Cassazione civile Sez. Unite Sentenza n. 10266 del 27/04/2018

Cassazione civile Sez. Unite Sentenza n. 10266 del 27/04/2018
Lunedi 21 Maggio 2018
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MAMMONE Giovanni - Primo Presidente -

Dott. CURZIO Pietro - Presidente di Sezione -

Dott. TIRELLI Francesco - Presidente di Sezione -

Dott. BRONZINI Giuseppe - Consigliere -

Dott. CIRILLO Ettore - rel. Consigliere -

Dott. BERRINO Umberto - Consigliere -

Dott. D’ASCOLA Pasquale - Consigliere -

Dott. DE CHIARA Carlo - Consigliere -

Dott. DE STEFANO Franco - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 16969/2016 proposto da:

UNICREDIT S.P.A., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA COLA DI RIENZO 111, presso lo studio dell'avvocato GIULIO GONNELLA, rappresentata e difesa dall'avvocato ALESSANDRO GALLO;

- ricorrente -

contro

Z.P., in persona dell'amministratore di sostegno G.P., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA MECENATE 27, presso lo studio dell'avvocato ANDREINA DI TORRICE, rappresentato e difeso dall'avvocato PIETRO BISCONTI;

Z.G., Z.M., elettivamente domiciliati in ROMA, VIA DELLE MILIZIE 138, presso lo studio dell'avvocato MARINA MAGGIULLI, rappresentati e difesi dall'avvocato Gaetana Naro;

- controricorrenti -

e contro

CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI PALERMO IN LIQUIDAZIONE - GESTIONE SEPARATA IRSAP;

- intimato -

avverso la sentenza n. 2216/2016 del TRIBUNALE di PALERMO, depositata il 26/04/2016;

Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 27/02/2018 dal Consigliere ETTORE CIRILLO;

udito il Pubblico Ministero, in persona dell'Avvocato Generale Dott. MATERA Marcello, che ha concluso per la declaratoria di inammissibilità del ricorso, con le conseguenze di legge per quanto riguarda le spese;

uditi gli avvocati Alessandro Gallo, Gaetana Naro e Pietro Bisconti.

Svolgimento del processo

1. Con il primo ricorso, notificato il 27 giugno 2016, la Soc. UniCredit, difesa dall'avv. A. Gallo giusta procura generale del 18 ottobre 2010, ricorre per la cassazione della sentenza con la quale, il 26 aprile 2016, il tribunale di Palermo ha confermato l'ordinanza del giudice dell'esecuzione di rigetto dell'opposizione contro il provvedimento di accoglimento della contestazione del credito proposta dai creditori procedenti nel procedimento di espropriazione presso terzi promosso nei confronti del Consorzio per l'area di sviluppo industriale di Palermo. Il Consorzio non svolge attività difensiva, mentre gli altri intimati resistono con controricorsi del 22 e del 25 luglio 2016, eccependo preliminarmente l'inammissibilità del ricorso per carenza di procura speciale in capo al difensore. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.043 secondi