Martedi 24 Agosto 2021
Trasferimento per ricongiungimento familiare tra diritto e concessione
Di Danilo Argeri.

Il dipendente coniuge di un appartenente alle forze armate trasferito d’ufficio è titolare di un vero e proprio diritto soggettivo al ricongiungimento familiare;

Lo status del militare è caratterizzato da un particolare regime di mobilità tale da incidere sulla stabilità della famiglia anche compromettendone l’unità.

Al fine di contemperare le diverse ...

Leggi tutto…
Martedi 22 Giugno 2021
Personale militare: il trasferimento d'autorità
Di Danilo Argeri.

L'ordinamento militare, sebbene sia caratterizzato da uno speciale rapporto di gerarchia, si conforma anch'esso allo spirito democratico della Repubblica ed anche per l'amministrazione della difesa, quindi, devono essere osservate fasi di organizzazione e gestione del personale conformi ai principi e criteri che segnano il modo d'essere di tutti i rapporti tra Stato e cittadini.

Il trasferimento è un ...

Leggi tutto…
Venerdi 19 Ottobre 2018
Il portiere comunica il trasferimento del destinatario: valida la notifica per irreperibili?
Di Giovanni Iaria.

Il portiere dichiara al messo notificatore che il destinatario della cartella di pagamento si è trasferito e la notifica viene eseguita con il deposito presso la casa comunale con il rito degli irreperibili. La notifica è valida?

Sulla questione si è pronunciata recentemente la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 25625/2018, pubblicata il 15 ottobre scorso, affermando che è ...

Leggi tutto…
Lunedi 16 Luglio 2018
Libertà di stabilimento e trasferimento della sede legale
Di Fulvio Graziotto.

La libertà di stabilimento è applicabile al trasferimento della sede legale di una società in uno Stato membro verso un altro Stato membro, ai fini della trasformazione in conformità al diritto di tale secondo Stato membro, senza spostamento della sede effettiva. Decisione: Sentenza n. C-106/2016 - Corte di Giustizia UE.

Massima interpretativa:

1) Gli articoli 49 e 54 TFUE ...

Leggi tutto…
Lunedi 18 Giugno 2018
Notifica negativa per trasferimento del domiciliatario: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 15056/2018, pubblicata l’11 giugno scorso, la Corte di Cassazione si è occupata delle conseguenze relative alla notifica di un atto eseguita con esito negativo per trasferimento del difensore domiciliatario della parte destinataria, distinguendo il caso in cui il difensore domiciliatario eserciti la sua attività professionale nel circondario del Tribunale in cui si svolge la ...

Leggi tutto…
Giovedi 15 Febbraio 2018
Società: possibile trasferire nell'ambito della UE la sede legale e non la sede effettiva.
Di Fulvio Graziotto.

Una società costituita in base al diritto di uno Stato UE può trasferire la sola sede legale in altro Stato UE per trasformarla in base alle regole del secondo Stato senza spostare la sede effettiva, e lo Stato di origine non può subordinare il trasferimento alla messa in liquidazione.

Decisione: Sentenza nella causa C-106/16 Corte di Giustizia UE

Principio:

1) Gli ...

Leggi tutto…
Sentenza n. 1316/2017 Cassazione civile - Sezione Lavoro.
Giovedi 2 Marzo 2017
La cessione di ramo d'azienda non sempre è un trasferimento a fini del rapporto di lavoro
Di Fulvio Graziotto.

Ai fini dei rapporti di lavoro, per la configurabilità di un trasferimento d'azienda ai sensi dell'art. 2112 codice civile, non basta che la cessione di un ramo d'azienda comprenda beni organizzati e personale, ma deve trattarsi di un settore distinto idoneo a svolgere l'attività in modo autonomo.

Il caso.

Una società di telecomunicazioni cedeva un call center, qualificando ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.023 secondi