Cassazione civile Sez. III Ordinanza n. 6678 del 19/03/2018

Cassazione civile Sez. III Ordinanza n. 6678 del 19/03/2018
Venerdi 30 Marzo 2018
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CHIARINI Maria Margherita - Presidente -

Dott. FRASCA Raffaele - Consigliere -

Dott. ROSSETTI Marco - Consigliere -

Dott. POSITANO Gabriele - rel. Consigliere -

Dott. D’ARRIGO Cosimo - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 10405-2014 proposto da:

D.M.C., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA ANTONIO MORDINI 14, presso lo studio dell'avvocato PIER FRANCESCO MAZZINI, rappresentato e difeso dall'avvocato FILIBERTO ABBATE giusta procura speciale in calce al ricorso;

- ricorrente -

contro

D.M.C., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA ANTONIO MORDINI, 14, presso lo studio dell'avvocato PIER FRANCESCO MAZZINI, rappresentato e difeso dall'avvocato FILIBERTO ABBATE giusta procura speciale a margine del controricorso;

- controricorrente -

e contro

M.E.;

- intimato -

nonchè da:

M.E., domiciliato ex lege in ROMA, presso la CANCELLERIA DELLA CORTE DI CASSAZIONE, rappresentato e difeso dagli avvocati ANTONINO GIROLDINI, LAURA MASI giusta procura speciale a margine del controricorso e ricorso incidentale;

- ricorrente incidentale -

contro

D.M.C.;

- intimato -

avverso la sentenza n. 940/2013 del TRIBUNALE di FROSINONE, depositata il 25/10/2013;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 27/06/2017 dal Consigliere Dott. GABRIELE POSITANO.

Svolgimento del processo - Motivi della decisione

Rilevato che:

con atto di citazione del 21 giugno 2011, M.E. ha proposto appello avverso la sentenza del Giudice di Pace di Ferentino del 26 febbraio 2010 con la quale era stato condannato alla restituzione della somma di Euro 1000,00 oltre accessori, in favore di D.M.C., censurando la circostanza che la decisione era stata emessa sulla base di un'errata dichiarazione di contumacia, attesa la nullità della notifica. Con sentenza datata 25 ottobre 2013 il Tribunale di Frosinone, in accoglimento dell'appello, dichiarava la nullità della citazione introduttiva del giudizio di primo grado e, conseguentemente, della sentenza impugnata, rimettendo la causa dinanzi al giudice di prime cure, con compensazione delle spese di lite; ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.04 secondi