Maxiemendamento al decreto di semplificazione fiscale 2012: novitą imu, evasione fiscale ed altro

Decreto legge 2 marzo 2012, n. 16.
A cura della
Maxiemendamento al decreto di semplificazione fiscale 2012: novitą imu, evasione fiscale ed altro
Prosegue a colpi di fiducia l'iter parlamentare del decreto legge di semplificazione fiscale con le modifiche introdotte dal maxiemendamento.
Sabato 7 Aprile 2012


Nella seduta del 4 aprile è stato approvato dal Senato il maxiemendamento al disegno di legge di conversione del D.L. 2 marzo 2012, n. 16 con le seguenti novità.
Si precisa che il testo emendato dovrà essere nuovamente approvato dalla Camera (dove potrebbe subire ulteriori modificazioni). 

Versamento Imu 
A chiarimento dei dubbi emersi recentemente sulla quantificazione del primo acconto della nuova imposta comunale sugli immobili (IMU) è stato stabilito che la prima rata è pari alla metà dell'imposta dovuta applicando l'aliquota base.
I Comuni avranno tempo fino al 30 settembre per stabilire le proprie aliquote ed il governo potrà inoltre ritoccare le aliquote in base al gettito fiscale prodotto con il versamento della prima rata.

Per calcolare l'imposta di base dovuta potete usare il calcolatore online a disposizione su questo sito: per effettuare il calcolo dell'IMU con l'aliquota base basta lasciare vuoto il campo dell'aliquota.

Sono previsti inoltre sconti per fabbricati di interesse artistico, l'esenzione completa per gli immobili inagibili a seguito di calamità naturali ed agevolazioni per immobili di proprietà di comuni, cooperative e fondazioni bancarie no-profit.

 

Anziani residenti in RSA
Rimane ancora senza soluzione il problema degli anziani proprietari di casa che, risiedendo stabilmente nelle "case di riposo", hanno spostato in quella sede la loro residenza per ovvi motivi di opportunità.
La normativa attuale prevede infatti che, non risultando più residenti nell'abitazione principale, l'aliquota Imu applicata sia quella della seconda casa che, come noto, è assai più alta.
Potrebbe arrivare in discussione alla camera la proposta di stabilire come aliquota quella per la prima casa ma, meglio ancora sarebbe un'esenzione totale, eventualmente legata alle condizioni di reddito dell'anziano.

 

Imu e fabbricati rurali
E' prevista l'esenzione Imu per i fabbricati rurali strumentali ubicati nei comuni classificati "montani" o "parzialmente montani" come da elenco predisposto dall'Istat.
Per questi fabbricati la prima rata 2012 è versata nella misura del 30% dell'imposta dovuta applicando l'aliquota base; la seconda rata sarà versata a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulla prima rata.
L'emendamento prevede inoltre che i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali di cui all'articolo l del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, purché dai medesimi condotti, sono soggetti all'imposta limitatamente alla parte di valore eccedente euro 6.000 e con le seguenti riduzioni:
a) del 70 per cento dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente i predetti euro 6.000 e fino a euro 15.500;
b) del 50 per cento di quella gravante sulla parte di valore eccedente euro 15.500 e fino a euro 25.500;
c) del 25 per cento di quella gravante sulla parte di valore eccedente euro 25.500 e fino a euro 32.000.
Aumenta dal 130 a 135 il moltiplicatore catastale per i terreni di proprietà di soggetti diversi da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti alla previdenza agfricola.
E' stato fissato infine un tetto massimo di prelievo dell'imposta per il settore agricolo (135 milioni di euro per i fabbricati rurali e 88 milioni per i terreni agricoli) che potrebbe portare ad una riduzione delle aliquote.

Evasione Fiscale
Per quanto riguarda il contrasto all'evasione fiscale il decreto prevede concorsi da espletare entro il 2013 per nuove assunzioni di personale nell'Agenzia delle Entrate e nella Guardia di Finanza.
Restano possibili le segnalazioni non anonime delle violazioni in materia tributaria ma, inspiegabilmente, sono abolite le cosiddette "balck list" di commercianti che non emettono scontrini e ricevute fiscali.

 

Adempimenti Fiscali
Il versamento delle imposte (es: l'Iva) di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto-legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza dal primo al 20 agosto di ogni anno, possono essere effettuati entro il giorno 20 dello stesso mese, senza alcuna maggiorazione.
Le borse di studio fino a 11.500 euro sono esenti da qualsiasi prelievo fiscale.

 

Imprese e Enti Locali
I crediti delle imprese nei confronti degli Enti Locali (per forniture o appalti) potranno essere ceduti alle banche che dovranno garantire la solvibilità del creditore.

Dipendenti p.a. e pensionati
Prorogato di un mese (primo giugno 2012) il termine ultimo per aprire un conto corrente pressp banche o Poste Italiane obbligatorio per accrediti mensili superiori ai 1000 euro.

 

RISORSE UTILI

Calcolo IMU online

Testo del maxiemendamento

 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.02 secondi