Giovedi 20 Giugno 2024
Atto consegnato al portiere dello stabile senza avviso al destinatario: conseguenze
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 16300 del 12 giugno 2024 la Corte di Cassazione chiarisce in quale ipotesi la consegna del plico al portiere dello stabile in cui risiede il destinatario debba considerarsi affetta da nullità.

Il caso: L’Agenzia delle Entrate emetteva nei confronti della società Delta s. r. l. , esercente l’attività di gestione e acquisizione di alberghi, un avviso di ...

Leggi tutto…
Lunedi 17 Giugno 2024
Notifica per posta: l’agente postale non ha l’obbligo di identificare il soggetto che riceve l’atto
Di Giovanni Iaria.

Nel caso di notifica a mezzo del servizio postale, l'agente non ha l'obbligo di procedere alla identificazione del soggetto al quale consegna l'atto.

Egli ha soltanto l'obbligo di attestare che, nel luogo e nella data indicati nell'avviso di ricevimento, in sua presenza un soggetto qualificatosi destinatario dell'atto ha apposto una firma.

Così si è espressa la Corte di Cassazione con ...

Leggi tutto…
Lunedi 6 Maggio 2024
Ricorso per Cassazione: quando la notifica per posta può ritenersi perfezionata
Di Anna Andreani.

Ai fini della notifica a mezzo del servizio postale ex art. 149 c. p. c. , il procedimento notificatorio non risulta perfezionato se manca la prova dell'avvenuta ricezione della raccomandata da parte del destinatario.

In tal senso ha deciso la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 10843/2024.

Il caso: Mevia riceveva la notifica di tre distinti avvisi di accertamento ai fini IRPEF, relativi agli anni ...

Leggi tutto…
Venerdi 26 Aprile 2024
Atti tributari: modalita’ di notifica in caso di irreperibilita’ relativa o assoluta
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 10356/2024, pubblicata il 17 aprile 2024, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulle modalità di notifica degli atti e degli avvisi tributari impositivi nel caso di irreperibilità relativa o assoluta del destinatario.

IL CASO: Un contribuente al quale veniva notificato una intimazione di pagamento sulla scorta di una cartella esattoriale per dazi doganali ...

Leggi tutto…
Giovedi 18 Aprile 2024
Chi deve provare il contenuto della cartella di pagamento notificata con raccomandata, se contestato.
Di Giovanni Iaria.

Capita spesso che l’amministrazione finanziaria per notificare le cartelle di pagamento si avvale del servizio postale e il contribuente destinatario della raccomanda ne contesti il contenuto, sostenendo che il plico ricevuto era vuoto o conteneva un atto diverso da quello che l’amministrazione assume di aver spedito.

Con l’ordinanza 9279/2024, pubblicata l’8 aprile 2023, la Corte di ...

Leggi tutto…
Martedi 9 Aprile 2024
Quando si perfeziona la notifica dell'atto impositivo effettuata tramite posta?
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 9125 del 5 aprile 2024 torna ad occuparsi dei presupposti in presenza dei quali si ritiene perfezionata la notifica di un atto impositivo mediante l'impiego del servizio postale.

Il caso. La Corte di Appello di Roma, in riforma della pronuncia di prime cure, in accoglimento dell'appello proposto dall'Inps, dichiarava inammissibile l’opposizione proposta da Mevia ...

Leggi tutto…
Mercoledi 27 Marzo 2024
Avviso di ricevimento privo della firma dell'agente postale: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

E’ inesistente e non soltanto nulla la notifica di un atto giudiziario eseguita a mezzo del servizio postale se nell’avviso di ricevimento manca la sottoscrizione dell’agente postale.

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con l’ordinanza 7586/2024, pubblicata il 21 marzo 2024.

IL CASO: Una società, alla quale l’Agente della Riscossione aveva notificato ...

Leggi tutto…
Martedi 12 Marzo 2024
Notifica dell'avviso di accertamento e mancato deposito del Cad: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

E’ nulla la notifica di un atto giudiziario eseguita a mezzo del servizio postale se, in caso di temporanea assenza del destinatario, il notificante non produce l’avviso di ricevimento della raccomandata contenente la comunicazione di avvenuto deposito (Cad).

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con l’ordinanza 6352, pubblicata l’8 marzo 2024.

IL CASO: La vicenda esaminata ...

Leggi tutto…
Venerdi 13 Ottobre 2023
Atto notificato per posta al portiere dello stabile; presupposti per la sua validità
Di Giovanni Iaria.

E’ nulla la notifica di un atto eseguita a mezzo del servizio postale con la consegna del plico al portiere dello stabile se nell’avviso di ricevimento non viene dato atto del mancato rinvenimento del destinatario o del rifiuto o dell’assenza delle persone abilitate alla ricezione (persona di famiglia, addetta alla casa o al servizio).

Così si è espressa la Corte di Cassazione ...

Leggi tutto…
Lunedi 31 Ottobre 2022
Relata di notifica con numero civico del destinatario errato: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Inesistente e non nulla la notifica di un atto giudiziario restituito al mittente con esito negativo per errore nell’indicazione del numero civico del destinatario.

La stragrande maggioranza delle notifiche degli atti giudiziari oggi viene eseguita a mezzo della posta elettronica certificata (PEC). Non sempre però tale modalità di notifica è utilizzabile. Si pensi ad esempio alla ...

Leggi tutto…
Mercoledi 2 Marzo 2022
Modalità di notifica dell'atto alla società e/o al legale rappresentante ex art. 145 cpc
Di Anna Andreani.

Nell'ipotesi in cui la notifica di un atto presso la sede di una società non vada a buon fine, il notificante può riconsegnare l'atto agli Ufficiali Giudiziari per la notifica al legale rappresentante, provvedendo in quella sede a indicarne le generalità e la residenza nella relata in calce all'atto.

In tal senso si è espressa la , la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. ...

Leggi tutto…
Venerdi 23 Aprile 2021
Avviso di ricevimento privo di firma dell'agente postale: notifica inesistente
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 9552/2021, pubblicata il 12 aprile 2021, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulle conseguenze derivanti dalla notifica di un atto a mezzo del servizio postale nel caso in cui l’avviso di ricevimento è privo della firma dell’agente postale.

IL CASO: La vicenda trae origine dalla sentenza della Corte di Appello che, riformando la sentenza emessa dal ...

Leggi tutto…
Martedi 20 Aprile 2021
Sezioni Unite: il notificante deve depositare anche l'avviso di ricevimento del c.d. cad
Di Anna Andreani.

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con la sentenza n. 10012 del 15 aprile 2021 risolve il contrasto giurisprudenziale interno alla giurisprudenza di legittimita' in merito alla questione se sia sufficiente per il giudizio di rituale perfezionamento della procedura notificatoria produrre il primo avviso di ricevimento con relative attestazioni oppure sia necessario, anche ed essenzialmente, che il ...

Leggi tutto…
Mercoledi 10 Febbraio 2021
Notifica degli atti impositivi a mezzo posta: normativa applicabile
Di Giovanni Iaria.

Alla notifica degli atti impositivi eseguita dall’amministrazione finanziaria a mezzo del servizio postale, senza l’intermediazione dell’ufficiale giudiziario, si applicano le norme del servizio postale ordinario e non quelle previste dalla legge n. 890/82 per la notifica degli atti giudiziari.

Pertanto, nel caso di temporanea assenza del destinatario, la notifica si ha per eseguita decorsi ...

Leggi tutto…
Mercoledi 9 Dicembre 2020
Notifica dell'avviso di accertamento e perfezionamento della compiuta giacenza
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 27655 del 3/12/2020 chiarisce quando può dirsi perfezionata la compiuta giacenza nel caso in cui la notifica dell'avviso di accertamento non abbia avuto esito positivo.

Il caso: La Commissione Tributaria Regionale della Sardegna, in riforma della decisione di primo grado, dichiarava inammissibile l'impugnazione proposta da G. M. avverso l'avviso di accertamento ...

Leggi tutto…
Mercoledi 26 Agosto 2020
Agente postale si dimentica di sottoscrivere l'avviso di ricevimento: conseguenze.
Di Giovanni Iaria.

E’ inesistente e non nulla la notifica di un atto eseguita a mezzo posta senza che l’agente postale abbia sottoscritto il relativo avviso di ricevimento. La ha precisato la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 17373/2020, pubblicata il 19 agosto 2020.

IL CASO: la vicenda origina dal ricorso promosso da un contribuente avverso l’avviso di intimazione e della cartella di pagamento ...

Leggi tutto…
Lunedi 3 Agosto 2020
La scissione degli effetti della notifica vale anche per gli atti di imposizione tributaria
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 15615/2020, pubblicata il 22 luglio 2020, la Corte di Cassazione si è pronunciata sull’applicabilità o meno agli atti di imposizione tributaria del principio della scissione degli effetti della notifica eseguita a mezzo del servizio postale per il notificante e per il destinatario.

IL CASO: La vertenza parte dal ricorso promosso da un contribuente innanzi alla ...

Leggi tutto…
Martedi 21 Luglio 2020
Notifica per posta e incertezza sulla persona, diversa dal destinatario, che ha ricevuto l'atto: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

E’ valida la notifica della cartella di pagamento eseguita a mezzo del servizio postale e consegnata ad un soggetto diverso dal destinatario anche nel caso in cui nell’avviso di ricevimento non sia chiara la qualifica della persona che ha ricevuto l’atto. Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 14941/2020, pubblicata il 14 luglio 2020.

IL CASO: Un contribuente ...

Leggi tutto…
Venerdi 5 Giugno 2020
Atto tributario notificato per posta e perfezionamento della notifica in assenza del destinatario.
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 10131/2020, pubblicata il 28 maggio 2020, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sul momento in cui si considera perfezionata la notifica di un atto tributario eseguita dall’amministrazione finanziaria avvalendosi delle Poste, nel caso in cui l’agente postale al momento del recapito della missiva non rinviene il destinatario.

IL CASO: La controversia ...

Leggi tutto…
Venerdi 22 Maggio 2020
Notifica per posta del ricorso per cassazione e mancato deposito dell'avviso di ricevimento: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 8648/2020, pubblicata l’8 maggio 2020, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata su quando il mancato deposito dell’avviso di ricevimento relativo alla notifica del ricorso per cassazione eseguita a mezzo del servizio postale lo rende inammissibile.

IL CASO: Una società depositava innanzi alla Corte di Appello ricorso per ottenere ...

Leggi tutto…

Pag. 1/3 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.037 secondi