Cassazione civile Sez. III, Sentenza n. 12996 del 23/06/2016

Mercoledi 17 Agosto 2016
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CHIARINI Maria Margherita - Presidente -

Dott. SPIRITO Angelo - Consigliere -

Dott. TRAVAGLINO Giacomo - Consigliere -

Dott. GRAZIOSI Chiara - Consigliere -

Dott. VINCENTI Enzo - rel. Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 5293-2012 proposto da:

D.F.C. ((OMISSIS)), elettivamente domiciliato in ROMA, L.GO TRIONFALE 7, presso lo studio dell'avvocato STEFANO FIORINI, rappresentato e difeso dall'avvocato GABRIELE SILVETTI giusta procura speciale a margine del ricamo;

- ricorrente -

contro

R.G. ((OMISSIS)), elettivamente domiciliato in ROMA, VIA TRIONFALE 5637, presso lo studio dell'avvocato DOMENICO BATTISTA, rappresentato e difeso dagli avvocati MONICA GALASSO, MERCURIO GALASSO giusta procura speciale a margine del controricorso;

- controricorrente -

avverso la sentenza n. 157/2011 della CORTE D'APPELLO di L'AQUILA, depositata 1'1/02/2011, R.G.N. 582/05;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 24/02/2016 dal Consigliere Dott. ENZO VINCENTI;

udito l'Avvocato STEFANO FIORINI per delega;

udito l'Avvocato MONICA GALASSO;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. FUZIO RICCARDO, che ha concluso per accoglimento in forza della nullità del contratto.

Svolgimento del processo

1. - Con atto di citazione, notificato in data 11 maggio 1998, D. F.C. convenne in giudizio, dinanzi al Tribunale di Teramo, sezione distaccata di Atri, R.G. per sentirlo condannare al risarcimento dei danni subiti a seguito delle cure odontoiatriche (devitalizzazioni e realizzazioni di protesi) praticate, nell'anno 1992, dallo stesso (nonostante fosse odontotecnico) in modo maldestro.

Al tal fine l'attore, precisando di aver avuto contezza dell'erroneità degli interventi odontoiatrici soltanto tramite accertamento radiografico avvenuto nel 1998, chiese che fosse risarcito della somma già corrisposta al convenuto come compenso per la prestazione resa, nonchè della somma necessaria per la nuova esecuzione delle prestazioni sanitarie mal realizzate. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.026 secondi