Giovedi 1 Agosto 2019
Gli sms e le email fanno piena prova dei fatti e delle cose rappresentate.
Di Luca De Franciscis.

Con l'ordinanza n. 19155 del 17 luglio 2019 la Corte di Cassazione esamina il valore probatorio degli sms e delle email nell'ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo emesso per il rimborso di spese straordinarie in favore del figlio minore di ex conviventi.

Da più parti si ritiene che gli sms, le e-mail e possiamo aggiungere i WhatsApp, non possono essere portati come ...

Leggi tutto…
 Martedi 16 Ottobre 2018
Separazione: quando è ammesso produrre la corrispondenza del coniuge?
Di Maria Teresa Federico.

Riprendendo il mio vecchio manuale di diritto costituzionale, mi sono soffermata su uno dei princìpi fondamentali che fanno della nostra Carta Costituzionale la più bella del mondo. Certo questa frase, questa affermazione è stata usata più volte quasi quanto quella che il nostro campionato di calcio è il più bello del mondo…..ma non divaghiamo.

 Venerdi 1 Giugno 2018
Ammissibile il licenziamento per email
Di Fulvio Graziotto.

Decisione: Sentenza n. 29753/2017 Cassazione Civile - Sezione Lavoro.

Per il licenziamento durante il periodo di prova non è richiesto per legge l'atto scritto. Il requisito della comunicazione per iscritto del licenziamento deve ritenersi assolto, in assenza della previsione di modalità specifiche, con qualunque modalità che comporti la trasmissione al destinatario del ...

Leggi tutto…
 Lunedi 21 Maggio 2018
Natura ed efficacia probatoria delle email
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 11606/2018, pubblicata il 14 maggio scorso, la Corte di Cassazione si è occupata della questione relativa al valore probatorio dell’e-mail, affermando che la posta elettronica fa piena prova dei fatti e delle cose rappresentate se colui contro il quale viene prodotta non ne disconosca la conformità ai fatti e alle cose medesime. IL CASO: La vicenda ...

Leggi tutto…
 Venerdi 23 Marzo 2018
L'acquisizione di sms, messaggi whatsapp, e-mail è attività di intercettazione?
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 1822/2018 si pronuncia in merito alle modalità di acquisizione dei messaggi - sms, WhatsApp - e delle email e alla normativa applicabile.

Il caso: il Tribunale, in funzione di giudice del riesame, confermava il decreto di sequestro probatorio disposto dal Pubblico Ministero nell'ambito di un procedimento penale che vedeva l'odierna ricorrente, Tizia, ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 29 Novembre 2017
Accede alle email dell'ex marito e cambia la password: è reato
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 52572 del 17 novembre 2017 la V Sezione Penale della Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla configurabilità del reato di cui all'art. 615 ter c.p. quando il responsabile sia a conoscenza della password di accesso.

Il caso: la Corte di Appello, in parziale riforma della sentenza con cui il Tribunale aveva condannato P. F. alla pena ritenuta di giustizia ed al ...

Leggi tutto…
 Martedi 31 Gennaio 2017
Compenso del professionista: per la prova dell'incarico può bastare una email.
Di Anna Andreani.

Si segnala una interessante sentenza della Corte di Cassazione del 24 gennaio 2017 n. 1792, nella quale la Suprema Corte si pronuncia in tema di diritto del professionista al compenso su incarico conferito tramite email. L'ingegnere G. P. otteneva un decreto ingiuntivo nei confronti di una società per l'importo di 8. 500,00, a titolo di compenso per le prestazioni professionali di ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 21 Settembre 2016
#PCTfacile: Telegram, il volto nuovo della comunicazione professionale
Di Francesco Posati.

Benvenuti alla seconda puntata sul Portale Avvocatoandreani.it - Risorse legali di PCTfacile - Il primo Podcast Per Avvocati Tecnologici sul Processo Telematico e il Mondo Digitale.

Durante la pausa feriale Francesco Posati ha raccontato l'evoluzione professionale della comunicazione, sempre più “istantanea”. La posta elettronica oggi ci appare lenta e superata; non ...

Leggi tutto…
 Sabato 17 Settembre 2016
No al controllo indiscriminato di email e servizi internet sul posto di lavoro
A cura della Redazione.

Con provvedimento n. 303 del 13/07/2016 il Garante della Privacy ha dichiarato illegittimo il trattamento dei dati posto in essere dall'Università di Chieti e Pescara che tracciava e conservava diversi dati relativi all'utilizzo dei servizi internet e di posta elettronica da parte degli utenti dei propri sistemi.

La vicenda nasce dalle doglianze del personale dell'Ateneo che, ...

Leggi tutto…
 Lunedi 18 Luglio 2016
La password memorizzata sul pc non autorizza a leggere le email dell'ex
Di Anna Andreani.

La Sezione Penale della Corte di Appello di Taranto con la sentenza n. 24 dell'aprile 2016 si pronuncia su un caso di violazione della corrispondenza da parte di un coniuge mediante accesso alla casella di posta elettronica dell'altro coniuge.

Nel caso in esame il Tribunale di Taranto, in composizione monocratica, affermava la penale responsabilità della sig. ra Ma. in ordine al reato di cui ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.066 secondi