Aggiornati gli interessi moratori del primo semestre 2015
A cura della Redazione
Aggiornati gli interessi moratori del primo semestre 2015
Martedi 27 Gennaio 2015

Il ministero dell'Economia e delle Finanze ha aggiornato il “saggio di mora” per i ritardi nei pagamenti nell’ambito delle transazioni commerciali, come disciplinato dall’ articolo 5 del DLGS n. 231/2012.

Il tasso di mora scende di un decimo di punto, passando dal precedente 0,15% all’attuale 0,05% e confermando la generale tendenza al ribasso dei tassi, come ad esempio nel caso degli interessi legali.

Al tasso di interesse moratorio va sommata la maggiorazione che in base all’ art. 2 del DLGS 192/2012 è pari all’ 8%.

La percentuale di interesse complessiva è quindi pari all’ 8,05% ma solo per le transazioni commerciali concluse a  decorrere dal 1° gennaio 2013, come stabilito dall'art. 3,  comma 1 del citato DLGS.

Per le transazioni concluse prima di tale data, anche se col tempo andranno a scomparire, continua ad applicarsi la maggiorazione previgente (il 7%) oltre, naturalmente, al tasso di mora in vigore nei vari semestri.

Ad esempio, l’interesse moratorio di questo semestre, relativo ad un mancato pagamento di un contratto stipulato in data anteriore al 1° gennaio 2013, sarà pari al 7,05%.

 

Ricordiamo infine la nostra applicazione di calcolo degli interessi di mora, aggiornata con il nuovo valore, che consente tra l’altro di gestire entrambi i casi sopra descritti (transazione commerciale conclusa prima o dopo il 1° gennaio 2013).

I tassi di mora dei periodi precedenti sono consultabili anche nella relativa tabella che riporta i valori a partire dall’introduzione della normativa di riferimento, ossia dal 1° luglio del 2012.

 

Di seguito il testo del comunicato pubblicato in Gazzetta:

 

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

COMUNICATO

 

Saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. (15A00257)  (GU Serie Generale n.12 del 16/1/2015).

 

Ai sensi dell' articolo 5 del  decreto  legislativo  n.  231/2002, come modificato dalla lett.  e)  del  comma  1  dell'articolo  1  del decreto legislativo n. 192/2012, si comunica che per  il  periodo  1º gennaio - 30 giugno 2015 il tasso di riferimento e'  pari  allo  0,05 per cento.

 

Collabora con noi

Vota l'articolo:
4.2 / 5 (5voti)

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451 - Polizza Generali: 271920590
Pagina generata in 0.028 secondi