RCA: un emendamento del ddl concorrenza abolisce il danno morale

RCA: un emendamento del ddl concorrenza abolisce il danno morale
Sabato 19 Marzo 2016

Non conosce pausa l'attività del nostro legislatore in materia di RC Auto e risarcimento danni: con un altro comunicato l'OUA denuncia la riformulazione, in sede di Commissione Industria al Senato, di un emendamento inserito nel DDL Concorrenza, volto a modificare l'art. 138 in materia di danno biologico per lesioni di non lieve entità.

In base al suddetto emendamento, il nuovo testo prevede che Quando sussista un danno biologico, l’ammontare complessivo del risarcimento riconosciuto ai sensi del presente articolo è esaustivo del risarcimento di ogni danno non patrimoniale, incluso quello derivante dalla lesione di ogni diritto primario o costituzionalmente protetto della persona.».

In pratica, evidenzia l'OUA, l’ammontare complessivo del risarcimento riconosciuto per le lesioni gravi (superiori al 9%) dovrà essere esaustivo del risarcimento di ogni voce di danno non patrimoniale, incluso quello derivante dalla lesione di ogni diritto primario o costituzionalmente protetto della persona.

In quest'ottica, verrebbe quindi meno la possibilità di una liquidazione del danno morale, con la conseguente decurtazione dei risarcimenti nella misura del 30 % in media.

Comunicato dell'OUA

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.073 secondi