Giovedi 14 Ottobre 2021
Disconoscimento di un documento prodotto in copia: necessario esibire l'originale
Di Anna Andreani.

Se una parte disconosce la sottoscrizione di un documento prodotto in copia, la controparte che l'ha esibito deve depositare l'originale anche se c'è una "notevolissima somiglianza" tra le sottoscrizioni apposte sulla copia dell'atto e quelle in calce alla procura alle liti.

In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 27402/2021.

Il caso: La sociatà Alfa ...

Leggi tutto…
Martedi 21 Settembre 2021
Disconoscimento di un documento prodotto in copia: requisiti di efficacia.
Di Giovanni Iaria.

Con la sentenza n. 24634/2021, pubblicata il 13 settembre 2021, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sui requisiti richiesti per essere considerato valido ed efficace il disconoscimento di un documento prodotto in copia nell’ambito di un giudizio civile.

NORMA DI RIFERIMENTO: ARTICOLO 2719 CODICE CIVILE

Le copie fotografiche di scritture hanno la stessa efficacia delle ...

Leggi tutto…
Mercoledi 29 Aprile 2020
Processo tributario: ammesso il disconoscimento della scrittura privata
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 7689/2020, pubblicata il 6 aprile 2020, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito all’applicazione o meno nell’ambito del processo tributario dell’istituto del disconoscimento della scrittura privata.

IL CASO: L’Agenzia delle Entrate notificava ad una società e ad un soggetto privato due avvisi di accertamento per IRAP, IVA ed IRPEF a ...

Leggi tutto…
Martedi 1 Ottobre 2019
Disconoscimento di scrittura privata: modalità e tempistica
Di Giovanni Iaria.

Secondo quanto disposto dagli artt. 214 e segg. c. p. c. , la parte contro la quale è prodotta una scrittura privata se intende disconoscerla deve negare formalmente la propria scrittura o la propria sottoscrizione entro la prima udienza o nella prima risposta successiva alla produzione.

La tardività del suddetto disconoscimento non può è essere rilevata d’ufficio, ma tale ...

Leggi tutto…
Giovedi 1 Agosto 2019
Gli sms e le email fanno piena prova dei fatti e delle cose rappresentate.
Di Luca De Franciscis.

Con l'ordinanza n. 19155 del 17 luglio 2019 la Corte di Cassazione esamina il valore probatorio degli sms e delle email nell'ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo emesso per il rimborso di spese straordinarie in favore del figlio minore di ex conviventi.

Da più parti si ritiene che gli sms, le e-mail e possiamo aggiungere i WhatsApp, non possono essere portati come elementi di prova ...

Leggi tutto…
Mercoledi 29 Agosto 2018
Modalità di contestazione dell'autenticità del testamento olografo
Di Giovanni Iaria.

Com’è noto chi vuole disporre dei propri beni dopo la morte deve fare il testamento. Secondo quanto previsto dall’articolo 587 codice civile, “Il testamento è un atto revocabile con il quale taluno dispone, per il tempo in cui avrà cessato di vivere, di tutte le proprie sostanze o di parte di esse. ”

Nel nostro ordinamento sono previste due forme ordinarie di ...

Leggi tutto…
Lunedi 25 Giugno 2018
Disconoscimento del documento depositato con la memoria n. 2 ex art 183 cpc
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 15780/2018, pubblicata il 15 giugno scorso, la Corte di Cassazione si è occupata della questione relativa all’individuazione del termine entro il quale deve essere disconosciuto, a pena di decadenza, un documento prodotto dalla controparte nel corso di un giudizio con la memoria ex articolo 183, VI° comma c. p. c. , secondo termine, affermando il seguente principio di ...

Leggi tutto…

Pag. 1/1 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.035 secondi