Corte Costituzionale - sentenza 20 luglio 2021, n. 157.
Lunedi 2 Agosto 2021
Cittadini extracomunitari: sì al patrocinio a spese dello Stato presentando l'autocertificazione
Di Lorenzo Mosca.

Grazie alla Consulta, anche i cittadini Extracomunitari, al pari di quelli Italiani e UE, potranno finalmente accedere al patrocinio a spese dello stato, mediante la presentazione di una autocertificazione sul reddito prodotto all’estero.

Con la importante pronuncia additiva in commento, la Corte Costituzionale ha precisato, in tema di accesso al patrocinio a spese dello stato, che, onde evitare un ...

Leggi tutto…
Corte Costituzionale - sentenza n. 59 anno 2021 del 1 aprile 2021.
Martedi 6 Luglio 2021
Commento alla sentenza Corte Cost. n. 59/2021 in materia di licenziamento per giustificato motivo oggettivo
Di Lorenzo Mosca.

La Corte Costituzionale, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 18, settimo comma, secondo periodo, della legge 20 maggio 1970, n. 300 (Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell’attività sindacale, nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento), come modificato dall’art. 1, comma 42, lettera ...

Leggi tutto…
Venerdi 2 Luglio 2021
Si' alla sospensione del reddito di cittadinanza in caso di misure cautelari personali
Di Francesca De Carlo.

“Il legislatore ha (. . . ) previsto un particolare requisito di onorabilità per la richiesta del reddito di cittadinanza - la mancata soggezione a misure cautelari personali - che, al pari di qualsiasi altro requisito, deve sussistere non solo al momento della domanda, ma anche per tutta la durata dell'erogazione del beneficio economico. Il provvedimento di sospensione in caso di misure cautelari ...

Leggi tutto…
Lunedi 28 Giugno 2021
La Consulta sull'obbligo di iscrizione alla gestione separata degli avvocati.
Di Francesca De Carlo.

E' stata sottoposta alla Consulta, la questione di legittimità costituzionale riguardante l'obbligo di iscrizione alla gestione separata, ex art. 2, comma 26, legge n. 335 del 19951, degli avvocati non tenuti all'iscrizione alla cassa forense per mancato raggiungimento delle soglie di reddito e di volume d'affari, ex art. 22, legge n. 576/1980.

Lo scorso 16 giugno, è stata pubblicata sulla ...

Leggi tutto…
Giovedi 22 Aprile 2021
Dubbi sulla legittimità delle norme che non prevedono il gratuito patrocinio in caso di esito positivo della mediazione
Di Anna Andreani.

Si segnala l'ordinanza del 17 marzo 2021 con cui il Tribunale di Palermo ha sollevato d'ufficio questione di legittimità costituzionale degli articoli 74, comma 2, e 75, comma 1, del D. P. R. 30 maggio 2002, n. 115 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia), nella parte in cui non prevedono che sia assicurato il patrocinio ai non abbienti nel procedimento ...

Leggi tutto…
Mercoledi 24 Febbraio 2021
Non è incostituzionale la norma che consente la testimonianza del minore in sede di incidente probatorio
Di Francesca De Carlo.

L'assunzione della testimonianza del minore in sede di incidente probatorio, consentita nei procedimenti per i delitti contro l'assistenza familiare e la libertà sessuale, mira a sottrarre il teste, particolarmente vulnerabile, ad un'esperienza fortemente traumatizzante e lesiva della personalità garantendo, altresì, la genuinità della formazione della prova.

La Corte ...

Leggi tutto…
Mercoledi 27 Gennaio 2021
L'ammissione al gratuito patrocinio, per la vittima di violenza sessuale, prescinde dalla non abbienza
Di Francesca De Carlo.

La scelta operata dal legislatore di ammettere al gratuito patrocinio le persone offese da determinati reati contro la libertà e l'autodeterminazione sessuale, indipendentemente dalle condizioni reddituali, rientra nei suoi poteri discrezionali “e non appare né irragionevole né lesiva del principio di parità di trattamento, considerata la vulnerabilità delle vittime dei ...

Leggi tutto…
Martedi 2 Luglio 2019
Crediti enti locali: per le opposizioni alle ingiunzioni di pagamento competente il Giudice del luogo della sede dell’ente creditore
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 158/2019, pubblicata il 25 giugno 2019, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 32, comma 2, del decreto legislativo 1° settembre 2011, n. 150 (Disposizioni complementari al codice di procedura civile in materia di riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione, ai sensi dell’articolo 54 della legge 18 giugno ...

Leggi tutto…
Venerdi 17 Maggio 2019
Favor rei e principio di irretroattività della legge n. 689/1981
Di Raffaele Vairo.

Con la sentenza n. 63/2019 la Corte costituzionale ha segnato un nuovo orientamento per il quale la legge mitior, prevista dall’art. 2 c. p. , si applica anche alle sanzioni amministrative.

A questa conclusione giunge ribadendo il rango costituzionale della retroattività favorevole sia in relazione all’art. 3 Cost. (principio di uguaglianza-ragionevolezza) sia in relazione all’art. 7 ...

Leggi tutto…
Martedi 5 Giugno 2018
Esecuzione forzata tributaria: ammissibili le opposizioni ex art 615 cpc
Di Giovanni Iaria.

Da oggi in poi il contribuente che subisce un pignoramento presso terzi dall’Agente della Riscossione è più tutelato.

Infatti, con la sentenza nr. 114 del 31 maggio 2018, la Corte Costituzionale ha dichiarato “l’illegittimità costituzionale dell’art. 57, comma 1, lettera a), del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 (Disposizioni sulla ...

Leggi tutto…
Martedi 15 Maggio 2018
La Corte Costituzionale interviene sulla legge Pinto
Di Anna Andreani.

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 88 del 26 aprile 2018 si è pronunciata in merito alla illegittimità costituzionale dell'art. 4 della legge 24 marzo 2001, n. 89 in materia di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell'articolo 375 del codice di procedura civile.

In particolare l'art. 4 della L. 89/2001 (cosiddetta legge Pinto), nella ...

Leggi tutto…
Mercoledi 25 Gennaio 2017
Dichiarata la parziale incostituzionalità della legge elettorale.
A cura della Redazione.

Dal Palazzo della Consulta è giunto oggi, 25 gennaio 2017, il comunicato in merito alla decisione sulle questioni di legittimità costituzionale della legge elettorale n. 52 del 2015 (c. d. Italicum) sollevate da cinque diversi Tribunali ordinari.

La Corte ha respinto le eccezioni di inammissibilità proposte dall’Avvocatura generale dello Stato.

Nel merito ha rigettato la ...

Leggi tutto…
Mercoledi 28 Dicembre 2016
La consulta riconosce il diritto della madre a dare il cognome al figlio
Di Anna Andreani.

La Corte Costituzionale con la recentissima sentenza n. 286 del 21/12/2016 ha accolto la questione di legittimità costituzionale sollevata dalla Corte di Appello di Genova in tema di attribuzione del cognome materno al figlio.

Il caso: il Tribunale ordinario di Genova respingeva il ricorso proposto da due genitori avverso il rigetto, da parte dall'ufficiale dello stato civile, della richiesta di ...

Leggi tutto…
Mercoledi 28 Settembre 2016
Permessi retribuiti per assistere invalido ex L. 104/92 anche ai conviventi
A cura della Redazione.

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 213/2016 è intervenuta in materia di permessi retribuiti previsti dalla Legge 104/1992 in relazione alla figura del convivente more uxorio.

Una dipendente di una Azienda USL presente un ricorso nei confronti dell'Ente presso cui lavora per vedersi riconosciuto il diritto ad usufruire dei permessi di assistenza di cui all’art. 33, comma 3, della legge n. ...

Leggi tutto…
Martedi 2 Agosto 2016
Legittimità costituzionale della sospensione dei termini feriali agli atti del processo esecutivo.
Di Anna Andreani.

Si segnala la sentenza n. 191 del 20 luglio 2016 della Corte Costituzionale, che decide in merito alla legittimità costituzionale dell'art. 3 della L. n. 742/1969, riferita alla sospensione dei termini processuali nel periodo feriale applicata al procedimento esecutivo.

Il Giudice dell'esecuzione del Tribunale sollevava questione di legittimità costituzionale dell'art. 3 della L. 7 ottobre 1969, ...

Leggi tutto…
Giovedi 21 Luglio 2016
RCA: messa in mora e negoziazione assistita non sono un “inutile doppione”
Di Anna Andreani.

Si segnala la sentenza n. 162 del 7 luglio 2016 della Corte Costituzionale, nella quale la Consulta fa chiarezza circa i rapporti tra la messa in mora della società assicuratrice ex art. 22 legge n. 990/1969 e l’espletamento del preventivo esperimento della negoziazione assistita ex art. 3 primo comma, del D. L. 12 settembre 2014, n. 132.

Il caso: nel corso di un giudizio civile avente ad oggetto ...

Leggi tutto…
Mercoledi 27 Novembre 2013
Corte Costituzionale - Adozione: revocabilità della scelta all'anonimato della madre
Di Anna Andreani.

Con una pronuncia molto importante, la n. 278 del 18/11/2013, la Corte Costituzionale è intervenuta in materia di adozione, e in particolare ha introdotto una significativa modifica nei rapporti tra l'adottato e la madre biologica.

Com'è noto, l'art. 30 comma 1 del D. P. R. 3/11/2000 n. 396 stabilisce che “La dichiarazione di nascita è resa da uno dei genitori, da un procuratore ...

Leggi tutto…
Sentenza n. 272/2012 - Udienza Pubblica del 23/10/2012 - Decisione del 24/10/2012 - Deposito del 06/12/2012.
Giovedi 6 Dicembre 2012
Corte Costituzionale: il testo integrale della sentenza sulla non obbligatorietà della mediazione
Di Anna Andreani.

Norme impugnate:

Art. 5, c. 1°, primo, secondo e terzo periodo e art. 16, c. 1°, del DLGS 04/03/2010, n. 28; Art. 2653, primo comma, n. 1, del codice civile; Art. 16 del D. M. 18/10/2010, n. 180, come modificato dal D. M. 06/07/2011, n. 145. Confermato l'eccesso di delega: ". . . la detta legge delega, tra i principi e criteri direttivi di cui all’art. 60, comma 3, non esplicita in ...

Leggi tutto…
Mercoledi 24 Ottobre 2012
Mediazione: obbligatorietà illegittima per eccesso di delega legislativa
Di Anna Andreani.

La Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della nuova normativa sulla mediazione civile ( Dlgs 4 marzo 2010 n. 28 ) nella parte che rende obbligatorio il ricorso alla mediazione, accogliendo così la questione di legittimità costituzionale sollevata a suo tempo dal Tar del Lazio.

Lo ha comunicato la Consulta in una nota pubblicata sul sito, ...

Leggi tutto…
Lunedi 22 Ottobre 2012
Dipendenti pubblici: illegittima la trattenuta TFR a carico del lavoratore
Di Anna Andreani.

Come noto, dal 1° gennaio 2011, in base a quanto disposto nel comma 10 dell’art. 12 del D. L. 31 maggio 2010 n. 78, convertito con modificazioni nella L. 30 luglio 2010 n. 122, è stata abrogata la disciplina dell’indennità di buonuscita per i dipendenti pubblici, con passaggio alla regolamentazione civilistica denominata “Trattamento di Fine Rapporto” (TFR), disciplinata dall'articolo 2120 del Codice Civile.

Con il passaggio al nuovo sistema di calcolo l’indennità TFR non viene più calcolata sul 9,6% dell’80% della retribuzione - ripartito tra 7,1% a carico dell’ente e 2,5% a carico del dipendente – ma sul 6,91% interamente a carico del datore di lavoro.

È accaduto però che, il prelievo del 2,5%,…

Leggi tutto…

Pag. 1/2 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.049 secondi