Mercoledi 18 Settembre 2019
Natura accessoria della domanda di risarcimento per lite temeraria.
Di Anna Andreani.

Il rigetto della domanda per lite temeraria proposta dalla parte totalmente vittoriosa non comporta la compensazione delle spese, data la sua natura meramente accessoria. In tal senso si è pronunciata la Corte di Cassazione nella la sentenza n. 22951 del 13 settembre 2019.

Il caso: A. C. e L. S. citavano in giudizio M. D. e C. C. chiedendo accertarsi stato e condizioni di un pendio adiacente alla ...

Leggi tutto…
Lunedi 7 Gennaio 2019
Quando alla rinuncia al ricorso per Cassazione non consegue la condanna per lite temeraria
Di Giovanni Iaria.

Nel caso in cui il ricorrente in Cassazione dopo aver depositato il ricorso notifica ai controricorrenti, regolarmente costituiti, atto di rinuncia al ricorso e questi dichiarano di non accettarla, non è possibile procedere alla condanna del ricorrente per lite temeraria ai sensi del terzo comma dell’articolo 96 c. p. c.

Questo è quanto statuito dalla Corte di Cassazione con ...

Leggi tutto…
Martedi 11 Dicembre 2018
Lite temeraria ed elemento soggettivo della mala fede o della colpa grave.
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 30448 del 23/11/2018 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito ai presupposti che devono sussistere per la condanna per lite temeraria ex art. 96 c. p. c.

Il caso: M. M. , con ricorso affidato a sei motivi, chiede la cassazione della sentenza emessa dalla Corte di Appello di Torino che ha confermato la sentenza con la quale il Tribunale di Torino aveva dichiarato, tra l'altro, ...

Leggi tutto…
Lunedi 15 Gennaio 2018
Cause avanti al GdP: spese giudiziali e criterio del limite di valore della domanda
Di Anna Andreani.

In tema di liquidazione delle spese giudiziali opera sempre il criterio del limite di valore della domanda? A tale quesito ha dato riscontro la Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 182 dell'8 gennaio 2018.

Il caso: La sig. ra M. L. proponeva opposizione avverso un'ordinanza ingiunzione avanti al Giudice di Pace di Lecco, che nel respingere il ricorso, disponeva tuttavia la riduzione della sanzione al ...

Leggi tutto…
Venerdi 9 Dicembre 2016
Resistere in giudizio con dolo, colpa grave e condotta processuale scorretta: condanna ad una doppia somma risarcitoria.
Di Eugenia Parisi.

La vicenda, trattata dal Tribunale di Genova e conclusa con sentenza del 28 ottobre scorso, nasce da una domanda di convalida di sfratto per morosità relativa a un contratto di locazione non abitativa di un immobile ad uso albergo sfociata, in fase sommaria, con ordinanza di rilascio.

Nella successiva fase di merito, il convenuto dichiarava di essere carente di legittimazione passiva poiché ...

Leggi tutto…
Mercoledi 21 Settembre 2016
L'avvocato ha diritto di essere risarcito se il cliente gli fa causa senza motivo
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14644/2016 affronta la questione delle conseguenze a carico del cliente che intenta nei confronti del legale una causa per responsabilità professionale palesemente infondata.

Nel caso in esame, D. R. conveniva in giudizio l'avv. R. B. , chiedendone la condanna al risarcimento del danno (nella misura di Euro 250. 000,00) per responsabilità professionale, ...

Leggi tutto…
Lunedi 4 Luglio 2016
I presupposti per la condanna per lite temeraria
Di Anna Andreani.

Si segnala una sentenza resa dal Tribunale di Verona in data 07/06/2016 in tema di condanna per lite temeraria svincolata dal mancato rimborso integrale delle spese processuali.

Nell'ambito di un procedimento di opposizione ad un ordinanza ingiunzione emessa per avere, il ricorrente, esercitato l'attività di autoriparazione senza aver effettuato la prescritta segnalazione dell’inizio di ...

Leggi tutto…
Venerdi 22 Gennaio 2016
Il pedone attraversa in assenza di strisce? Le assicurazioni responsabili anche per lite temeraria
Di Anna Andreani.

Il Tribunale di Tivoli con la sentenza n. 2428/2015 si Ŕ pronunciato in merito alla responsabilitÓ degli enti assicurativi nel caso di investimento di un pedone che attraversa in assenza delle strisce pedonali.

Nello specifico, un pedone, nel mentre stava attraversando la strada in un tratto privo di strisce pedonali, veniva investito da un'autovettura che procedeva a forte velocità; a causa della ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.027 secondi