Mercoledi 23 Giugno 2021
Affidamento condiviso non significa permanenza del figlio presso ciascun genitore al 50%.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 17221/2021 ribadisce il principio per cui l'affidamento condiviso non implica una rigida ripartizione al 50% dei tempi di permanenza del minore presso ciascun genitore.

Il caso: Nel giudizio di separazione personale tra Tizio e Caia la Corte di appello di Torino confermava l'affido condiviso dei figli con collocazione presso la madre, ampliava i tempi di ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 23 Giugno 2021
Condominio: cambio di destinazione d'uso e revisione delle tabelle millesimali
Di Francesca De Carlo.

In materia di condominio degli edifici, le tabelle millesimali possono essere riviste e modificate, anche nell'interesse di un solo condomino, se è notevolmente alterato il rapporto originario dei singoli piani o porzioni di piani.

La vicenda, dalla quale origina la questione, riguarda il caso di due condomini, i quali avevano effettuato, l'uno, la trasformazione dei solai grezzi di ...

Leggi tutto…
 Martedi 22 Giugno 2021
Omessa dichiarazione della morte di una parte del processo: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 14465/2021, pubblicata il 26 maggio 2021, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulle sorte dei giudizi nel caso in cui nelle more una parte, costituita a mezzo di procuratore, muore e tale circostanza non viene dichiarata o l’evento non viene notificato alla controparte.

IL CASO: La vicenda esaminata riguarda l’impugnazione di una sentenza ...

Leggi tutto…
 Lunedi 21 Giugno 2021
Separazione: è il marito che deve provare le circostanze impeditive dell'assegno di mantenimento
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 12329/2021 chiarisce i termini di operatività del criterio dei “redditi adeguati” a cui rapportare l'assegno di mantenimento nell'ambito di un procedimento di separazione ex art. 156 c.c.

Il caso: Il Tribunale di Rovereto pronunciava la separazione personale dei coniugi Tizio e Caia, respingendo la domanda di addebito proposta dal marito, ...

Leggi tutto…
 Venerdi 18 Giugno 2021
Valida la notifica di un atto a mezzo pec senza la firma digitale nella relata
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 16746/2021, pubblicata il 14 giugno 2021, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sulle conseguenze derivanti dalla notifica di un atto a mezzo pec senza la firma digitale dell’avvocato notificante nella relazione di notifica.

IL CASO: La vicenda riguarda l’impugnazione di una sentenza emessa dalla Corte di Appello che aveva dichiarato ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 16 Giugno 2021
Rimessa alle Sezioni Unite la decisione circa la qualificazione dell'opposizione a decreto ingiuntivo
Di Francesca De Carlo.

La Terza Sezione Civile della Cassazione, con ordinanza interlocutoria n. 13556 del 18 maggio 2021, ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione della causa alle Sezioni Unite, circa la risoluzione delle qualificazione giuridica dell'opposizione a decreto ingiuntivo se, cioè, debba considerarsi come impugnazione o come giudizio ordinario di cognizione, ai fini dell'applicabilità ...

 Mercoledi 16 Giugno 2021
Ordinanza di assegnazione notificata al terzo dopo dieci anni: conseguenze.
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 16607/2021, pubblicata l’11 giugno 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla questione relativa all’individuazione del termine di decorrenza della prescrizione decennale del credito risultante dall’ordinanza di assegnazione somme emessa all’esito della procedura esecutiva presso terzi.

IL CASO: La vertenza nasce dalla notifica da parte di ...

Leggi tutto…
 Lunedi 14 Giugno 2021
Atto interruttivo della prescrizione: requisiti per la sua validita’ ed efficacia
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 15140/2021, pubblicata il 31 maggio 2021, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sui requisiti che un atto o una missiva devono avere per essere considerati idonei ai fini dell’efficacia interruttiva della prescrizione di un diritto.

IL CASO: La vicenda riguarda la domanda con la quale veniva richiesta al Tribunale la condanna del venditore di un ...

Leggi tutto…
 Giovedi 10 Giugno 2021
Viene anticipato l'orario dell'udienza e il difensore dell'imputato non compare: conseguenze
Di Anna Andreani.

Se il giudice anticipa l'orario dell'udienza e il giudizio si svolge senza la presenza del difensore, si determina la nullità della sentenza. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione con la sentenza n. 16388/2021.

Il caso: Il difensore di Tizio propone ricorso avverso la sentenza della Corte di appello di Milano che aveva confermato la sentenza di primo grado di condanna ...

Leggi tutto…
 Giovedi 10 Giugno 2021
Divorzio congiunto: e se un coniuge revoca il consenso?
Di Danilo Cozza.

Dopo la separazione, la strada per porre fine del tutto al vincolo coniugale, è il divorzio. E’ noto il fatto che, con le recenti riforme, la strada consensuale della separazione e del divorzio è molto più breve, veloce ed economica, spesso potendosi arrivare anche in tempi molto brevi ad una pronuncia di divorzio,anche senza coinvolgere, in alcuni casi, le sedi giudiziarie.

 Giovedi 10 Giugno 2021
Esecuzione immobiliare: giudizio di divisione e termine per la riassunzione
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 12685/2021, pubblicata il 12 maggio 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul termine entro il quale va riassunto il processo esecutivo sospeso ai sensi dell’art. 601 c.p.c. per procedere con il giudizio di divisione dell’immobile pignorato.

IL CASO: La vicenda parte dal pignoramento di un immobile in comproprietà tra la debitrice e il marito di ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 9 Giugno 2021
Patrocinio a spese dello Stato: il compenso dell'avvocato nell'intervenuta transazione
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 15710/2021, nell'ambito della normativa in materia di patrocinio a spese dello Stato, si pronuncia in merito alla liquidazione del compenso dovuto al difensore anche in presenza di una transazione della lite che non lo contempli. Il caso: L'avvocato Tizio proponeva istanza al Tribunale di Brescia per la liquidazione delle sue spettanze; esponeva che: ...

Leggi tutto…
 Martedi 8 Giugno 2021
Può il datore di lavoro richiedere il certificato del casellario giudiziale?
Di Michele Vissani.

Un'analisi degli aspetti relativi alla richiesta del certificato del casellario da parte del datore sia al lavoratore che al candidato.

Com’è noto, il certificato del casellario giudiziale “contiene i provvedimenti in materia penale, civile e amministrativa, i provvedimenti penali di condanna definitivi e i provvedimenti afferenti all’ esecuzione penale, i provvedimenti ...

Leggi tutto…
 Martedi 8 Giugno 2021
La matrice dell’assegno non e’ sufficiente a provare l’estinzione del debito
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 15709/2021, pubblicata il 4 giugno 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul valore della matrice di un assegno ai fini di fornire la prova dell’avvenuta estinzione di un debito.

IL CASO: Nella vicenda esaminata, un avvocato conveniva in giudizio un suo ex cliente chiedendo al Tribunale di condannarlo al pagamento dei compensi maturati per ...

Leggi tutto…
 Venerdi 4 Giugno 2021
Il cointestario del conto deve comunicare all'INPS il decesso del congiunto per bloccare l'accredito della pensione?
Di Francesca De Carlo.

Per l'omessa comunicazione all'Inps del decesso del congiunto e la percezione dei ratei pensionistici sul conto cointestato, la Cassazione ha escluso l'applicazione dell'art. 316-ter c.p.

Lo scorso 12 maggio, la VI Sezione Penale della Cassazione, ha esaminato la seguente questione: “se possa ritenersi sussistente il reato di cui all'art. 316-ter cod. pen. , nel caso in cui il ...

Leggi tutto…
 Giovedi 3 Giugno 2021
Allegati in pdf alla notifica via pec illeggibili: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 15001/2021, pubblicata il 28/05/2021, la Corte di Cassazione è tornata ad occuparsi delle conseguenze derivanti dalla notifica di un atto a mezzo pec con file allegati in formato pdf in parte illeggibili o con contenuto vuoto.

IL CASO: La vicenda riguarda l’impugnazione di una sentenza della Corte di Appello, emessa all’esito di un giudizio avente ad oggetto il ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 2 Giugno 2021
Provvedimenti del giudice dell'esecuzione e cancellazione immediata delle trascrizioni e delle iscrizioni.
Di Rodolfo Tullio Parrella.

La Cassazione, a Sezioni Unite, spazza via la pretesa di attestazioni di definitività dei provvedimenti del giudice dell’esecuzione affermando la inesigibilità dell’attestazione di definitività dei provvedimenti del giudice dell’esecuzione.

La Cassazione riafferma la immediata esecutività di tutti i provvedimenti del giudice ...

Leggi tutto…
Civile Sent. Sez. L Num. 14062 Anno 2021.
 Lunedi 31 Maggio 2021
L'indennità di fine rapporto e di mancato preavviso degli agenti di commercio
Di Lorenzo Mosca.

La Suprema Corte di Cassazione torna ad occuparsi, con questa recentissima pronuncia in tema di diritti degli Agenti di Commercio, dei termini decadenziali e prescrizionali delle indennità di fine rapporto e di quella di mancato preavviso.

La Corte di appello di Napoli, in parziale accoglimento del gravame dell’Agente di Commercio, aveva condannato la Preponente al pagamento, in favore ...

Leggi tutto…
 Lunedi 31 Maggio 2021
Notifica pec negativa per cause non imputabili al notificante: quali attività porre in essere.
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 14446/2021, pubblicata il 26 maggio 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata su cosa deve fare, al fine di non incorrere in decadenze processuali, il soggetto che notifica un atto a mezzo pec e la notifica non va a buon fine per ragioni a lui non imputabili, in quanto il messaggio gli viene rifiutato dal sistema perché la casella della posta elettronica del destinatario ...

 Venerdi 28 Maggio 2021
Il giudice deve liquidare tutte le prestazioni che l'avvocato abbia effettivamente reso nel giudizio
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 14483 del 26 maggio 2021 ha cassato la sentenza del tribunale che non ha provveduto a liquidare il compenso dell'avvocato per le fasi della trattazione e della decisione.

Il caso: Il tribunale accoglieva l'appello che Tizio aveva proposto nei confronti della sentenza con la quale il giudice di pace, pur accogliendo l'opposizione proposta dallo stesso ...

Leggi tutto…

Pag. 1/89 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.019 secondi