Corte di Cassazione Sezione U Civile Sentenza 19 marzo 2020 n. 7454

Corte di Cassazione Sezione U Civile Sentenza 19 marzo 2020 n. 7454
Mercoledi 25 Marzo 2020
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI


Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI CERBO Vincenzo - Primo Presidente f.f.

Dott. VIRGILIO Biagio - Presidente di sez.

Dott. TORRICE Amelia - Consigliere

Dott. LOCATELLI Giuseppe - Consigliere

Dott. DORONZO Adriana - Consigliere

Dott. VALITUTTI Antonio - Consigliere

Dott. ACIERNO Maria - Consigliere

Dott. SCODITTI Enrico - Consigliere

Dott. CONTI Roberto Giovanni - rel. Consigliere

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 21095-2018 proposto da:

(OMISSIS) S.R.L., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in (OMISSIS), presso lo studio dell'avvocato (OMISSIS), rappresentata e difesa dagli avvocati (OMISSIS);

- ricorrente -

COMUNE DI TRABIA, in persona del Sindaco pro tempore, elettivamente domiciliato in (OMISSIS), presso il Dott. (OMISSIS), rappresentato e difeso dall'avvocato (OMISSIS);

- controricorrente e ricorrente incidentale -

contro

(OMISSIS) S.R.L., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in (OMISSIS), presso lo studio dell'avvocato (OMISSIS), rappresentata e difesa dagli avvocati (OMISSIS);

- controricorrente rispetto al ricorso incidentale -

avverso la sentenza n. 82/2018 della CORTE D'APPELLO di PALERMO, depositata il 17/01/2018;

Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 11/02/2020 dal Consigliere Dott. ROBERTO GIOVANNI CONTI;

udito il Pubblico Ministero, in persona dell'Avvocato Generale Dott. SALZANO FRANCESCO, che ha concluso per il rigetto del ricorso principale e l'inammissibilita' del controricorso e ricorso incidentale;

uditi gli avvocati (OMISSIS) e (OMISSIS).

FATTI DI CAUSA

Il Comune di Trabia, con atto di citazione notificato il 28.3.2001, convenne in giudizio innanzi al Tribunale di Palermo la societa' (OMISSIS) s.r.l. chiedendone la condanna alla restituzione delle maggiori somme versate sulla base di una Delib. 18 ottobre 1996, n. 189 con la quale, nell'ambito di una procedura espropriativa finalizzata alla costruzione di un parco suburbano in localita' (OMISSIS), era stata quantificata l'indennita' di espropriazione e quella di occupazione relativa agli immobili della societa' precisando che detta Delib., contenendo un calcolo erroneo dell'indennita', era stata annullata con la Delib. 13 aprile 2000, n. 472. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.041 secondi