Cassazione civile Sezioni Unite, Sentenza n. 16598 del 05/08/2016

Cassazione civile Sezioni Unite, Sentenza n. 16598 del 05/08/2016
Martedi 6 Settembre 2016
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CANZIO Giovanni - Primo Presidente -

Dott. BUCCIANTE Ettore - Presidente Sezione -

Dott. AMOROSO Giovanni - Presidente Sezione -

Dott. GIANCOLA Maria Cristina - Consigliere -

Dott. CURZIO Pietro - Consigliere -

Dott. AMBROSIO Annamaria - Consigliere -

Dott. TRAVAGLINO Giacomo - Consigliere -

Dott. PETITTI Stefano - Consigliere -

Dott. FRASCA Raffaele - rel. Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 6304/2010 proposto da:

V.M., titolare dell'omonima Ditta, elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA DELLE IRIS 18, presso lo studio dell'avvocato FILIPPO DE GIOVANNI, che lo rappresenta e difende, per delega a margine del ricorso;

- ricorrente -

contro

G.T., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA GIUSEPPE AVEZZANA 1, presso lo studio dell'avvocato MASSIMO GATTI, rappresentata e difesa dall'avvocato ISIDORO TOSCANO, per delega a margine del controricorso;

- controricorrente -

avverso la sentenza n. 313/2009 della CORTE D'APPELLO di ROMA, depositata il 22/01/2009;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 24/05/2016 dal Consigliere Dott. RAFFAELE FRASCA;

udito l'Avvocato Filippo DE GIOVANNI;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. SGROI Carmelo, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

Svolgimento del processo

p.1. V.M., nella qualità di titolare dell'omonima ditta, ha proposto ricorso per cassazione contro G.T. avverso la sentenza del 22 gennaio 2009, con cui la Corte d'Appello di Roma ha provveduto su due appelli riuniti, successivamente proposti dalla G., il primo notificato il 12 novembre 2004 e non iscritto a ruolo dalla G. ma dall'appellato V. al solo dichiarato fine di ottenere la declaratoria della sua improcedibilità, il secondo notificato il 26 novembre successivo ed iscritto a ruolo dalla G. con deposito non dell'originale della citazione di appello, bensì di una "velina". ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.051 secondi