Mercoledi 22 Aprile 2020
Il diritto di abitazione del coniuge superstite nel giudizio di divisione
Di Giovanni Iaria.

Secondo quanto disposto dal secondo comma dell’art. 540 del codice di procedura civile, al momento della morte di uno dei coniugi al coniuge superstite è riconosciuto il diritto di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare oltre all’uso dei mobili che la corredano, a condizione che essa sia di proprietà del coniuge defunto o in comunione. Tale diritto è riconosciuto anche ...

Leggi tutto…
Lunedi 9 Marzo 2020
Per la stima dei beni occorre fare riferimento alla data in cui interviene la divisione
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 5993 del 04/03/2020 esamina l'ipotesi in cui, nel corso del giudizio di divisione, intervenga l'espropriazione di alcuni terreni, caduti in comunione e ricompresi nelle quote oggetto di attribuzione, con conseguente ripercussione sul progetto di divisione.

Il caso: Il Tribunale di Palermo sezione distaccata di Bagheria decideva sulla domanda avanzata da C. M. , anche ...

Leggi tutto…
Venerdi 14 Febbraio 2020
Divisione: rimborso delle spese per il coerede che ha fatto delle migliorie sul bene comune
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 3050 del 10 febbraio 2020 la Corte di Cassazione si pronuncia in tema di scioglimento della comunione ereditaria in relazione al diritto del coerede di ricevere una determinata somma per le migliorie apportate all'immobile caduto in successione.

Il caso: M. R. e D. M. convenivano avanti al tribunale i due fratelli germani R. e A. nonché la madre S. M. , con domanda di scioglimento ...

Leggi tutto…
Lunedi 10 Febbraio 2020
La regolarità edilizia del fabbricato e' condizione dell'azione di divisione
A cura della Redazione.

La Corte di cassazione nella sentenza n. 2675/2020 si pronuncia in merito alla possibilità o meno per il giudice di procedere alla divisione di una comunione nell'ipotesi in cui sia stata riscontrata l'irregolarità urbanistica del fabbricato.

Il caso: La controversia riguarda la divisione di un fabbricato tra i comproprietari C. P. e A. R,, da un lato, A. B. e C. B. , dall'altro, questi ultimi ...

Leggi tutto…
Cassazione Sezioni Unite n. 25021 del 7 ottobre 2019.
Giovedi 31 Ottobre 2019
Divisione ordinaria e ereditaria e normativa urbanistica: natura accertativa e non dichiarativa
Di Antonio Galdiero.

La prima questione affrontata è rappresentata dal quesito sull’applicabilità della normativa urbanistica (legge 47/1985 e Dpr 380/2001) allo scioglimento delle comunioni -ordinarie ed ereditarie- da attuare attraverso un procedimento giudiziario.

La seconda questione intende risolvere il problema più specifico dell’applicabilità o meno della comminatoria di ...

Leggi tutto…
Venerdi 10 Maggio 2019
Scioglimento della comunione ereditaria; la domanda giudiziale interrompe l'usucapione?
Di Giovanni Iaria.

La domanda giudiziale avente ad oggetto lo scioglimento della comunione ereditaria è atto idoneo ad interrompere l’usucapione? A questa domanda ha fornito la risposta la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 11476/2019, pubblicata il 30 aprile scorso. Secondo i giudici di legittimità, l’usucapione è interrotto tutte le volte che nella domanda giudiziale di scioglimento ...

Leggi tutto…
Mercoledi 6 Marzo 2019
Condominio, parti comuni ed esclusive e violazione delle distanze legali
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 5732/2019 chiarisce in quali ipotesi è applicabile anche in ambito condominiale la disciplina generale delle distanze.

Il caso: S. L. e F. P. , poi deceduto in corso di causa, convenivano in giudizio dinanzi al Tribunale M. G. , M. O. e P. A. (ai quali ultimi due, deceduti in corso di causa, succedeva a titolo universale il primo) perchè, in quanto ...

Leggi tutto…
Venerdi 30 Novembre 2018
Famiglia : comunione dei beni e donazioni indirette
Di Fulvio Graziotto.

Massima: In tema di regime patrimoniale dei coniugi, nel caso di comunione dei beni la donazione indiretta di un genitore al figlio di una somma di denaro - da utilizzare per l'acquisto della casa familiare - non costituisce donazione indiretta dal genitore al figlio dell'immobile, ma della sola somma di denaro.

Il figlio che impiega tale somma nell'acquisto dell'immobile consentendo l'intestazione al ...

Leggi tutto…
Giovedi 13 Settembre 2018
Crisi da Sovraindebitamento: ambito di operatività della nozione di “debitore”
Di Rossana Angiulo.

Con il Decreto del Tribunale di Mantova del 8 aprile 2018, nell’ambito della procedura di composizione della Crisi da Sovraindebitamento vengono posti in rilievo alcuni significativi argomenti meritevoli, a parere della scrivente, di particolare attenzione.

Con il Decreto del Tribunale di Mantova del 8 aprile 2018, nell’ambito della procedura di composizione della Crisi da Sovraindebitamento ...

Leggi tutto…
Giovedi 20 Ottobre 2016
Divorzio: la famiglia di fatto, anche se cessata, esclude definitivamente il diritto dell'ex coniuge all'assegno
Di Anna Andreani.

Con ordinanza del 19/09/2016 il Tribunale di Foggia si pronuncia in merito alle conseguenze sul diritto dell'ex all'assegno di divorzio in caso di convivenza di fatto, anche se cessata.

Una donna proponeva domanda di “soppressione/estinzione” dell’assegno divorzile, posto a carico della stessa e in favore del marito, contestando la decisione della Corte di Appello, che in sede di reclamo e ...

Leggi tutto…
Sentenza n. 14197 del 05/06/2013.
Mercoledi 2 Ottobre 2013
Cassazione: donazioni indirette e comunione legale
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 14197 del 05/06/2013 la Corte di Cassazione affronta la problematica delle donazioni indirette, in relazione alla comunione legale: il caso è quello tipico del coniuge separato che ha interesse a far rientrare nella comunione legale anche l'immobile acquistato dall'altro coniuge con denaro donatogli dai genitori.

I principi enunciati dalla Suprema Corte in materia sono i ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.034 secondi