Lunedi 16 Settembre 2019
Il pignoramento per crediti condominiali.: l'art. 63 Disp. Att. c.c
Di Giampaolo Fagotti.

“La norma contenuta nell’art. 63 Disp. Att. c.c. deve essere interpretata nel senso che, qualora vi sia un condomino moroso, il creditore (qualunque sia la somma) debba sempre preliminarmente agire nei confronti del condomino moroso, anche nell’ipotesi in cui vi siano somme accreditate sul conto corrente condominiale.”. Questo è quanto ribadito dal Tribunale di Teramo con ordinanza ...

 Martedi 3 Settembre 2019
Per la tutela dei crediti condominiali ammissibile la revocatoria ordinaria
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 21257/2019 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla ammissibilità dell'azione revocatoria ordinaria a tutela dei crediti condominiali, anche nel caso in cui la pretesa del Condominio sia stata azionata in un giudizio autonomo, non ancora definito.

Il caso: Il Condominio I G. adiva il tribunale, esponendo di esser creditore della società Te. . s. r. l. per il ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 21 Marzo 2018
Il Condominio pu˛ sospendere i servizi comuni al condomino moroso
Di Eugenia Parisi.

Il Condominio è legittimato a richiedere al Tribunale in composizione monocratica – attraverso il deposito di un ricorso ex art. 702 bis c. p. c. in quanto materia rientrante nell’elenco previsto dall’art. 50 ter c. p. c – l’autorizzazione alla sospensione dei servizi comuni al condomino moroso ai sensi e per gli effetti dell’art. 63 comma 3 disp. att. c. ...

Leggi tutto…
 Martedi 27 Febbraio 2018
Al condomino moroso non si possono staccare i servizi di riscaldamento e d'acqua
Di Anna Andreani.

Si segnala l'ordinanza del 15/09/2017 del Tribunale di Bologna che si è pronunciato in merito alla possibilità o meno per il Condominio di sospendere l'erogazione del servizio di riscaldamento, di acqua e dell'antenna televisiva al condomino moroso.

Il caso: il Condominio X presentava un ricorso d'urgenza contro la condomina S. finalizzato ad ottenere l'autorizzazione alla sospensione ...

Leggi tutto…
 Mercoledi 14 Febbraio 2018
Omessa comunicazione al creditore dei condomini morosi e legittimazione passiva
Di Giovanni Iaria.

Come è noto la legge 220/2012, meglio conosciuta come legge di riforma del condominio, ha apportato importanti modifiche all’art. 63 disposizioni attuazione del codice civile.

Secondo il testo vigente, “ Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea, l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un ...

Leggi tutto…
 Martedi 17 Ottobre 2017
Esecuzione forzata nei confronti del singolo condomino e ripartizione dell'onere della prova
Di Giovanni Iaria.

Con l’entrata in vigore della legge n. 220/2012, meglio conosciuta come legge di riforma del condominio, il legislatore ha modificato l’art. 63 delle disposizioni di attuazioni del codice civile. Tale norma prevede che: “i creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti se non dopo l’escussione degli altri condomini” e ...

Leggi tutto…
 Venerdi 12 Maggio 2017
L'amministratore non comunica il nominativo dei condomini morosi: conseguenze.
Di Eugenia Parisi.

Nota all’Ordinanza ex art. 702 ter c.p.c. del Tribunale di Roma – Sezione V^ Civile depositata l’1.2.2017.

Una ditta richiedeva e otteneva un decreto ingiuntivo per il pagamento di crediti vantati nei confronti di un Condominio; sia il giudizio di opposizione sia il successivo appello proposti dal debitore venivano rigettati, così diventando il credito definitivamente ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.039 secondi