Lunedi 4 Dicembre 2023
Garanzia vizi: se il venditore ripara l'auto la prescrizione è interrotta
Di Giovanni Iaria.

L’intervento da parte del venditore sull’auto venduta per eseguire delle riparazioni è un atto idoneo ad interrompere il termine annuale di prescrizione dell’azione di garanzia per i vizi della cosa venduta previsto dall’art. 1495 del Codice Civile. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 33380, pubblicata il 30 novembre scorso.

IL CASO: All'esito di un ...

Leggi tutto…
Martedi 7 Novembre 2023
Obbligo di cautela del proprietario del veicolo consegnato alla concessionaria per la vendita
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 26922/2023, pubblicata il 20 settembre 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata su quando è configurabile la responsabilità solidale del proprietario di un veicolo per la violazione al codice della strada commessa successivamente alla consegna del mezzo ad un autosalone per la vendita.

IL CASO: La Prefettura notificava al proprietario di un motoveicolo alcune ...

Leggi tutto…
Lunedi 15 Maggio 2023
A chi spetta provare la tempestività della denuncia dei vizi della cosa venduta?
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 12337, pubblicata il 9 maggio 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla questione relativa al soggetto sul quale incombe l’onere di fornire la prova di aver provveduto a denunciare tempestivamente la presenza di vizi della cosa comprata nel caso in cui il venditore ne eccepisca la tardività.

IL CASO: La vicenda riguarda due decreti ingiuntivi ottenuti da una ...

Leggi tutto…
Lunedi 20 Marzo 2023
Vizi della cosa venduta e decorrenza del termine breve per l’azione di garanzia
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 7675, pubblicata il 16 marzo 2023, la Corte di Cassazione si è pronunciata su quando inizia a decorrere il termine breve di otto giorni di cui all’art. 1495 del Codice Civile concesso al compratore di un bene per esercitare l’azione di garanzia dei vizi su quanto acquistato.

IL CASO: Nella vicenda approdata all’esame dei giudici della Suprema Corte, una ...

Leggi tutto…
Lunedi 28 Novembre 2022
Garanzia per i vizi della cosa venduta e prescrizione dell'azione
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza 34290, pubblicata il 22 novembre 2022, la Corte di Cassazione si è pronunciata sul termine entro il quale si prescrive l’azione riconosciuta al compratore di un bene contro il venditore al fine di far valere la garanzia per i vizi della cosa venduta prevista dall’art. 1495 del Codice civile.

IL CASO: L’acquirente di sette libri e un quadro agiva in giudizio nei ...

Leggi tutto…
Mercoledi 5 Ottobre 2022
Assegnazione della casa coniugale e impugnazione della vendita simulata
Di Francesca De Carlo.

L'assegnatario della casa familiare può impugnare la vendita simulata anche nella ipotesi di mancata trascrizione del relativo provvedimento giudiziale.

Il difetto di trascrizione del provvedimento di assegnazione della casa familiare legittima l'assegnatario/a ad agire in giudizio ex art. 1415, comma 2, c. c. per far valere la simulazione di atti di alienazione relativi alla casa familiare, ...

Leggi tutto…
Martedi 8 Febbraio 2022
Prestito ipotecario vitalizio e vendita nuda proprietà
Di Luca De Franciscis.

Il Codice Civile dall’art. 978 all’art. 1026 disciplina puntualmente la nuda proprietà e prevede un’ampia casistica ma, per quanto interessa le presenti considerazioni, ci limiteremo a considerare solamente la cessione della nuda proprietà degli immobili.

Consultando i siti delle vendite immobiliari capita spesso leggere che di quell’abitazione si vende solo la nuda ...

Leggi tutto…
Giovedi 21 Ottobre 2021
Assegnazione della casa familiare ad uno dei coniugi e determinazione del valore di mercato dell'immobile.
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza interlocutoria n. 28871/2021 la Seconda sezione civile della Corte di Cassazione ha rimesso al vaglio delle Sezioni Unite la questione dibattuta della rilevanza e opponibilità dell'assegnazione della casa coniugale nel caso in cui l'immobile venga messo in vendita.

Il caso: Il Tribunale di Roma, nel 2014, pronunciava la separazione personale tra i coniugi Tizio e Caia, assegnando l' ...

Leggi tutto…
Venerdi 30 Ottobre 2020
Tutela del consumatore: rimedi primari e rimedi secondari
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 22146 del 14 ottobre 2020 si pronuncia in merito alla possibilità per il consumatore di agire per la risoluzione del contratto anche dopo aver chiesto la riparazione dell'auto, se tardiva o causa di nuovi inconvenienti.

Il caso: Tizio conveniva avanti al Tribunale di Sassari la Delta srl per sentirla condannare in via principale, alla sostituzione dell'auto ...

Leggi tutto…
Venerdi 18 Settembre 2020
Vizi della cosa venduta: gli atti stragiudiziali idonei a interrompere la prescrizione
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 17597/2020, pubblicata il 21 agosto 2020, la Corte di Cassazione si è occupata della questione relativa alla decorrenza del termine prescrizionale di un anno riconosciuto al compratore dall’art. 1495 del codice civile per far valere la garanzia per i vizi della cosa venduta nei confronti del venditore e sull’idoneità o meno, ai fini dell’interruzione del ...

Leggi tutto…
Martedi 17 Marzo 2020
Separazione consensuale innanzi al Sindaco e successiva vendita della casa: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Come è noto, ai sensi dell’art. 12 del decreto legge n. 132/2014, convertito in legge, con modifiche, dalla legge 10 novembre 2014, n. 162, è riconosciuta ai coniugi la possibilità di concludere innanzi al sindaco del comune di residenza di uno di loro e del comune presso cui risulta iscritto o trascritto l’atto di matrimonio un accordo di separazione personale o, nei casi di cui ...

Leggi tutto…
Giovedi 19 Dicembre 2019
Fornire la partita IVA per l'acquisto di un auto esclude il foro del consumatore
A cura della Redazione.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 33310 del 17 dicembre 2019 esclude che si applichi il foro del consumatore qualora il professionista acquisti un auto fornendo la sua partita Iva, pur adducendo un uso privato.

Il caso: Il Tribunale dichiarava la propria incompetenza, per essere territorialmente competente il tribunale di Roma, ritenendo che:

l'art. 13 delle condizioni generali di ...

Leggi tutto…
Giovedi 19 Dicembre 2019
Operazioni di vendita e ricorso al giudice dell'esecuzione: natura dei provvedimenti ex art. 591 ter cpc
Di Fabio Olivieri.

Al fine di individuare se la sospensione disposta dal Collegio possa essere impugnata/revocata/modificata, occorre interrogarsi anzitutto sulla natura giuridica del provvedimento in questione.

I decreti e le ordinanze pronunciati dal Giudice dell’esecuzione ai sensi di tale norma, su istanza del professionista delegato o su ricorso delle parti, costituiscono un esercizio di un’attività ...

Leggi tutto…
Mercoledi 30 Ottobre 2019
Garanzia per vizi della cosa venduta e tempestività della denuncia.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 27488 del 28 ottobre 2019 si pronuncia in merito alle modalità con cui deve essere effettuata la denuncia per vizi ai fini della operatività della garanzia ex art. 1495 c. c.

Il caso: Una impresa manifatturiera di abbigliamento, la T. srl, otteneva dal Tribunale un decreto ingiuntivo contro una ditta C. I. Srl per il pagamento in suo favore della somma di ...

Leggi tutto…
Mercoledi 18 Settembre 2019
Comunione legale ed efficacia del preliminare concluso da uno dei coniugi
Di Giovanni Iaria.

Non rientrano nella comunione legale dei beni tra coniugi i diritti di credito nascenti dal contratto preliminare concluso da uno di essi. Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con la sentenza nr. 22458/2019, pubblicata il 9 settembre scorso.

IL CASO: La vicenda sulla quale si sono pronunciati i giudici di legittimità trae origine dalla domanda giudiziale promossa dal coniuge del promissario ...

Leggi tutto…
Martedi 3 Settembre 2019
Per la tutela dei crediti condominiali ammissibile la revocatoria ordinaria
Di Anna Andreani.

Con l'ordinanza n. 21257/2019 la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla ammissibilità dell'azione revocatoria ordinaria a tutela dei crediti condominiali, anche nel caso in cui la pretesa del Condominio sia stata azionata in un giudizio autonomo, non ancora definito.

Il caso: Il Condominio I G. adiva il tribunale, esponendo di esser creditore della società Te. . s. r. l. per il ...

Leggi tutto…
Venerdi 2 Agosto 2019
Sezioni Unite: l'atto stragiudiziale di messa in mora interrompe la prescrizione per la denuncia dei vizi
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 18672/2019, pubblicata l’11 luglio scorso, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione si sono pronunciate in merito all’idoneità o meno di un atto stragiudiziale di messa in mora ad interrompere la prescrizione del diritto al risarcimento nell’ambito dei contratti di compravendita, affermando il seguente principio di diritto: “nel contratto di compravendita, ...

Leggi tutto…
Martedi 26 Marzo 2019
Accordi di separazione e vendita ad un terzo della casa coniugale prima dei cinque anni: conseguenze
Di Giovanni Iaria.

Non decade dai benefici fiscali c. d. prima casa il contribuente che, in ottemperanza di un accordo intervenuto in sede di separazione personale tra coniugi, provvede a vendere a terzi, entro cinque anni dall’acquisto, la casa posseduta in comproprietà con l’altra coniuge, in quanto rientrando nella negoziazione globale dei rapporti tra i coniugi e, pertanto, meritevole di tutela, pur non ...

Leggi tutto…
Lunedi 4 Marzo 2019
Non si trasferisce al nuovo acquirente il permesso di accesso alla ztl
Di Giovanni Iaria.

L’autorizzazione ad accedere alla zona a traffico limitato non si trasferisce con il veicolo che viene venduto a terzi, in quanto la suddetta autorizzazione è legata alla persona e non al possesso. Pertanto il nuovo acquirente non può accedere con il veicolo acquistato alla zona a traffico limitato anche se munito di un precedente permesso non ancora scaduto.

Lo ha ribadito la Corte di ...

Leggi tutto…
Decisione: Ordinanza n. 4508/2018 Cassazione Civile - Sezione I.
Mercoledi 13 Giugno 2018
Revocatoria fallimentare su preliminare di vendita: presupposti
Di Fulvio Graziotto.

In tema di revocatoria fallimentare di compravendita stipulata in adempimento di contratto preliminare, l'accertamento dei relativi presupposti va compiuto con riferimento alla data del contratto definitivo, momento in cui il bene, uscendo dal patrimonio, viene sottratto alla garanzia dei creditori, rendendo irrilevante lo stato soggettivo con cui è assunta l'obbligazione, di cui l'atto finale comporta ...

Leggi tutto…

Pag. 1/2 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.044 secondi