Giovedi 16 Maggio 2024
La responsabilità del Comune in caso di caduta del ciclista in strada.
Di Anna Andreani.

L'esonero da responsabilità per cose in custodia richiede una prova rigorosa in ordine alla concreta ed effettiva impossibilità di esercitare sul bene la signoria di fatto sulla cosa, da valutare con particolare e determinante riguardo alla natura ed alla posizione dell'area teatro del sinistro. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 12988/2024.

Il fatto: ...

Leggi tutto…
Mercoledi 15 Maggio 2024
Cagnolino sbranato da cinque pitbull: la colpa e’ sempre dei padroni?
Di Filippo Portoghese.

Certamente non lo è dei cani, la colpa. Questo è pacifico nonostante ancora ci si affanni a dichiararlo, anzi sottolinearlo. Attribuire categorie giuridiche (colpa, responsabilità) a “oggetti” è un non senso. Come attribuire la colpa alla pistola o al fucile che ha ucciso un essere vivente.

Nel caso che ha originato la sentenza in commento (Corte di Cassazione penale, ...

Leggi tutto…
Lunedi 26 Febbraio 2024
La consegna di un cane ad un terzo integra una custodia temporanea o una donazione?
Di Filippo Portoghese.

Il Tribunale civile di Verona, quale giudice di appello, con la sentenza n. 913 del 2023 ha dovuto decidere se quella tra Tizio e Caio fosse stata una custodia temporanea di un cane o una donazione.

La vicenda.

Tizio sostiene di avere consegnato a Caio -per mezzo di Sempronio- il proprio cane razza bulldog francese perché lo tenesse giusto il tempo necessario perché Tizio terminasse ...

Leggi tutto…
Mercoledi 3 Gennaio 2024
Responsabilità per cose in custodia e il criterio della ragionevole cautela del danneggiato.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 30394/2023, nell'affrontare nuovamente la questione della responsabilità dell'Ente custode della strada in caso di caduta a causa del dissesto del manto stradale, chiarisce quando rileva la condotta del danneggiato ai fini dell'esclusione della responsabilità ex art. 2051 c. c.

Il caso: Tizio conveniva in giudizio davanti al Tribunale il Comune, ...

Leggi tutto…
Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 17133/2017.
Venerdi 15 Dicembre 2023
Il cartello “attenti al cane” non rende immuni da responsabilita’ ex art. 2052
Di Filippo Portoghese.

Spesso ci si domanda se l’apposizione del cartello “attenti al cane” sia sufficiente a ridurre o finanche eliminare la responsabilità di cui all’art. 2052 c. c. La sentenza che segue, sia pure non recente, potrà essere utile a fissare alcuni principi peraltro ritenuti pacifici.

Tizio, di professione portalettere, viene aggredito dal cane di Caio nel mentre consegna a ...

Leggi tutto…
Giovedi 30 Novembre 2023
Caduta a causa dei “sampietrini”: esclusa la responsabilità dell'Ente custode della strada
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 33074 del 28 novembre 2023 esamina i presupposti della responsabilità dell'Ente custode ex art. 2051 nell'ipotesi di caduta a causa della pavimentazione lastricata in sampietrini.

Il caso: Tizio citava avanti al Giudice di Pace Roma Capitale per il risarcimento dei danni per le lesioni patite a seguito di una caduta durante l’attraversamento di strada ...

Leggi tutto…
Lunedi 27 Novembre 2023
Evento atmosferico integrante il caso fortuito e onere della prova.
Di Anna Andreani.

Un forte temporale, per costituire un evento abnorme, come tale riconducibile al caso fortuito. deve avere caratteri di eccezionalità ed imprevedibilità, da accertare con metodo scientifico in base ai cd. dati pluviometrici.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 32643 del 23 novembre 2023.

Il caso: Tizio proponeva domanda di risarcimento danni ...

Leggi tutto…
Venerdi 24 Novembre 2023
La Cassazione chiarisce quali tabelle utilizzare per la liquidazione del danno ex art. 2051 c.c
A cura della Redazione.

Con l'ordinanza n. 32373/2023 la Corte di Cassazione specifica a quali tabelle il giudice deve fare riferimento nel liquidare il danno derivante non da un sinistro stradale ma da cose in custodia.

Il caso: Mevia conveniva in giudizio il Comune per sentirlo condannare al risarcimento dei danni tutti, patrimoniali e non, in conseguenza di una caduta a causa di un tombino.

Il Giudice di Pace, espletata ...

Leggi tutto…
Venerdi 3 Novembre 2023
Responsabilità per cose in custodia e rilevanza della condotta colposa del danneggiato
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 30394 del 2 novembre 2023 la Corte di Cassazione ribadisce i principi in tema di responsabilità per cose in custodia e rilevanza della condotta del danneggiato idonea ad escludere il nesso causale.

Il caso: Tizio conveniva in giudizio davanti al Tribunale il Comune, chiedendone la condanna al risarcimento dei danni dal medesimo patiti a seguito di una caduta avvenuta di sera, alle ...

Leggi tutto…
Martedi 3 Ottobre 2023
Caduta a causa di tombino non posizionato a regola d'arte: Comune responsabile ex art. 2051
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 27648/2023, nell'affrontare la questione della responsabilità dell'Ente custode della strada in caso di caduta a causa di tombino mal posizionato, ripercorre l'iter giurisprudenziale e i principi enunciati in materia responsabilità ex art. 2051 c. c.

Il caso: Mevia conveniva in giudizio il Comune avanti al Tribunale di Nocera Inferiore, chiedendo il ...

Leggi tutto…
Mercoledi 31 Maggio 2023
Bambino cade da una attrezzo ginnico in un parco giochi: quando il Comune è responsabile.
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 11942 del 5 maggio 2023 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi della responsabilità del custode per i danni subiti da un minore a seguito della caduta da una struttura ginnica collocata in un parco giochi comunale.

Il caso: Mevia, in proprio e in qualità di esercente la potestà genitoriale sul figlio minore Caio agiva nei confronti del Comune per sentirlo condannare ...

Leggi tutto…
Giovedi 4 Maggio 2023
Insidia stradale: il giusto contemperamento tra giustizia correttiva e giustizia redistributiva
Di Bonanno Feldmann, Grisafi e D'Amico.

IL CASO

Un centauro percorreva con luce naturale una strada comunale procedendo dietro un camioncino furgonato, quando a causa di una insidia costituita dal manto stradale deformato e dissestato, sbandava, perdeva l’equilibrio e cadeva al suolo.

Incoata azione risarcitoria dal danneggiato per i danni al motociclo e le lesioni personali riportate nell’occorso, in primo grado il Tribunale ...

Leggi tutto…
Venerdi 28 Aprile 2023
Passante cade a causa del marciapiede sconnesso: quando ricorre il caso fortuito
A cura della Redazione.

Con l'ordinanza n. 10463/2023 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi della responsabilità dell'Ente ex art. 2051 c. c in caso di caduta di un pedone dovuta ad un avvallamento presente nella pavimentazione del marciapiedi.

Il caso: Mevia conveniva in giudizio il Comune chiedendo di accertare e dichiarare la responsabilità del convenuto per i danni conseguenti ad una caduta dovuta ad un ...

Leggi tutto…
Giovedi 13 Aprile 2023
Il Comune è responsabile anche se il sinistro si verifica in un strada c.d. vicinale.
A cura della Redazione.

Con l'ordinanza n. 8879/2023 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla responsabilità della P. A. per danni da cose in custodia verificatisi in una strada vicinale, di proprietà privata ma adibita a pubblico transito.

Il caso: Mevia conveniva in giudizio il Comune ed il Consorzio Riunito delle Strade Vicinali chiedendo il riconoscimento della loro responsabilità ai sensi ...

Leggi tutto…
Venerdi 24 Febbraio 2023
La responsabilità del custode e la nozione di caso fortuito
Di Anna Andreani.

Il Tribunale di Terni con la sentenza n. 259/2022, dopo una disamina della natura e dei presupposti che caratterizzano la responsabilità del custode, evidenzia le situazioni o i motivi che possano giustificare l'esclusione della responsabilità del Condominio/custode per danni arrecati dalle cose in custodia allorchè l'evento si sia verificato negli spazi comuni.

Il caso: Tizia citava ...

Leggi tutto…
Giovedi 16 Febbraio 2023
La pioggia torrenziale del tutto eccezionale esclude la responsabilità del custode
Di Anna Andreani.

Si segnala la sentenza n. 11 del 4 gennaio 2023 resa dal Tribunale di Vallo della Lucania, che nel decidere una controversia avente ad oggetto la richiesta di un condomino di risarcimento danni subiti a causa di infiltrazioni presuntivamente imputabili al Condominio, specifica in quali termini il caso fortuito possa escludere la responsabilità del custode.

Il caso: Tizio, proprietario di una ...

Leggi tutto…
Martedi 3 Gennaio 2023
Caduta a causa di una buca in strada: quando è esclusa la responsabilità del custode
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 36901/2022 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi della responsabilità del custode ex art. 2051 in caso di caduta di pedone in corrispondenza di una buca, evidenziandone i presupposti e le differenze rispetto alla disciplina della responsabilità ex art. 2043 c. c.

Il caso: Tizio + altri, quali eredi della madre, Caia, convenivano in giudizio l'Amministrazione Provinciale ...

Leggi tutto…
Martedi 13 Dicembre 2022
Caduta a causa di un tombino dissestato: responsabilità del Comune e concorso di colpa del danneggiato
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 31702/2022 torna ad occuparsi della responsabilità per cose in custodia nell'ipotesi di caduta a causa di un tombino dissestato e ribassato rispetto alla sede stradale.

Il caso: Mevia conveniva in giudizio innanzi al Tribunale di Lamezia Terme il Comune chiedendo il risarcimento del danno cagionato dalla caduta per essere inciampata in un tombino dissestato e ...

Leggi tutto…
Sabato 19 Novembre 2022
Responsabilità del Comune per cose in custodia e dovere di sorveglianza sul minore
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 33390/2022 torna ad occuparsi della responsabilità della P. A. per strada dissestata, escludendola nel caso in cui il nonno sia venuto meno all'obbligo di vigilanza sul nipote, caduto sul marciapiede mentre stata correndo.

Il caso: Tizio e Mevia convenivano in giudizio il Comune davanti al Tribunale di Lecce, chiedendo che fosse condannato al risarcimento dei ...

Leggi tutto…
Venerdi 7 Ottobre 2022
Pedone cade a causa di una buca nella strada: il Comune è sempre responsabile?
A cura della Redazione.

Con l'ordinanza n. 28870 del 5 ottobre 2022 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi dei profili di responsabilità dell'Ente custode delle strade nell'ipotesi di caduta di un pedone a causa di una buca nella pavimentazione.

Il caso: Tizio conveniva dinanzi al Tribunale di L'Aquila, il Comune X lamentando di essere caduto, intorno alle ore 12, a causa di una buca nella pavimentazione della via A e ...

Leggi tutto…

Pag. 1/4 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.058 secondi