Venerdi 6 Aprile 2018
“Compiuta giacenza”: per la prova necessario il deposito dell’avviso di ricevimento
Di Giovanni Iaria.

Al fine di fornire la prova della notifica di un atto per “compiuta giacenza” è necessario il deposito dell’avviso di ricevimento, non essendo sufficiente il deposito della busta contenente la suddetta dicitura.

Questo è quanto statuito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 6513/2018, pubblicata il 16 marzo 2018, che ha confermato il seguente principio di diritto: ...

Leggi tutto…
Venerdi 30 Marzo 2018
Azione revocatoria, trust e litisconsorzio necessario
Di Fulvio Graziotto.

L'interesse alla corretta amministrazione del patrimonio separato non integra una posizione di diritto soggettivo attuale dei beneficiari. I beneficiari del trust non sono legittimati passivi dell'azione revocatoria avente ad oggetto i beni del trust, quando non sono titolari di diritti attuali su questi beni.

Decisione: Sentenza n. 19376/2017 Cassazione Civile - Sezione III

Massima: I beneficiari ...

Leggi tutto…
Lunedi 5 Marzo 2018
Valida la notifica dell'appello ad uno solo dei codifensori
Di Giovanni Iaria.

Nel nostro ordinamento giuridico non si rinvengono norme che limitano il numero dei difensori che ogni parte può nominare per essere rappresentata in un giudizio.

E’ quindi frequente che nei giudizi una parte affidi la rappresentanza processuale a due avvocati con domicilio in due studi distinti. In questi casi, una delle questioni affrontate dalla giurisprudenza riguarda le modalità di ...

Leggi tutto…
Mercoledi 21 Febbraio 2018
Estinzione del giudizio: modalità di impugnazione del provvedimento
Di Giovanni Iaria.

Con l’ordinanza n. 27311/2017, la Corte di Cassazione si è occupata delle modalità di impugnazione del provvedimento con il quale il Giudice istruttore in funzione di Giudice Unico dichiara l’estinzione del giudizio ai sensi degli artt. 181-309 cpc.

Secondo i Giudici di legittimità l’impugnazione deve essere effettuata tramite l’appello e non con il reclamo, anche ...

Leggi tutto…
Lunedi 23 Ottobre 2017
Citazione non rispetta il termine di comparizione: va chiesta in comparsa una nuova udienza
Di Anna Andreani.

Si segnala la sentenza n. 24484 del 17/1072017 con cui la Corte di Cassazione si pronuncia in merito alle conseguenze del mancato rispetto del termine a comparire nell'atto di citazione.

Il caso: Il Condominio B. conveniva avanti al Tribunale il suo ex amministratore, Dott. R. L. , rappresentando che questi aveva affidato l'incarico di svolgere lavori per complessivi Euro 50. 908,80 - relative allo ...

Leggi tutto…
Venerdi 20 Ottobre 2017
Domanda di risoluzione e di restituzione e deroga al divieto di domande nuove in appello
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione con l'ordinanza del 2 ottobre 2017 n. 22983 interviene in materia di ammissibilità di domande nuove in appello in deroga al divieto di cui all'art. 345 c. p. c.

Il caso: Tizio proponeva ricorso per Cassazione avverso la sentenza della Corte d'appello che, confermando la sentenza del Tribunale, aveva rigettato la domanda da lui proposta nei confronti di Caia avente ad oggetto ...

Leggi tutto…
Martedi 18 Luglio 2017
Contratti conclusi nei locali commerciali e foro del consumatore
Di Giovanni Iaria.

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 15369/2017, pubblicata il 21 giugno 2017, ha affermato che anche per le controversie nascenti da contratti conclusi nei locali commerciali tra professionista e consumatore è applicabile ai fini della competenza il foro del consumatore.

IL CASO: La vicenda esaminata dai Giudici di Legittimità trae origine dalla domanda proposta da un consumatore innanzi ...

Leggi tutto…
Mercoledi 12 Luglio 2017
Pignoramento presso terzi: notifica dell'ordinanza di assegnazione e spese di precetto
Di Giovanni Iaria.

L’ordinanza di assegnazione somme emessa nell’ambito di un procedimento presso terzi può essere notificata al terzo unitamente all’atto di precetto, ma non sempre il terzo è tenuto al pagamento delle spese e dei compensi di quest’ultimo.

Infatti nel caso in cui nell’ordinanza di assegnazione il Giudice abbia stabilito un termine per il pagamento e questo non ...

Leggi tutto…
Martedi 11 Luglio 2017
Principi giurisprudenziali in tema di giuramento decisorio.
Di Michele Zantedeschi.

Con la sentenza n. 1216/2017, pronunciata dal Tribunale di Verona in data 16. 5. 2017, il Giudice ha fatto applicazione dei principi giurisprudenziali formatesi in materia di giuramento decisorio.

La decisione merita di essere segnalata in quanto rappresenta una conferma di quanto precedentemente statuito dalla Corte di Cassazione con riferimento ad un istituto giuridico tutto sommato marginale, cui gli ...

Leggi tutto…
Lunedi 26 Giugno 2017
Compensi avvocati: a chi spetta la competenza per le liti con il cliente imprenditore?
Di Giovanni Iaria.

Per le liti sul compenso del legale non si applica la regola del foro del consumatore quando la prestazione professionale si è svolta nell’ambito di un giudizio che riguarda l’attività imprenditoriale e professionale del cliente. Così si e’ espressa la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 14514/2017 pubblicata il 9 giugno 2017.

IL CASO: Nella vicenda sottoposta ...

Leggi tutto…
Mercoledi 3 Maggio 2017
Nulla la notifica per irreperibili senza ulteriori indagini dell'ufficiale giudiziario.
Di Anna Andreani.

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 8638 del 3 aprile 2017 ha chiarito quali siano i doveri dell'ufficiale giudiziario prima di procedere alla notifica ex art. 143 cpc

Nel caso in esame, la Corte d’appello di Brescia, in riforma della sentenza di primo grado, dichiarava inammissibile l’opposizione tardiva proposta dalla sig. ra B. G. avverso un decreto ingiuntivo ottenuto nei suoi ...

Leggi tutto…
Venerdi 14 Aprile 2017
L' obbligo di versare il prezzo sorge solo con il passaggio in giudicato della sentenza
Di Anna Andreani.

Con la sentenza n. 9184 del 10 aprile 2017 La Corte di Cassazione ribadisce il principio per cui nell'ipotesi di sentenza costitutiva ex art. 2932 c. c, l'obbligo di versare il prezzo della vendita in capo al promissario acquirente diviene attuale solo con il passaggio in giudicato della sentenza medesima.

Nel caso in esame, il Tribunale in primo grado, aveva dichiarato - per persistito grave inadempimento ...

Leggi tutto…
Sentenza n. 10/2017 Consiglio di Stato - Sezione V.
Lunedi 20 Febbraio 2017
C.d.S.: l'assegnazione delle cause ai singoli giudici non è atto amministrativo
Di Fulvio Graziotto.

L'assegnazione presidenziale delle cause alle sezioni e ai giudici si esplica attraverso atti che non sono atti amministrativi, ma atti di amministrazione del singolo processo, oggettivamente inerenti alla giurisdizione e disciplinati dal codice di procedura civile.

Il caso.

Una signora promuoveva una causa civile ereditaria, e il Tribunale adito si dichiarava incompetente; la causa veniva riassunta ...

Leggi tutto…

Pag. 2/2 << Inizio< Indietro > Avanti>> Fine

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.056 secondi