Giovedi 13 Maggio 2021
Le sanzioni disciplinari di stato.
Di Danilo Argeri.

Le sanzioni disciplinari di stato: provvedimenti conseguenti a violazioni della disciplina talmente gravi da non consentire, in via temporanea o definitiva, la prosecuzione del rapporto di impiego pubblico in quanto l’infrazione commessa lede l’interesse generale dell’Amministrazione militare o della collettività statuale.

Dai principi costituzionali di buon andamento ed ...

Leggi tutto…
 Sabato 1 Maggio 2021
Disciplina militare - Procedimento disciplinare e sanzioni disciplinari di corpo
Di Danilo Argeri.

L’attuale concezione del militare quale professionista reca l’implicita consapevolezza da parte del personale delle Forze armate del proprio ruolo specifico e della capacità di interiorizzare il significato delle norme che regolano l’impiego in relazione alle finalità specifiche dello strumento militare.

In tale ottica la disciplina militare assume valore di principio ...

Leggi tutto…
 Venerdi 15 Maggio 2020
Censura per il legale che fornisce false informazioni sullo svolgimento del mandato.
A cura della Redazione.

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, nella sentenza n. 8242 del 28 aprile 2020, chiarisce quale sanzione disciplinare debba essere applicata all'avvocato responsabile di aver omesso di svolgere le attività difensive richieste dal cliente, al quale ne aveva assicurato il corretto adempimento.

Il caso: A seguito di presentazione di esposto, venivano contestati, all'Avv. Tizio ...

Leggi tutto…
 Martedi 21 Maggio 2019
Licenziamento disciplinare e l’insussistenza del fatto materiale contestato
Di Luca Tortora.

La Cassazione con la sentenza n. 12174/2019 interviene sul dibattito giurisprudenziale ritenendo che il requisito dell’insussistenza del fatto sia integrato anche nel caso in cui il fatto nella sua materialita’ sia esistente ma sia irrilevante giuridicamente o non sia imputabile al lavoratore.

Il quadro normativo in cui si innesta la pronunzia della Corte di Cassazione esaminata è ...

Leggi tutto…
 Martedi 27 Novembre 2018
Lavoratore tenuto a svolgere le mansioni assegnate anche se non rispondenti alla qualifica
Di Fulvio Graziotto.

Decisione: Sentenza n. 21036/2018 Cassazione Civile - Sezione Lavoro.

L'eventuale assegnazione del lavoratore a mansioni non rispondenti alla qualifica rivestita non autorizza lo stesso a rifiutarsi aprioristicamente, e senza un eventuale avallo giudiziario, di eseguire la prestazione lavorativa richiestagli, in quanto egli è tenuto ad osservare le disposizioni per l'esecuzione del lavoro ...

Leggi tutto…
 Lunedi 29 Gennaio 2018
Chiarimenti del CNF sul divieto di produrre la corrispondenza riservata
Di Anna Andreani.

Il Consiglio Nazionale Forense con la sentenza del 21/11/2017 chiarisce l'ambito di operatività dell'art. 28 del Codice deontologico forense, che sancisce il divieto per l'avvocato di produrre in giudizio corrispondenza qualificata riservata scambiata con i colleghi.

Il caso: Il COA di Torino apriva un procedimento disciplinare nei confronti dell'avv. Tizio per “essere venuto meno ai ...

Leggi tutto…
 Lunedi 12 Giugno 2017
Jobs Act e tutela reale: effetti della mancata preventiva contestazione disciplinare
Di Franco Rindone.

Una sentenza del Tribunale di Taranto in data 21. 04. 2017, tra le poche intervenute dopo l'entrata in vigore del contratto a tutele crescenti, sancisce che il difetto della preventiva contestazione disciplinare del fatto è equiparabile alla sua insussistenza materiale, con la conseguente applicazione della tutela reale attenuata che prevede il reintegro e il risarcimento del danno in misura ...

Leggi tutto…
 Lunedi 27 Marzo 2017
Avvocato e dovere di indipendenza: no alla intermediazione immobiliare.
Di Anna Andreani.

Il CNF con la decisione del 3 maggio 2016 si pronuncia in tema di divieto per l'avvocato di svolgere attività di intermediazione immobiliare.

Il caso: il COA di Torino irrogava all'avv. M. B. la sanzione della censura, avendone riconosciuto la responsabilità disciplinare in relazione a due capi di incolpazione: l'uno per la violazione degli articoli 5, 6 e 41 del vecchio codice ...

Leggi tutto…
 Giovedi 23 Febbraio 2017
Viola il codice deontologico il legale che chiede un compenso maggiore senza averne fatto riserva.
Di Anna Andreani.

Il Consiglio Nazionale Forense in sede disciplinare con la sentenza del 07/03/2016 decide in merito alla sanzionabilità della condotta di un avvocato che ha presentato al cliente una parcella maggiorata rispetto a quelle indicata in precedenza.

Il caso: una società di diritto spagnolo presentava un esposto nei confronti di un avvocato, sulla base dei seguenti fatti: il legale, dopo aver ...

Leggi tutto…
Cassazione Civile S.U. Sentenza n. 18077 del 15/09/2015.
 Mercoledi 28 Ottobre 2015
Avvocati: quando si prescrive l'azione disciplinare
Di Anna Andreani.

Le Sezioni Unite della Cassazione con la sentenza n. 18077/2015 intervengono in materia di procedimento disciplinare nei confronti di un avvocato, al quale il CNF ha applicato la sanzione della sospensione per quattro mesi. Il legale propone ricorso per Cassazione avverso la decisione del CNF, che ha confermato la decisione del COA territoriale, contestandone la legittimità, sulla ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.029 secondi