Mercoledi 23 Febbraio 2022
Infortunio sul lavoro in cantiere edile conseguente a circolazione di veicolo: applicabile la normativa sulla rca.
Di Luigi Bonanno Feldmann, Rita Grisafi e Rita D’Amico.

Infortunio sul lavoro in cantiere edile conseguente a circolazione di veicolo su aree equiparate ed azione diretta ex art. 287 c. d. a. - fallimento proprietario del veicolo danneggiante e modalità della riassunzione - art. 2055 c. c. e cumulabilità di titoli di responsabilità diversi per condotte lesive fra loro autonome.

IL CASO

Addì 10/03/2006 si verificava un tragico ...

Leggi tutto…
Giovedi 11 Novembre 2021
L'automobilista che investe un pedone senza fermarsi non beneficia della particolare tenuità del fatto
A cura della Redazione.

L'automobilista che, dopo aver investito un pedone sulle strisce, non si ferma non può beneficiare della causa di non punibilità ex art. 133 bis c. p. anche se le lesioni subite dal danneggiato sono lievi. In tal senso si è espressa la Quarta sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 39989 dell'8 novembre 2021.

Il caso: la Corte di appello di Milano confermava la ...

Leggi tutto…
Venerdi 8 Ottobre 2021
Responsabilità ex art. 2051 c.c del Comune e presunzione di demanialità della strada
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 27054 del 6 ottobre 2021 la Corte di Cassazione chiarisce quale sia l'onere della prova a carico dell'Ente comunale qualora un ciclista assuma di essere caduto a causa di una buca nella strada ritenuta di competenza del Comune.

Il caso: Tizia conveniva in giudizio, innanzi al Giudice di Pace di Lodi, il Comune di Vizzolo Predabissi per ottenere il risarcimento del danno subito a seguito di ...

Leggi tutto…
Giovedi 26 Agosto 2021
Alcoltest valido su persona in stato di incoscienza anche senza l'avviso difensivo
A cura della Redazione.

Alcoltest valido sul conducente, in stato di incoscienza, che non è stato avvisato dalla polizia giudiziaria di farsi assistere dal difensore di fiducia. In tal senso si è pronunciata la Quarta sezione Penale della Corte di Cassazione nella sentenza n. 28466/2021.

Il caso: la Corte di appello confermava la sentenza di primo grado in punto di responsabilità di Tizio per il reato di cui ...

Leggi tutto…
Martedi 30 Luglio 2019
Circolazione stradale: incapacita' a deporre del testimone gia' risarcito
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 19121 del 17/07/2019 la Corte di Cassazione si pronuncia in tema di incapacità a deporre del testimone che sia già stato risarcito quale danneggiato nel medesimo sinistro stradale, oggetto della causa in cui è stato chiamato come teste.

Il caso: R. M. conveniva dinanzi al Giudice di pace una Compagnia di Assicurazioni, nella sua veste di impresa designata per conto ...

Leggi tutto…
Mercoledi 20 Marzo 2019
Danno tanatologico: quando il risarcimento e' trasmissibile agli eredi.
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 4146/2019 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi del danno “tanatologico” e dei presupposti per la configurabilità del relativo risarcimento jure hereditatis in favore dei congiunti della vittima.

Il caso: A. , C. e E,, quali eredi e rispettivamente genitori e fratello di B, deceduto a seguito di un sinistro stradale in cui come conducente di un motociclo si era ...

Leggi tutto…
Venerdi 15 Giugno 2018
Quando l'Ente locale è responsabile del sinistro causato da cane randagio.
Di Giuseppe Versaci.

Ordinanza n. 11591/2018 Corte di Cassazione VI sez. civ. 14. 05. 2018.

La Suprema Corte interviene ancora una volta sulla vexata quaestio relativa alla legittimazione passiva degli enti locali in materia di risarcimento dei danni da sinistro stradale con cane randagio.

L’ordinanza del 14 maggio 2018 sembra porre una pietra tombale sulla possibilità di veder risarciti di danni a seguito di ...

Leggi tutto…
Mercoledi 30 Maggio 2018
Incapacità a testimoniare della vittima di un sinistro stradale.
Di Anna Andreani.

Il caso: S. P, N. D. , C. P. e V. P. convenivano dinanzi al Tribunale la società Generali Assicurazioni s. p. a. per sentirla condannare al risarcimento dei danni da essi attori rispettivamente patiti in conseguenza della morte del proprio congiunto, V. P. , il quale era deceduto a causa di un sinistro stradale provocato da un veicolo non identificato.

Sia il tribunale che la Corte d'Appello ...

Leggi tutto…
Lunedi 20 Novembre 2017
Sinistri stradali: risarcimento da “perdita di chance” anche per il disoccupato
Di Giovanni Iaria.

Anche il disoccupato, rimasto coinvolto in un incidente stradale, ha diritto al risarcimento dei danni da perdita di chance. Così si è espressa la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 26850, pubblicata il 14/11/2017.

IL CASO: La vicenda esaminata dai Giudici di legittimità trae origine dalla richiesta di risarcimento danni formulata da un soggetto per i danni da questo subiti a ...

Leggi tutto…
Giovedi 12 Ottobre 2017
Sinistri stradali: il concorso di colpa ex art 2054 cc non è applicabile d'ufficio
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 22811 del 29/09/2017 la Corte di Cassazione esamina un caso di ultra petita in relazione all'art. 2054 2° comma c. c. in base al quale si presume, fino a prova contraria, il concorso di colpa dei conducenti nella causazione del sinistro, nella misura del 50% .

Il caso: G. M. percorreva la via X a bordo del suo ciclomotore quando, all'altezza del civico Y veniva travolto frontalmente ...

Leggi tutto…
Sabato 16 Settembre 2017
Segnaletica sbiadita? Il Comune non è responsabile in caso di incidente.
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 10520 del 28 aprile 2017 la Corte di Cassazione chiarisce che in mancanza di una segnaletica intelligibile si applicano in ogni caso le regole del codice della strada, con conseguente esclusione di responsabilità dell'Ente custode della strada in caso di sinistro.

Nella fattispecie il sig. I. A. agiva in giudizio nei confronti di T. E. e della sua assicuratrice della ...

Leggi tutto…
Giovedi 31 Agosto 2017
Sinistri stradali: esclusa la querela di falso per i rilievi tecnico- descrittivi e relazione di servizio.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18757 del 28 luglio 2017, torna sulla questione della natura e del valore probatorio della relazione di servizio e del rilevamento tecnico descrittivo redatto dai C. C. in occasione di un sinstro stradale.

Il caso: la Corte d'appello, in riforma della decisione pronunziata dal Tribunale, accoglieva la querela di falso proposta da E. U. , dichiarando la falsità ...

Leggi tutto…
Venerdi 5 Maggio 2017
Segnalatica sbiadita? Comune non responsabile in caso di incidente.
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 10520 del 28 aprile 2017 la Corte di Cassazione chiarisce che in mancanza di una segnaletica intelligibile si applicano in ogni caso le regole del codice della strada, con conseguente esclusione di responsabilità dell'Ente custode della strada in caso di sinistro.

Nella fattispecie il sig. I. A. agiva in giudizio nei confronti di T. E. e della sua assicuratrice della ...

Leggi tutto…
Giovedi 16 Marzo 2017
Esercizio abusivo della professione: le attività precluse a chi non è avvocato
Di Anna Andreani.

La V Sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 7630/2017 individua quali attività devono essere svolte per potersi delineare il reato di esercizio abusivo della professione di avvocato.

Il caso: la Corte d'Appello confermava la sentenza del Tribunale che aveva condannato V. D. alla pena di giustizia ed al risarcimento dei danni in favore delle parti civili, in quanto responsabile ...

Leggi tutto…
Venerdi 10 Marzo 2017
Nessun concorso di colpa se l'incidente è causato da un cane sbucato all'improvviso in strada
Di Giovanni Iaria.

Chi risponde dei danni causati da un cane che sbuca improvvisamente su una strada statale provocando dei danni ad un’automobile in transito?

A questa domanda ha risposta la Corte di Cassazione con la sentenza nr. 4202/2017 pubblicata il 17/2/2017 della Terza Sezione Civile.

Nel caso esaminato dai Giudici di Legittimità, un cane era sbucato improvvisamente su una strada statale causando dei ...

Leggi tutto…
Martedi 28 Febbraio 2017
Esclusa la responsabilità del conducente se il pedone appare all'improvviso.
Di Anna Andreani.

Può il pedone con la sua condotta essere la causa esclusiva del suo investimento? La questione è stata affrontata dalla Corte di Cassazione con la ordinanza n. 4551 del 22/02/2017.

Il caso: Il coniuge e i figli della sig. ra P. convenivano in giudizio innanzi al Tribunale P. C. , R. s. r. l. e INA Assitalia s. p. a. , chiedendo il risarcimento dei danni subiti a seguito del sinistro stradale in ...

Leggi tutto…
Lunedi 16 Gennaio 2017
Responsabilità della P.A.: è insidia lo “scalino” tra carreggiata e ciglio erboso
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 260/2017 la Corte di Cassazione si pronuncia un merito ad un caso particolare di insidia stradale con conseguente responsabilità della P. A.

Il conducente di un autocarro conveniva avanti al Tribunale la Amministrazione Provinciale chiedendo il risarcimento del danno conseguente a sinistro stradale: l'autocarro dal medesimo condotto aveva sbandato e si era ribaltato, in quanto la ...

Leggi tutto…
Giovedi 12 Gennaio 2017
Sinistro stradale causato da veicolo ignoto: per il risarcimento danni non necessaria la querela.
Di Anna Andreani.

La Corte d'Appello di Roma con la sentenza n. 5469/2016 si pronuncia in merito ad una richiesta di risarcimento danni da sinistro stradale al Fondo d Garanzia in mancanza di una previa denunzia o querela.

Nel caso in esame, un ciclista conveniva avanti al Tribunale la IN Spa (alla quale subentrava in corso di causa la GE. IT spa) per il risarcimento dei danni subiti in occasione di sinistro stradale, ...

Leggi tutto…
Sabato 8 Ottobre 2016
Guida in stato di alterazione psicofisica ed accertamenti ematici: una questione ancora aperta
Di Cinzia Giambruno.

Negli ultimi anni si è assistito ad un progressivo inasprimento delle pene relative alla guida in stato di alterazione psicofisica e reati conseguenti, con conseguente ampliamento del ricorso ai prelievi ematici al fine di accertare la presenza di alcool o droga nel sangue dei conducenti dei veicoli soggetti a controllo.

Ciò comporta tuttavia una serie di problemi che, alla luce della ...

Leggi tutto…
Martedi 24 Maggio 2016
Tabelle milanesi di liquidazione del danno: il giudice non deve tener conto degli aggiornamenti successivi
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 9367 del 10/05/2016 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla questione se il giudice debba tener conto, nell'applicare le tabelle milanesi, gli aggiornamenti successivi dei relativi importi.

Il caso: i parenti di una signora deceduta in conseguenza di un sinistro stradale convenivano in giudizio dinanzi al Tribunale i responsabili del sinistro e le Generali s. p. a. , per ottenere ...

Leggi tutto…

Pag. 1/2 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.035 secondi