Modello 730 precompilato e ordinario. Novitą 2019

Modello 730 precompilato e ordinario. Novitą 2019

Per i lavoratori dipendenti e per i pensionali è disponibile (dal 15 aprile), sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, il modello 730 precompilato incrementato con più notizie rispetto a quello dello scorso anno.

Martedi 16 Aprile 2019

Il modello precompilato è predisposto dall’Agenzia delle Entrate sulla base delle informazioni contenute nella Certificazione Unica, trasmessa dai sostituti d’imposta, e dai dati presenti nella precedente dichiarazione dei redditi. Il contribuente dovrà solo verificare la rispondenza dei dati e la loro completezza.

Novità di quest’anno è la compilazione assistita dell’intero quadro “E” - Oneri e Spese - ovvero il quadro ove si indicano le spese sostenute nell'anno 2018 che danno diritto a una detrazione d'imposta o a una deduzione dal reddito.

Con la compilazione assistita il contribuente può integrare, modificare o cancellare i dati delle spese presenti sul modello precompilato e il sistema riporterà in automatico la variazione inserita. Sarà possibile, quindi, aggiungere un nuovo onere detraibile o deducibile, modificare l’importo di una spesa e cancellare o modificare.

L’applicazione informatica dell’agenzia delle Entrate ricalcolerà gli oneri detraibili o deducibili (tenendo conto dei dati aggiunti o rettificati e di eventuali limiti e altre regole previste dalla legge) e ad inserire l’importo totale negli appositi campi del quadro “E” del 730 precompilato.

Per conoscere tutte le spese che danno diritto a una detrazione d’imposta o a una deduzione dal reddito consultare la pagina del sito dell’Agenzia QUADRO E ONERI e SPESE.

Quale modello utilizzare: Il modello 730 o dichiarazione dei redditi persone fisiche?

Per i lavoratori dipendenti e per i pensionati è vantaggioso utilizzare il modello 730, sia per la semplicità della compilazione ma soprattutto per ottenere il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga, dal mese di luglio per i lavoratori dipendenti e dal mese di agosto per i pensionati.

Se invece il modello 730 risulta a debito d’imposta, la somma da versare sarà trattenuta direttamente dalla retribuzione o dalla pensione, negli stessi mesi indicati per il rimborso.

Per l’utilizzo del modello 730 precompilato o ordinario nulla cambia in merito al rimborso o pagamento dell’imposta. 

Anche i cittadini italiani residenti all’estero possono registrarsi al servizio Fisconline. Per perfezionare la registrazione, dopo essersi censiti, devono inviare al Consolato di riferimento, via email o tramite fax, copia della richiesta del codice PIN insieme a quella di un documento di riconoscimento in corso di validità. Per i dettagli consultare la pagina come richiedere il PIN.

Le scadenze per la presentazione del modello 730 precompilato e ordinario:

Per il modello 730 precompilato e ordinario la scadenza per la presentazione è il 23 luglio se presentato all’Agenzia delle Entrate, al CAF o a un professionista abilitato. Nel caso di presentazione al sostituto d’imposta la scadenza è il 7 luglio 2019.

Per approfondire si consiglia la consultazione della pagina web dell’Agenzia delle Entrate: INTRODUZIONE MOD. 730

Per iniziare la compilazione del modello 730 precompilato: I PASSI DA SEGUIRE.

Luca De Franciscis

dottore commercialista

Risorse Correlate:

Calcolo IRPEF

Calcolo Detrazione Figli a Carico

Calcolo Detrazione Coniuge a Carico

Calcolo Detrazione Altri Familiari a Carico

Calcolo Detrazione per Redditi da Lavoro Dipendente

Calcolo Detrazione per Redditi da Pensione

Detrazione Canone di Locazione

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.056 secondi