Cassazione civile Sez. lavoro Sentenza n. 25653 del 27/10/2017

Martedi 30 Gennaio 2018
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE LAVORO

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI CERBO Vincenzo - Presidente -

Dott. MANNA Antonio - Consigliere -

Dott. BALESTRIERI Federico - Consigliere -

Dott. SPENA Francesca - Consigliere -

Dott. AMENDOLA Fabrizio - rel. Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 23049/2015 proposto da:

M.M., domiciliato in ROMA PIAZZA CAVOUR presso LA CANCELLERIA DELLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE, rappresentato e difeso dall'avvocato VALFREDO NICOLETTI, giusta delega in atti;

- ricorrente -

contro

S.T.A.V. Servizi Trasporti Automobilistici Vigevanesi S.P.A., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE MAZZINI 134, presso lo studio dell'avvocato LUIGI FIORILLO, rappresentata e difesa dagli avvocati ANDREA UBERTI, RICCARDO FUSCO, giusta delega in atti;

- controricorrente -

avverso la sentenza n. 707/2015 della CORTE D'APPELLO di MILANO, depositata il 09/07/2015 R.G.N. 283/2015;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 10/05/2017 dal Consigliere Dott. FABRIZIO AMENDOLA;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. SANLORENZO Rita, che ha concluso per il rigetto del ricorso;

udito l'Avvocato ANDREA UBERTI.

Svolgimento del processo

1. La STAV - Servizi Trasporti Automobilistici Vigevanesi Spa, con lettera del 7 giugno 2013, comunicò a M.M. il licenziamento per giustificato motivo oggettivo stante la soppressione della sua posizione lavorativa a seguito della cessazione del contratto di appalto con il Comune di Magenta per il servizio di trasporto pubblico locale cui era assegnato; insieme al M. vennero licenziati anche gli altri 3 autisti impegnati nel medesimo appalto.

La Corte di Appello di Milano, con sentenza del 9 luglio 2015, ha respinto il reclamo proposto dal lavoratore avverso la sentenza emessa dal Tribunale di Busto Arsizio che confermava l'ordinanza, resa nell'ambito del procedimento ex lege n. 92 del 2012, con cui era stato respinta l'impugnativa di detto licenziamento. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.026 secondi