Assegno sociale: natura e presupposti; lo stato di bisogno.

A cura della Redazione.
Assegno sociale: natura e presupposti; lo stato di bisogno.

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 7235 del 13 marzo 2023 chiarisce i presupposti per il riconoscimento dell'assegno sociale, in particolare quando ricorre la condizione dello stato di bisogno legittimante l'assegno.

Mercoledi 15 Marzo 2023

Il caso. La Corte d’appello di Napoli confermava la pronuncia di primo grado che aveva rigettato la domanda di Caio volta alla corresponsione dell’assegno sociale di cui all’art. 3, comma 6, l. n. 335/1995; per la Corte Distrettuale:

- l’istante, avendo in precedenza donato alla figlia i due immobili di cui era titolare, riservandosi su uno di essi il diritto di abitazione, aveva creato un nesso di causalità diretta e immediata rispetto alla sopravvenuta situazione di bisogno;

- pertanto, oltre a non essere stato provato che la beneficiaria della donazione non fosse in grado di garantirgli alcun sussidio, la condizione di impossidenza doveva considerarsi frutto di una sua scelta volontaria, come tale preclusiva dell’accesso alla provvidenza.

Caio ricorre in Cassazione che, nel ritenere fondato il ricorso, osserva quanto segue:

a) il diritto alla corresponsione dell'assegno sociale ex art. 3, comma 6, l. n. 335/1995 prevede come unico requisito lo stato di bisogno effettivo del titolare, desunto dalla condizione oggettiva dell'assenza di redditi o dell'insufficienza di quelli percepiti in misura inferiore al limite massimo stabilito dalla legge, senza che assuma rilevanza che lo stato di bisogno debba essere anche incolpevole:

b) non vi è, né nella lettera né nella ratio dell'art. 3, comma 6, l. n. 335/1995, alcuna indicazione circa il fatto che lo stato di bisogno debba essere anche incolpevole, rilevando al contrario nella sua mera oggettività di impossidenza di redditi al di sotto della soglia prevista dalla legge;

c) il sistema di sicurezza sociale delineato dalla Costituzione non consente di ritenere in via generale che l'intervento pubblico a favore dei bisognosi abbia carattere sussidiario, ossia che possa aver luogo solo nel caso in cui manchino obbligati al mantenimento e/o agli alimenti in grado di provvedervi.

Allegato:

Cassazione civile sentenza n. 7235 2023

Vota l'articolo:
0 / 5 (0voti)

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.12 secondi