della parte vittoriosa anche a prescindere dall’effettivo svolgimento, nel corso del grado del singolo giudizio di merito, di attività a contenuto istruttorio.

Tale principio è stato ribadito dalla Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 29857/2023.

Il caso: La Corte d’appello rigettava il ...

Leggi tutto…
Lunedi 30 Ottobre 2023
Il curatore del minore dopo la riforma Cartabia: criteri di liquidazione del compenso
Di Anna Andreani.

Il Tribunale di Pisa con il decreto del 10 ottobre 2023 affronta la questione della natura dell'incarico di curatore del minore alla luce della Riforma Cartabia e dei criteri di liquidazione del relativo compenso.

Sul punto il Tribunale osserva che:

a) non v'è dubbio che si tratta di istituto che è destinato ad essere oggetto di sempre più frequenti applicazioni e che i candidati ...

Leggi tutto…
Venerdi 13 Ottobre 2023
Patrocinio a spese dello Stato nella negoziazione: il decreto del primo di agosto
Di Massimo Baglieri.

Dopo la data del 30/06/2023, data di entrata in vigore della riforma Cartabia, molti si staranno chiedendo, con particolare riferimento al patrocinio a spese dello Stato, se tale riforma si applichi alle procedure di negoziazione assistita, instaurate prima della data del 30/06/2023 e se le modalità di liquidazione degli onorari dell’Avvocato che ha concluso, con accordo, nell’ambito di una ...

Leggi tutto…
Lunedi 9 Ottobre 2023
Avvocati: decorrenza della prescrizione del compenso di entrambi i gradi di giudizio
Di Giovanni Iaria.

La prescrizione del diritto del legale ad ottenere i compensi maturati per l’attività resa in favore di un cliente sia in primo grado che in secondo grado inizia a decorrere dalla data di pubblicazione della sentenza di appello.

Lo ha precisato la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 27613/2023, pubblicata il 29 settembre 2023.

IL CASO: un avvocato agiva in giudizio nei confronti ...

Leggi tutto…
Giovedi 28 Settembre 2023
Criteri di liquidazione del compenso dell'avvocato per la fase decisionale.
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 26843 del 19/09/2023 la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito al compenso spettante al professionista che, nella fase decisionale, non abbia depositato la comparsa conclusionale e le repliche.

Il caso: il Tribunale di Roma respingeva l’opposizione proposta dall’avv. Tizio avverso il decreto di liquidazione emesso dallo stesso Tribunale- Sez. immigrazione - per ...

Leggi tutto…
Giovedi 7 Settembre 2023
Difese d'ufficio: la norma che prevede la riduzione di un terzo del compenso non è retroattiva
A cura della Redazione.

Nell'ordinanza n. 23958/2023 la Corte di Cassazione ribadisce la non retroattività dell'art. 106 bis D. P. R. 115/2002 che prevede la riduzione di un terzo dei compensi professionali del difensore d'ufficio nel processo penale.

Il caso: L'avvocato Tizia era stata nominata difensore d'ufficio di Caio nel procedimento penale pendente avanti il Tribunale di Roma; aveva vanamente richiesto il pagamento ...

Leggi tutto…

Pag. 1/7 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.044 secondi