Lunedi 18 Maggio 2020
CdS: autonomia dell'infrazione dell'art. 126 bis e conseguenze ai fini dell'opposizione
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 8479 del 5 maggio 2020 la Corte di Cassazione ribadisce l'autonomia della violazione dell'art. 126 bis cds comminante l'obbligo di comunicare i dati del conducente da quella sanzionata dall'art. 142 cds per superamento dei limiti di velocità.

Il caso: La Polizia Municipale di Capaccio notificava in data 30/6/2005 a Tizio un verbale per violazione dei limiti di velocita', ex ...

Leggi tutto…
Venerdi 15 Maggio 2020
La competenza per materia nelle impugnazioni avverso i preavvisi di fermo
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 8665/20, pubblicata l’8 maggio 2020, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sull’individuazione del Giudice competente per le controversie avente ad oggetto le impugnazioni avverso i preavvisi di fermo amministrativo relativi a sanzioni amministrative per violazione del codice della strada.

IL CASO: Nella vicenda esaminata, un motociclista impugnava, ...

Leggi tutto…
Lunedi 3 Febbraio 2020
L'accertamento della velocità tra esigenza di tutela della sicurezza stradale e rispetto dei diritti dei cittadini
Di Raffaele Vairo.

L’accertamento delle infrazioni stradali a mezzo di dispositivi elettronici deve avvenire nel rigoroso rispetto del bilanciamento delle esigenze della tutela della sicurezza stradale e il rispetto dei diritti degli utenti della strada. Pertanto non può avvenire con strumenti la cui affidabilità non può avvenire senza la loro sottoposizione alla prescritta e aggiornata omologazione.

...

Leggi tutto…
Venerdi 10 Gennaio 2020
Non è responsabile dell'incidente il pedone che attraversa nelle vicinanze delle strisce.
Di Anna Andreani.

La IV Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 47204/2019 si pronuncia in merito alla insussistenza di responsabilità in capo al pedone che, nell'attraversare la strada nelle vicinanze delle strisce pedonali, viene investito da un ciclista, che decede a causa dell'impatto.

Il caso: La Corte di Appello confermava la sentenza assolutoria, per insussistenza del fatto, resa dal ...

Leggi tutto…
Giovedi 9 Gennaio 2020
Automobilista passa con il semaforo rosso? Spetta a lui provarne il malfunzionamento
Di Giovanni Iaria.

Incombe sull’automobilista che si oppone al verbale di violazione al codice della strada per aver attraversato un incrocio con il semaforo rosso, deducendo il malfunzionamento, fornirne la prova. Ai fini della sua efficacia probatoria, il verbale di accertamento non deve contenere, a pena di nullità, l’attestazione che l’apparecchio sia stato sottoposto a controllo preventivo e costante. ...

Leggi tutto…
Mercoledi 4 Dicembre 2019
Opposizione al verbale di accertamento per omesse comunicazioni: quale giudice competente?
Di Giovanni Iaria.

Per le opposizioni avverso il verbale di contestazione elevato ai sensi dell’articolo 126 bis, comma 2, del codice della strada per la mancata comunicazione delle generalità e del numero della patente del conducente, è competente territorialmente il Giudice di Pace del luogo dove ha la sede l’organo accertatore al quale i suddetti dati dovevano essere inviati, che è quello del ...

Leggi tutto…
Mercoledi 9 Ottobre 2019
Investimento del pedone mentre attraversa la strada: precedenze, responsabilita' e onere della prova
Di Silvia Vayra.

Sentenza Tribunale di Ferrara n. 577/2019 pubblicata l’11/09/2019.

L’attrice, premettendo di essere stata investita dal veicolo condotto dalla convenuta, mentre attraversava a piedi la sede stradale, proponeva domanda di risarcimento danni per le lesioni riportate, in conseguenza del sinistro.

I convenuti (conducente e proprietario), restavano contumaci, mentre la Compagnia di ...

Leggi tutto…
Mercoledi 2 Ottobre 2019
Il verbale che accerta la guida senza cintura è assistito da fede privilegiata
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 22991/2019 chiarisce la natura del verbale in cui il pubblico ufficiale abbia accertato la guida senza l'uso della cintura di sicurezza e la modalità di impugnazione.

Il caso: il Dott. T proponeva ricorso per la cassazione della sentenza con cui il tribunale di Torino, confermando la decisione del giudice di pace, aveva rigettato la sua opposizione avverso ...

Leggi tutto…
Giovedi 12 Settembre 2019
Multe: i vizi della notifica devono essere eccepiti entro 20 giorni dalla notifica della cartella a pena di decadenza.
Di Giovanni Iaria.

L’opposizione avverso la cartella di pagamento avente ad oggetto verbali per violazioni al codice della strada con la quale l’automobilista eccepisce la mancata notifica dei suddetti verbali va proposta entro il termine di venti giorni dalla notifica della cartella.

Questo è quanto precisato dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 22094/2019, pubblicata il 4 settembre scorso.

...

Leggi tutto…
Mercoledi 31 Luglio 2019
Ordinanza-ingiunzione: da quando decorre il termine di prescrizione.
Di Domenico D'Alessandro.

L'ordinanza ingiunzione per il pagamento di una sanzione amministrativa deve essere adottata e notificata all'interessato entro cinque anni dalla violazione - Giudice di Pace di Palermo sentenza 2596/2019

La notificazione di una ordinanza - ingiunzione prefettizia eseguita oltre il quinquennio dalla violazione di norme del codice della strada (nella specie: guida senza patente) risulta perenta.

Il ...

Leggi tutto…
Lunedi 27 Maggio 2019
Illegittimo installare l'autovelox in senso di marcia opposto a quello del decreto autorizzativo
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 12309/2019 si pronuncia in merito alla illegittimità dell'accertamento della violazione dei limiti di velocità rilevata tramite autovelox posizionato sul lato opposto rispetto a quello per il quale la Prefettura aveva autorizzato l'installazione.

Il caso: Il Giudice di pace, accertata l'illegittima apposizione dell'autovelox sul lato destro della ...

Leggi tutto…
Martedi 14 Maggio 2019
Quale contenuto deve avere l'opposizione a cartella di pagamento per violazione al CdS?
Di Giovanni Iaria.

E’ ammissibile l’opposizione a cartella di pagamento per violazioni al codice della strada con la quale si contesta la mancata notifica del verbale presupposto senza dedurre vizi che riguardano il merito della pretesa sanzionatoria? A questa domanda ad oggi non è stata ancora data una risposta univoca.

Infatti sulla questione, all’interno della stessa Corte di Cassazione, si sono ...

Leggi tutto…
Lunedi 29 Aprile 2019
Uso del cellulare in auto senza viva voce o auricolare e mancata contestazione immediata: conseguenze.
A cura della Redazione.

Nell'ordinanza n. 10840/2019 Gli Ermellini si pronunciano in merito alla legittimità della multa per uso del cellulare non a viva voce né dotato di auricolare durante la guida di autoveicolo anche in mancanza di contestazione immediata.

Il caso: M. A. proponeva opposizione ex art. 205 cod. strada avverso l'ordinanza- ingiunzione con la quale, a seguito di ricorso avverso il verbale del 27 ...

Leggi tutto…
Giovedi 21 Febbraio 2019
Quando si può affermare la responsabilità dell'Ente gestore della strada ex art 2051 c.c
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 4161 del 13 febbraio 2019 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla responsabilità dell'Ente custode della strada per un sinistro verificatosi in incrocio non assistito da segnaletica.

Il caso: F. C. e L. D. convenivano in giudizio davanti al Giudice di pace, Roma Capitale, chiedendone la condanna al risarcimento dei danni subiti in conseguenza del sinistro stradale ...

Leggi tutto…
Martedi 29 Gennaio 2019
Preavviso di fermo: Giudice di pace competente per l'opposizione
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 1722/2019, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata in merito al giudice competente a decidere sulle opposizioni al preavviso di fermo amministrativo, ribadendo che le suddette opposizioni sono di competenza per materia del Giudice di Pace, non potendosi qualificare le stesse come opposizioni agli atti esecutivi ex art. 615 c. p. c. e per esse non opera la competenza per ...

Leggi tutto…
Martedi 22 Gennaio 2019
Chi è legittimato ad impugnare il verbale che prevede la decurtazione dei punti sulla patente?
Di Giovanni Iaria.

Il conducente, non proprietario del veicolo, può impugnare il verbale per violazione al codice della strada che prevede la sanzione accessoria della decurtazione dei punti sulla patente?

La risposta a questa domanda è stata fornita dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 1184/2019, pubblicata il 17 gennaio scorso, con la quale i giudici di Piazza Cavour hanno affermato la ...

Leggi tutto…
Mercoledi 12 Dicembre 2018
Cds: mancata opposizione alla multa e termine di prescrizione
Di Giovanni Iaria.

La mancata opposizione da parte di un automobilista avverso il verbale di accertamento per infrazioni al codice della strada non comporta la conversione del termine di prescrizione quinquennale in quello decennale, tranne nel caso in cui il credito sia stato accertato con un titolo giudiziale (sentenza o decreto ingiuntivo), diventato definitamente esecutivo.

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con ...

Leggi tutto…
Lunedi 12 Novembre 2018
Cds: l'opposizione a preavviso di fermo segue il rito ordinario di cognizione
Di Giovanni Iaria.

L’atto di opposizione avverso il provvedimento di fermo amministrativo relativo a sanzioni per violazioni al codice della strada va notificato al Ministero dell’Interno presso la competente Avvocatura dello Stato nel cui distretto ha sede l’Autorita’ Giudiziaria competente e non presso la Prefettura.

Questo è quanto statuito dalla Corte di Cassazione con la sentenza nr. ...

Leggi tutto…
Venerdi 2 Novembre 2018
Cds: omessa notifica del verbale e contenuto dell'opposizione alla cartella di pagamento
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 26843/2018, la Corte di Cassazione si è nuovamente occupata della questione relativa alle modalità e al contenuto dell’opposizione a cartella di pagamento per violazioni al codice della strada nel caso in cui si contesta la mancata notifica del verbale presupposto, affermando il seguente principio di diritto: “in materia di opposizione a sanzioni amministrative, ...

Leggi tutto…
Giovedi 18 Ottobre 2018
Cds: cambio di residenza del trasgressore e decorrenza del termine per notificare il verbale
Di Giovanni Iaria.

A mente dell’articolo 201 del codice della strada nel caso in cui non è possibile contestare immediatamente la violazione, il verbale con gli estremi precisi e dettagliati della suddetta violazione e con l’ indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, deve, entro novanta giorni dall'accertamento, essere notificato all'effettivo trasgressore o, quando questi non ...

Leggi tutto…


Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.051 secondi