Cassazione civ. Sez. I, Sentenza n. 806 del 19-01-2016

Cassazione civ. Sez. I, Sentenza n. 806 del 19-01-2016
Lunedi 1 Febbraio 2016
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI PALMA Salvatore - Presidente -

Dott. NAPPI Aniello - Consigliere -

Dott. GIANCOLA Maria Cristina - Consigliere -

Dott. ACIERNO Maria - rel. Consigliere -

Dott. FERRO Massimo - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

sentenza

sul ricorso 16829/2009 proposto da:

S.G. (c.f. (OMISSIS)), elettivamente domiciliato in ROMA, VIA ENNIO QUIRINO VISCONTI 20, presso l'avvocato ANTONINI MARIO, che lo rappresenta e difende unitamente all'avvocato MAURIZIO BARRELLA, giusta procura a margine del ricorso;

- ricorrente -

contro

INTESA BCI S.P.A.;

- intimati -

avverso la sentenza n. 213/2008 della CORTE D'APPELLO di CAGLIARI, depositata il 28/05/2008;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 22/10/2015 dal Consigliere Dott. MARIA ACIERNO;

udito, per il ricorrente, l'Avvocato MAURIZIO BARRELLA che ha chiesto l'accoglimento del ricorso;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. VELARDI Maurizio, che ha concluso per l'inammissibilità o in subordine per il rigetto del ricorso.

Svolgimento del processo

S.G. ha convenuto in giudizio la Cariplo - Cassa di Risparmio di Cagliari, attualmente Intesa BCI s.p.a., deducendo di essere correntista della banca; di aver tentato di eseguire un prelievo bancomat presso di essa il 9/9/1999 senza riuscirci perchè l'apparecchio, dopo aver trattenuto la carta, visualizzava la scritta "carta illeggibile" e successivamente "sportello fuori servizio"; di aver immediatamente segnalato l'inconveniente al vicedirettore della filiale che si trovava presso l'istituto e di aver ricevuto l'indicazione di tornare il giorno dopo; di averlo fatto e di aver constatato il mancato rinvenimento della carta predetta. I giorni 9 e 10 settembre ignoti effettuavano consistenti prelievi per oltre 7000 Euro. L'attore affermava di aver comunicato per iscritto l'evento al vice direttore e di aver sporto denuncia all'autorità giudiziaria il successivo 13 settembre. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.03 secondi