Tribunale di Massa. Sentenza n. 309/2009.
Lunedi 16 Novembre 2009
Obbligo di mantenimento figlio maggiorenne - precetto per somme non versate sulla base della sentenza di divorzio - legittimazione attiva in capo al genitore convivente - esclusione legittimazione figlio maggiorenne
Di Anna Andreani.

In caso di separazione dei coniugi o di divorzio l'assegno di mantenimento per il figlio costituisce un credito del genitore in favore del quale è stato disposto, con la conseguenza che il figlio divenuto maggiorenne, se pure ha diritto a chiedere l'attribuzione diretta dell'assegno con la procedura di cui all'art. 9 L. 898/70, non si può automaticamente sostituire al genitore beneficiario dell'assegno – nel caso di specie, alla madre – nell'esperire quelle azioni volte alla tutela del diritto di credito, che rimane in capo al genitore beneficiario in via esclusiva.

TRIBUNALE DI MASSA REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOII Tribunale di Massa, in composizione monocratica, nella persona del dott. Paolo Puzone, ha pronunciato all'odierna udienza . . . . . . . . . . . . . . . . . ai sensi dell'arte 281 sexies c. p. c. , la seguenteSENTENZA…
Leggi tutto…
Giovedi 15 Ottobre 2009
Aggiornamento Indice Istat Settembre 2009
Di Anna Andreani.

E' stato pubblicato dall'ISTAT l'aggiornamento dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (indice FOI) relativo al mese di Settembre 2009. …

Leggi tutto…
Domenica 4 Ottobre 2009
Tasso di usura: rilevazione tassi medi ottobre-dicembre 2009
Di Anna Andreani.

La Banca d'Italia ha pubblicato i dati concernenti la rilevazione dei tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull'usura, per il periodo di applicazione 1° ottobre - 31 dicembre 2009, contenuti nel Decreto Ministeriale del 24 giugno 2009 in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

I valori sono ottenuti calcolando le medie aritmetiche dei tassi sulle singole operazioni ...

Leggi tutto…
Lunedi 28 Settembre 2009
Giudice di Pace: domanda dell'attore rigettata, ma uno dei due convenuti condannato alle spese in favore dell'altro.
Di Anna Andreani.
In un causa di risarcimento danni e/o rimborso caparra per una vacanza il G. d. P. rigetta la domanda dell'attore, ritenendola non provata, ma condanna una delle due società convenute a rimborsare le spese legali in favore dell'altra.

Leggi tutto…
Giovedi 17 Settembre 2009
Aggiornamento Indice Istat Agosto 2009
Di Anna Andreani.

L' ISTAT ha pubblicato l'aggiornamento dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (indice FOI) relativo al mese di Agosto 2009. …

Leggi tutto…
Cassazione Civile n. 12982/2009.
Mercoledi 9 Settembre 2009
Il passaggio in giudicato della sentenza di divorzio rende non modificabili le disposizioni di natura economica anche dopo la sentenza di nullità
Di Anna Andreani.
La recentissima sentenza della Corte di Cassazione n. 12982/09 ha confermato e ribadito un principio di diritto già enunciato dalla stessa Corte nel 2001, con la sentenza n. 4202 del 23 marzo: in essa si stabilisce sostanzialmente che se nel giudizio con il quale sia stata chiesta la cessazione degli effetti civili di un matrimonio concordatario venga accertata la spettanza, ad una delle parti, dell'assegno di divorzio, ed una volta che su di essa si sia formato il giudicato, la relativa statuizione si rende intangibile ai sensi dell'art. 2909 cod. civ. anche nel caso in cui successivamente ad essa sopravvenga la delibazione di una sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio.

Leggi tutto…
Corte d'Appello di Napoli, 11-05-2007.
Martedi 8 Settembre 2009
Corte d'Appello Napoli: diritto all'assegno divorzile anche dopo nullità del matrimonio
Di Anna Andreani.

Una sentenza che ribadisce quanto stabilito da Cass. Civ. n. 4202 del 23 marzo 2001 e ripreso successivamente anche da Cass. Civ. n. 12982/2009.

Corte d'Appello Napoli, 11-05-2007 (decr. ) - M. B. c. P.

Una volta formatosi il giudicato sulla sentenza del Tribunale civile che attribuisce il diritto all'assegno divorzile, il sopravvenire della dichiarazione di nullità del matrimonio da parte del Tribunale Ecclesiastico non può determinare il venir meno del diritto alla percezione dell'assegno de quo. Il coniuge che non abbia fatto valere nel corso del giudizio di divorzio il vizio, che affettava il vincolo matrimoniale, non può, dunque, dopo il passaggio in giudicato della sentenza di divorzio, far valere la nullità del matrimonio in seguito dichiarata dai Tribunali Ecclesiastici e delibata in Italia, quale causa sopravvenuta di modifica delle statuizioni di carattere patrimoniale della sentenza di divorzio. Resta tuttavia utile la delibazione della sentenza ecclesiastica poiché, incidendo su di uno status, è destinata per propria natura a spiegare effetti su di una serie di rapporti o situazioni soggettive, che non necessariamente sono toccate dalla sentenza di cessazione degli effetti civili del matrimonio (elide in radice lo stato di coniugato; elide in radice, ex tunc, i rapporti di affinità; per il caso di matrimonio contratto in violazione del divieto di cui all'art. 86 c. c. , elide ex tunc lo stato di bigamia). Il rapporto tra sentenza di divorzio e successiva sentenza di nullità delibata in Italia va inteso in termini di adattamento, nel senso che la seconda potrà inserirsi nei soli spazi per i quali non entri in conflitto con l'altra decisione ormai intangibile.

Svolgimento del processo

Letti gli atti ed udito il relatore, premesso che:

Leggi tutto…
Ministero dell'economia e delle finanze, comunicato del 28 agosto 2009.
Giovedi 3 Settembre 2009
Aggiornato il tasso di mora per il secondo semestre 2009
Di Anna Andreani.

"Saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali (GU n. 199 del 28-8-2009).

Ai sensi dell'art. 5, comma 2, del decreto legislativo 9 ottobre 2002, n. 231, si comunica che…

Leggi tutto…
Mercoledi 15 Luglio 2009
Danno biologico da micropermanenti: aggiornati gli importi per il 2009
Di Anna Andreani.

Primo punto: €728,16; Inabilità assoluta: €42,28/giorno.

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 19 giugno 2009

Aggiornamento annuale degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.

Leggi tutto…
Mercoledi 15 Luglio 2009
Aggiornamento Indice Istat di Giugno 2009
Di Anna Andreani.

L'ISTAT ha pubblicato il valore dell'indice FOI (Famiglie di Operai e Impiegati) relativo al mese di Giugno 2009.

Leggi tutto…
Lunedi 13 Luglio 2009
Tasso di usura - Rilevazione tassi medi terzo trimestre 2009
Di Anna Andreani.

La Banca d'Italia ha pubblicato i dati trimestrali concernenti la rilevazione dei tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull'usura, per il periodo di applicazione 1° luglio - 30 settembre 2009, contenuti nelDecreto Ministeriale del 24 giugno 2009 in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

In generale vi è una leggera flessione dei tassi medi ad eccezione di ...

Leggi tutto…
Sentenza n. 180/2009.
Giovedi 2 Luglio 2009
Il risarcimento diretto non è obbligatorio: la conferma definitiva della Consulta
Di Anna Andreani.

Il nuovo sistema di risarcimento diretto non consente di ritenere escluse le azioni già previste dall'ordinamento in favore del danneggiato. . .

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE COSTITUZIONALE

ha pronunciato la seguente

SENTENZA

nel giudizio di legittimità costituzionale dell'art. 149 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (Codice delle assicurazioni private), promosso dal Giudice di pace di Palermo nel procedimento vertente tra Rocca Trasporti s. r. l. e Zurigo Assicurazioni s. a. ed altra con ordinanza del 20 marzo 2008, iscritta al n. 294 del registro ordinanze 2008 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 41, prima serie speciale, dell'anno 2008.

Leggi tutto…
Codice Pari Opportunità – D.lgs. 198/06.
Lunedi 29 Giugno 2009
Il concetto di pari opportunità
Di Anna Andreani.

Il Codice Pari Opportunità raccoglie in un unico testo organico tutte le disposizioni vigenti in materia di pari opportunità tra uomo e donna: in particolare riunisce e coordina le norme vigenti per la prevenzione e la rimozione di ogni forma di discriminazione fondata sul sesso (c. d. discriminazione di genere).

Ma quando si può parlare di “discriminazione”?…

Leggi tutto…
Lunedi 22 Giugno 2009
La valutazione del danno non patrimoniale: le nuove tabelle del Tribunale di Milano 2009
Di Anna Andreani.
L'Osservatorio per la Giustizia Civile del Tribunale di Milano ha terminato la predisposizione delle nuove tabelle di valutazione del danno non patrimoniale.

Tali tabelle comportano un notevole aumento nella valutazione del punto di invalidità oltre a prevedere nuove ipotesi di risarcimento.

Leggi tutto…
Martedi 16 Giugno 2009
Aggiornato l'Indice ISTAT relativo al mese di maggio 2009
Di Anna Andreani.

L'ISTAT ha pubblicato l'aggiornamento dell'indice FOI relativo al mese di maggio 2009.

L'indice segna un incremento dello 0,2% rispetto al mese precedente e dello 0,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (maggio 2008). …

Leggi tutto…
Corte di Cassazione, Sez I, Sentenza n. 11264 del 14 maggio 2009.
Martedi 9 Giugno 2009
Asilo politico, respingimenti ed espulsioni
Di Anna Andreani.

Articolo di Mario Pavone.

Molti dei clandestini che arrivano in Italia non hanno diritto di chiedere asilo ma 'io stesso ho fatto presente alle autorita' italiane che, respingendo indiscriminatamente le barche, si respingono anche persone che chiedono asilo.

E' questo il rischio. Mentre per noi europei il diritto di asilo e' sacro e inviolabile'.

Lo ha affermato,in una recente intervista, Jacques ...
Leggi tutto…
DDL N. 1082-B 2009.
Sabato 30 Maggio 2009
La riforma del Processo Civile approvata dal Senato - DDL 1082-B 2009
Di Anna Andreani.

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile.

Il progetto di legge, presentato nel 2008, e progressivamente modificato, (approvato dalla Camera il 2 ottobre 2008, modificato dal Senato il 4 marzo 2009, nuovamente modificato dalla Camera il 29 aprile 2009) è stato approvato definitivamente dal Senato il 26 maggio scorso (qui il testo integrale).

La riforma del processo civile, inserita al Cap. IV di un più ampio contesto normativo, ha introdotto importanti cambiamenti al Codice di Procedura Civile, modificando molti articoli, abrogandone altri ed introducendone di nuovi. Queste le principali novità:…
Leggi tutto…
Domenica 24 Maggio 2009
Immigrati: si al ricongiungimento familiare anche senza lavoro fisso
Di Anna Andreani.

Gli immigrati hanno diritto al ricongiungimento familiare anche se non hanno un lavoro fisso. Basta che dimostrino di guadagnare, anche con lavori occasionali, poco più di 4. 900 euro l'anno.

Gli immigrati hanno diritto al ricongiungimento familiare anche se non hanno un lavoro fisso. Basta che dimostrino di guadagnare, anche con lavori occasionali, poco più di 4. 900 euro l'anno. In pratica l'importo dell'assegno sociale che, per il 2009, è fissato in circa 409 euro mensili. Lo sottolinea la Cassazione che ha respinto un ricorso del Viminale contro la domanda di ricongiungimento familiare presentata da un senegalese, condannando il ministero dell'Interno anche al pagamento di circa duemila euro di spese complessive. I giudici della prima sezione civile, con la sentenza 11803, richiamano quanto espressamente previsto dalla legge Bossi-Fini sull'immigrazione. …
Leggi tutto…
Cass. Civ. Sez. I, 4 febbraio 2009, n. 2721.
Mercoledi 13 Maggio 2009
Cassazione: matrimonio di breve durata? L'assegno divorzile è ugualmente dovuto
Di Anna Andreani.

La breve durata del matrimonio è elemento che influisce sulla quantificazione dell’assegno divorzile ma non sul diritto a percepirlo.

Svolgimento del processo

Con ricorso depositato il 24 Aprile 2001 il sig. A. F. chiedeva che il Tribunale di Bologna dichiarasse la cessazione degli effetti civili conseguenti alla trascrizione del matrimonio concordatario celebrato il omissis con M. F. , allegando la mancata consumazione, ex art. 3, secondo comma, lettera F) della legge 1 Dicembre 1970, n. 898 (Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio).

Assumeva altresì non esservi i presupposti per la concessione dell'assegno divorzile, data l'autosufficienza economica di entrambi; e in subordine chiedeva dichiararsi la separazione con addebito alla moglie, che si era negata a qualsiasi rapporto intimo, allontanandosi di casa dopo appena una settimana dalla celebrazione del matrimonio, senza mai occuparsi della gestione familiare.

Costituitasi ritualmente, la convenuta eccepiva la consumazione del…
Leggi tutto…
Giudice di Pace di Verona, 02/01/2009.
Martedi 12 Maggio 2009
Vacanza rovinata: riconosciuto il diritto al risarcimento del danno esistenziale
Di Anna Andreani.

Danno non patrimoniale, danno esistenziale da vacanza rovinata, ammissibilità e rilevanza, in quanto lesione di un interesse economicamente apprezzabile.

Svolgimento del processo

Con atto di citazione, gli attori, in veste di legali rappresentanti delle figlie minori, convenivano in giudizio (. . . ) al fine di ottenere il risarcimento dei danni tutti patiti, biologico, morale e da vacanza rovinata, per avere le figlie contratto il virus della salmonella presso il villaggio turistico ". . . . " di Rodi (Grecia) ove erano ospiti dal 16. 07. 05 al 30. 07. 05, secondo un pacchetto turistico " all inclusive" (tutto compreso);

Alla prima udienza si costituiva la (. . . ), contestando ogni addebito e chiedendo il rigetto delle domande attoree.

A detta udienza, intervenivano volontariamente (. . . ), questa volta in nome e per conto proprio, chiedendo il pagamento del danno derivante dal mancato godimento della vacanza e la restituzione del prezzo pagato con riferimento alla seconda settimana non goduta.

Leggi tutto…


Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.09 secondi