Martedi 27 Luglio 2021
Avvocati: sulla tempestività dell'istanza di rinvio per legittimo impedimento
A cura della Redazione.

La Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 26766/2021 chiarisce le modalità con cui il difensore è tenuto a comunicare il legittimo impedimento a comparire all'udienza per un precedente impegno professionale.

Il caso: Il difensore del ricorrente in Cassazione avverso la sentenza della Corte di appello eccepiva la nullità del giudizio di appello con riferimento ...

Leggi tutto…
Mercoledi 14 Luglio 2021
Reato di sottrazione del figlio minore e sospensione della potestà genitoriale.
A cura della Redazione.

Nella sentenza n. 26439 del 12 luglio 2021 la Sesta Sezione penale della Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla non automaticità della sospensione della potestà genitoriale in caso di sottrazione del minore che viene condotto all'estero.

Il caso: la Corte d'appello di Napoli confermava la sentenza con la quale il Tribunale di Nola aveva condannato Caia per il reato di cui all'art. ...

Leggi tutto…
Giovedi 8 Luglio 2021
Limite di efficacia del decreto di irreperibilità.
Di Anna Andreani.

Il decreto di irreperibilità emesso dal giudice per la notificazione del provvedimento che dispone il giudizio cessa di avere efficacia con la pronuncia della sentenza di primo grado.

In tal senso si è espressa la Quinta sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 25706 del 6 luglio 2021.

Il caso: Con la sentenza impugnata la Corte di appello di Roma confermava la condanna ...

Leggi tutto…
Giovedi 10 Giugno 2021
Viene anticipato l'orario dell'udienza e il difensore dell'imputato non compare: conseguenze
Di Anna Andreani.

Se il giudice anticipa l'orario dell'udienza e il giudizio si svolge senza la presenza del difensore, si determina la nullità della sentenza. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione con la sentenza n. 16388/2021.

Il caso: Il difensore di Tizio propone ricorso avverso la sentenza della Corte di appello di Milano che aveva confermato la sentenza di primo grado di condanna dell'imputato ...

Leggi tutto…
Venerdi 4 Giugno 2021
Il cointestario del conto deve comunicare all'INPS il decesso del congiunto per bloccare l'accredito della pensione?
Di Francesca De Carlo.

Per l'omessa comunicazione all'Inps del decesso del congiunto e la percezione dei ratei pensionistici sul conto cointestato, la Cassazione ha escluso l'applicazione dell'art. 316-ter c. p.

Lo scorso 12 maggio, la VI Sezione Penale della Cassazione, ha esaminato la seguente questione: “se possa ritenersi sussistente il reato di cui all'art. 316-ter cod. pen. , nel caso in cui il cointestatario del conto ...

Leggi tutto…
Lunedi 10 Maggio 2021
Violenza o minaccia non esauriscono il delitto di maltrattamenti in famiglia.
Di Anna Andreani.

La Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 17616/2021 delinea le condizioni in presenza dei quali è legittimo l'arresto in flagranza per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Il caso: Tizio, mediante il proprio difensore, impugna avanti alla Corte di Cassazione l'ordinanza del Gip presso il Tribunale di Cassino, che ne ha convalidato l'arresto in flagranza per il delitto di ...

Leggi tutto…
Venerdi 16 Aprile 2021
Trasmissione via pec dell'istanza di rinvio per impedimento del difensore: conseguenze
A cura della Redazione.

La Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 13789/2021 chiarisce in quali termini e con quali modalità può essere accolta l'istanza di rinvio per impedimento del difensore trasmessa tramite PEC alla cancelleria del giudice.

Il caso: La Corte di Appello di Firenze confermava la sentenza del Tribunale che aveva riconosciuto Tizio e Caia responsabili di una serie di ...

Leggi tutto…
Venerdi 19 Marzo 2021
Notifica presso il solo difensore d'ufficio ai fini della dichiarazione d'assenza: sempre valida?
A cura della Redazione.

La Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 9931 del 15 marzo 2021 chiarisce in quali ipotesi è valida la notifica presso il solo difensore d'ufficio ai fini della dichiarazione di assenza ex art. 420-bis c. p. p.

Il caso: la Corte di appello di Firenze confermava l'anteriore decisione del Tribunale di Pisa, che aveva dichiarato A. T. colpevole delle contravvenzioni di cui agli ...

Leggi tutto…
Giovedi 18 Marzo 2021
Abuso d'ufficio: la modifica ex art. 23 D.L. 76/2020 determina una parziale abolitio criminis
Di Emanuela Armonti.

Con la sentenza n° 442 emessa il 09/12/2020 e depositata l’08/01/2021 la 6^ Sezione Penale della Corte di Cassazione ha stabilito che la modifica del delitto di abuso d’ufficio, intervenuta con l’art. 23 del D. L. 76/2020 convertito in L. 120/2020, ha ristretto l’ambito di operatività dell’art. 323 cp, determinando una parziale abolitio criminis in relazione alle condotte ...

Leggi tutto…
Nota a Cassazione Penale, Sezioni Unite, sentenza 19 febbraio 2021, n. 6551.
Giovedi 25 Febbraio 2021
Le Sezioni Unite sullo spazio minimo da garantire al detenuto in una cella comune.
Di Vincenzo Boncristiano.

Con la sentenza in oggetto, del 19 febbraio 2021 la Suprema Corte fa il punto sulle condizioni di detenzione, sancendo il principio secondo il quale non è violato l’art. 3 CEDU sul diritto dei detenuti a non subire trattamenti inumani degradanti, qualora lo spazio minimo vitale, sebbene inferiore ai metri 3 quadrati, sia compensato da altri fattori, quali la brevità del periodo in cui avviene ...

Leggi tutto…
Giovedi 11 Febbraio 2021
Il conducente di un auto deve sempre osservare la massima prudenza in prossimità delle strisce pedonali.
A cura della Redazione.

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 4738 dell'8 febbraio 2021, nell'ambito di un procedimento per omicidio colposo, affronta la problematica connessa agli obblighi che incombono sul conducente dell'auto che investe un pedone al di fuori delle strisce pedonali.

Il caso: C. V. alla guida di un autocarro all'interno di un centro urbano, investiva, nell'immediata prossimità ...

Leggi tutto…
Lunedi 8 Febbraio 2021
Omesso mantenimento figli: la madre può costituirsi parte civile per chiedere i danni morali.
A cura della Redazione.

La Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 4677 del 5 febbraio 2021 si è pronunciata in merito al diritto della madre collocataria di costituirsi parte civile nel procedimento penale contro il padre che non adempie all'obbligo di mantenimento.

Il caso: La Corte di appello di Brescia, in parziale riforma di quella del Tribunale di Crema, rideterminava la pena irrogata a ...

Leggi tutto…
Venerdi 5 Febbraio 2021
Prelievo forzato di ovociti e configurabilità del reato di rapina
Di Francesca De Carlo.

La Suprema Corte ha affermato che l'espianto di ovociti dall'utero di una donna, realizzato da personale medico, contro la sua volontà, configura il delitto di rapina, in quanto gli ovociti devono considerarsi "cose mobili" allorquando vengono distaccati dal corpo umano. Solo da quel momento sono pienamente detenuti dalla donna, attesa la possibilità della stessa sia di utilizzarli che di donarli a ...

Leggi tutto…
Mercoledi 3 Febbraio 2021
L'estorsione via web: il caso della sextortion
Di Serena Conte.

Il massiccio utilizzo dei social network, ma anche la frequentazione di siti di incontri da parte di una vasta platea di utenti, ha coinciso con la diffusione di alcuni reati perpetrati attraverso il web.

In particolare, negli ultimi anni, si è assistito all’aumento esponenziale dei reati di truffa ed estorsioni, soprattutto a sfondo sessuale, online, a discapito di malcapitati navigatori della ...

Leggi tutto…
Lunedi 25 Gennaio 2021
Sì alla particolare tenuità del fatto se il padre non contribuisce, per poco tempo, alle spese straordinarie
Di Anna Andreani.

La Sesta Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 893/2021 si pronuncia in merito alla applicabilità o meno della causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto al padre che non ha provveduto al pagamento della metà delle spese straordinarie per il figlio.

Il caso: la Corte di Appello di Palermo ribadiva la responsabilità di Tizio in ordine al ...

Leggi tutto…
Giovedi 14 Gennaio 2021
La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto: presupposti per la sua applicabilità
A cura della Redazione.

La Quinta Sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 836 del 12 gennaio 2021 decide in merito alla applicabilità o meno della causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis c. p. all'ipotesi di uso del pass per parcheggio invalidi intestato alla madre dell'imputato e interamente contraffatto ed idoneo ad ingannare la pubblica fede.

Il caso: la ...

Leggi tutto…
Giovedi 3 Dicembre 2020
L’applicabilità ai reati in materia di stupefacenti dell’attenuante ex art. 62 cp n. 4
Di Lorenzo Marcovecchio.

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione sono state chiamate a dirimere un contrasto giurisprudenziale apertosi negli anni e relativo all’applicabilità anche ai reati in materia di stupefacenti della speciale tenuità di cui all’art. 62 cp n. 4.

La norma in esame rubricata sotto il titolo “circostanze attenuanti comuni” prevede, al punto n. 4, che “l'avere, nei ...

Leggi tutto…
Martedi 1 Dicembre 2020
Stalking e diritto di visita del genitore non collocatario.
A cura della Redazione.

La V Sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 10904/2020 si pronuncia in merito alla sussistenza del reato di stalking nel caso in cui un individuo ponga in essere atti vessatori e persecutori nei confronti della ex convivente, con la motivazione di vedere il figlio.

Il caso: La Corte di appello di Torino confermava la sentenza del Tribunale di Asti che aveva condannato G. A. per atti ...

Leggi tutto…
Martedi 27 Ottobre 2020
Compravendita: penale inapplicabile se non viene richiamata nel definitivo.
Di Anna Andreani.

Nessuna penale per il ritardo nella consegna dell'immobile oggetto della compravendita può essere richiesta se nel contratto definitivo non è richiamata la clausola del preliminare che la prevede. In tal senso si è pronunciata la Corte di Cassazione nella sentenza n. 23307 del 23 ottobre 2020.

Il caso:Il Tribunale di Tempio Pausania condannava la convenuta Alfa s. r. l. al pagamento in ...

Leggi tutto…
Giovedi 15 Ottobre 2020
Processo penale: i difensori possono inviarsi comunicazioni a mezzo PEC
Di Anna Andreani.

Le parti private nel processo penale possono fare ricorso alla posta elettronica certificata per le proprie comunicazioni. In tal senso si è espressa la Corte di cassazione nella sentenza n. 26506 del 22 settembre 2020.

Il caso: Il Tribunale del riesame di Palermo dichiarava inammissibile l'appello avverso il provvedimento con il quale il G. i. p. del Tribunale di Palermo aveva respinto la richiesta ...

Leggi tutto…

Pag. 1/8 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.042 secondi