Mercoledi 7 Febbraio 2024
Cartella di pagamento notificata presso la residenza effettiva e non anagrafica: conseguenze
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione Sezione tributaria nell'ordinanza n. 3219 del 5 febbraio 2024 si pronuncia in merito alle conseguenze derivanti dalla notifica di una cartella di pagamento presso la residenza effettiva, in luogo di quella anagrafica, del contribuente.

Il caso: la C. t. r. accoglieva l’appello del contribuente avverso la sentenza della C. t. p. di Siracusa che aveva dichiarato inammissibile, in ...

Leggi tutto…
Lunedi 2 Ottobre 2023
Atto notificato ex art. 140 cpc alla residenza anagrafica del destinatario: non sempre è valida
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 27540/2023, pubblicata il 28 settembre 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sui presupposti affinchè possa essere considerata valida la notifica di un atto eseguita ai sensi dell’art. 140 c. p. c. , per compiuta giacenza, all’indirizzo di residenza del destinatario risultante dal certificato anagrafico.

IL CASO: La vicenda approdata all’esame ...

Leggi tutto…
Giovedi 17 Agosto 2023
Agevolazioni fiscali prima casa: termini e condizioni
Di Giovanni Iaria.

Come è noto il diritto alle agevolazioni fiscali prima casa che la legge riconosce al contribuente che acquista un immobile è subordinato all’effettivo trasferimento della sua residenza entro il termine di 18 mesi dall’acquisto nel comune in cui lo stesso è situato.

Con l’ordinanza 24488/2023, pubblicata il 10 agosto 2023, la Corte di Cassazione si è nuovamente ...

Leggi tutto…
Venerdi 12 Maggio 2023
Multa notificata presso la dimora abituale e non presso la residenza anagrafica: conseguenze
Di Anna Andreani.

Valida la notifica del verbale di contestazione eseguita presso il luogo di dimora dell’opponente, pur diverso dalla sua residenza anagrafica.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 12613 del 10 maggio 2023.

Il caso: Il Tribunale di Castrovillari confermava la decisione di primo grado di rigetto della opposizione di Tizio avverso l’ingiunzione di ...

Leggi tutto…
Martedi 28 Marzo 2023
Atto di citazione notificato ad un indirizzo diverso dalla residenza del destinatario: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 8463, pubblicata il 24 marzo 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata su quando può essere ritenuta nulla la notifica di un atto di citazione eseguita ad un indirizzo diverso da quello della residenza anagrafica del destinatario.

IL CASO: La vertenza approdata all’esame dei giudici della Suprema Corte nasce da un giudizio ex art. 702 bis c. p. c. promosso da ...

Leggi tutto…
Venerdi 27 Maggio 2022
Opposizione a decreto ingiuntivo tardiva: presupposti
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 15175/2022, pubblicata il 12 maggio 2022, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sui presupposti affinchè possa essere ritenuta ammissibile l’opposizione tardiva a decreto ingiuntivo.

IL CASO: Un soggetto nei confronti del quale era stato emesso un decreto ingiuntivo, proponeva opposizione tardiva avverso il suddetto decreto.

L’opposizione ...

Leggi tutto…
Mercoledi 2 Marzo 2022
Modalità di notifica dell'atto alla società e/o al legale rappresentante ex art. 145 cpc
Di Anna Andreani.

Nell'ipotesi in cui la notifica di un atto presso la sede di una società non vada a buon fine, il notificante può riconsegnare l'atto agli Ufficiali Giudiziari per la notifica al legale rappresentante, provvedendo in quella sede a indicarne le generalità e la residenza nella relata in calce all'atto.

In tal senso si è espressa la , la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. ...

Leggi tutto…
Venerdi 21 Gennaio 2022
Ai fini dell'esenzione IMU è necessario dimorare stabilmente e risiedere anagraficamente nello stesso immobile.
Di Francesca De Carlo.

L'esenzione IMU prevista per la casa principale dall'art. 13, comma secondo, del D. L. n. 201/2011, richiede non soltanto che il possessore ed il suo nucleo familiare dimorino stabilmente in tale immobile, ma anche che vi risiedano anagraficamente e, ai fini della spettanza e della fruizione della richiamata agevolazione per l'abitazione principale, deve riscontrarsi, nell'unità immobiliare, sia la dimora ...

Leggi tutto…
Martedi 19 Gennaio 2021
IMU e TASI ridotte per i pensionati all’estero.
Di Luca De Franciscis.

La nuova legge di bilancio per il 2021 riafferra i benefici per i pensionati proprietari di abitazione residenti all’estero.

Il comma 48, dell’art. 1, reintroduce lo sconto per l’IMU e per la TARI, a partire dal 1° gennaio 2021, per i soggetti pensionati residenti all’estero che possiedono un’abitazione in Italia.

Si stabilisce, per questi soggetti, che l’IMU ...

Leggi tutto…
Mercoledi 16 Settembre 2020
Nomina dell'amministratore di sostegno e competenza territoriale
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 18682/2020, pubblicata il 9 settembre 2020, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sul giudice territorialmente competente a decidere sul ricorso per la nomina dell’amministratore di sostegno nel caso in cui il beneficiario ha la dimora abituale in un comune diverso da quello della residenza anagrafica.

IL CASO: La vicenda esaminata trae origine dal ...

Leggi tutto…
Mercoledi 17 Giugno 2020
Agevolazione “prima casa e requisito della residenza anagrafica.
Di Anna Andreani.

Se l'appartamento è stato acquistato in comunione legale, il coniuge che non vi ha ancora trasferito la residenza può ugualmente beneficiare delle agevolazioni “prima casa”.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 11225/202

Il caso: G. G. impugnava avanti alla CTP l 'avviso di liquidazione con il quale l'AE chiedeva il pagamento per intero ...

Leggi tutto…
Mercoledi 10 Giugno 2020
Pensionati che vengono in Italia. Tassazione di favore per 9 anni.
Di Luca De Franciscis.

Il legislatore italiano per favorire gli investimenti, i consumi ed il radicamento nei Comuni del Mezzogiorno ha previsto, per le persone fisiche non residenti che percepiscono redditi da pensione, un regime fiscale opzionale, di favore, in alternativa alla disciplina ordinaria.

Per usufruire del regime di favore i non residenti devono trasferire la residenza fiscale in un Comune appartenente al territorio ...

Leggi tutto…
Lunedi 30 Marzo 2020
Cartella notificata ad un convivente in luogo diverso dalla residenza del destinatario: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 7267/2020, pubblicata il 16 marzo 2020, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulle conseguenze derivanti dalla notifica di una cartella di pagamento ad un familiare convivente del destinatario ad un indirizzo da dove quest’ultimo risulta trasferito.

IL CASO: La vicenda esaminata nasce dalla notifica di un provvedimento di fermo amministrativo su un motociclo a seguito del ...

Leggi tutto…
Giovedi 29 Agosto 2019
Non basta trasferire la residenza e attivare le utenze per il possesso ai fini dell'usucapione.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 21726 del 27 agosto 2019 chiarisce quali siano i presupposti affinchè sia configurabile un possesso utile ai fini dell'usucapione allorchè le parti abbiano dato esecuzione ad una compravendita di immobile conclusa verbalmente e quindi nulla.

Il caso: Una società attualmente in liquidazione, citava in giudizio S. P. e P. N. innanzi il Tribunale per ...

Leggi tutto…
Venerdi 14 Giugno 2019
Flat tax al 7% per pensionati che trasferiscono la residenza in Italia
Di Luca De Franciscis.

I pensionati che hanno avuto la residenza fuori del territorio italiano, negli ultimi cinque anni, possono acquisire la residenza fiscale nel Sud Italia e beneficiare della tassazione fissa delle imposte nella misura ridotta al 7% (come una Flat tax).

L’incentivo è per le persone fisiche titolari di redditi da pensione, erogati da soggetti esteri che trasferiscono la propria residenza in uno dei ...

Leggi tutto…
Venerdi 19 Aprile 2019
La qualifica di convivente nella relata di notifica può essere superata dalla prova contraria
Di Giovanni Iaria.

E’ nulla la notifica di un atto consegnato in un luogo diverso dalla residenza del destinatario a persona qualificatasi quale convivente di quest’ultimo. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con l’ordinanza nr. 10543/2019, pubblicata il 15 aprile scorso.

IL CASO: La questione esaminata dalla Suprema Corte di Cassazione prende spunto dall’impugnazione da parte di un contribuente di ...

Leggi tutto…
Mercoledi 13 Marzo 2019
Bonus fiscale per i pensionati che si trasferiscono in Italia
Di Luca De Franciscis.

Per i pensionati che vogliono acquisire la residenza in Italia la Legge di Bilancio 2019 concede un bonus fiscale.

Il comma 273 della Legge 30 dicembre 2018, n. 145, in vigore dal 1° gennaio 2019, prevede d’incentivare la popolazione dei pensionati residenti all’estero a vivere in Italia, pagando un’imposta ridotta al minimo.

L’incentivo è per le persone fisiche ...

Leggi tutto…
Mercoledi 20 Febbraio 2019
Notifica del decreto ingiuntivo presso la residenza precedente: ammissibile l'opposizione tardiva?
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 4529/2019, pubblicata il 15 febbraio scorso, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito alle conseguenze relative alla notifica del decreto ingiuntivo eseguita all’indirizzo dove fino a poco tempo prima l’ingiunto aveva la residenza, affermando che la stessa è nulla e non inesistente.

Secondo i giudici di legittimità, in questi casi, ...

Leggi tutto…
Venerdi 19 Ottobre 2018
Il portiere comunica il trasferimento del destinatario: valida la notifica per irreperibili?
Di Giovanni Iaria.

Il portiere dichiara al messo notificatore che il destinatario della cartella di pagamento si è trasferito e la notifica viene eseguita con il deposito presso la casa comunale con il rito degli irreperibili. La notifica è valida?

Sulla questione si è pronunciata recentemente la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 25625/2018, pubblicata il 15 ottobre scorso, affermando che è ...

Leggi tutto…
Venerdi 5 Ottobre 2018
Quando la notifica di un atto deve considerarsi inesistente
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 23903/2018, pubblicata il 2 ottobre scorso, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito alle conseguenze derivanti dalla notifica di un decreto ingiuntivo eseguita ad un indirizzo sbagliato del soggetto ingiunto e con residenza anagrafica in un luogo diverso da quello dove è avvenuta la notifica, affermando che il procedimento notificatorio è nullo e non ...

Leggi tutto…

Pag. 1/2 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.04 secondi