Cassazione civile Sez. Unite Ordinanza n. 21929 del 07/09/2018

Cassazione civile Sez. Unite Ordinanza n. 21929 del 07/09/2018
Martedi 20 Novembre 2018
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MAMMONE Giovanni - Primo Presidente -

Dott. VIVALDI Roberta - Presidente di Sez. -

Dott. D’ANTONIO Enrica - Consigliere -

Dott. VIRGILIO Biagio - Consigliere -

Dott. FRASCA Raffaele - Consigliere -

Dott. ACIERNO Maria - Consigliere -

Dott. GIUSTI Alberto - Consigliere -

Dott. CIRILLO Francesco Maria - Consigliere -

Dott. FALASCHI Milena - rel. Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 15846-2017 per regolamento di giurisdizione proposto d'ufficio dal TRIBUNALE DI SIENA, con ordinanza emessa il 27/6/2017 (r.g. n. 608/2015) nella causa tra:

L'ASSOCIAZIONE ULISSE NO PROFIT;

- ricorrente non costituitasi in questa fase -

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata presso l'AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12;

- resistente -

e contro

EQUITALIA S.P.A.;

- resistente non costituitasi in questa fase -

Udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del 13/02/2018 dal Consigliere Dott. MILENA FALASCHI;

lette le conclusioni scritte del Sostituto Procuratore Generale UMBERTO DE AUGUSTINIS, che ha concluso affinchè la Corte, regolando la giurisdizione, ritenga sussistere quella del giudice tributario.

Svolgimento del processo

L'Associazione Ulisse Non Profit proponeva, in data 13 luglio 2013, ricorso dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale di Siena avverso estratto di ruolo e cartella di pagamento assumendo che fosse ad essa sconosciuta e non notificata, per cui chiedeva, previa sospensione D.Lgs. n. 546 del 1992, ex art. 47, accertarsi l'inesistenza giuridica del pignoramento per mancanza dei requisiti essenziali dell'atto.

Instaurato il contraddittorio, nella resistenza dell'Agenzia delle Entrate e di Equitalia s.p.a., la commissione adita pronunciava sentenza declinatoria della giurisdizione in considerazione della natura dell'opposizione proposta, qualificandola come opposizione ad atti di esecuzione forzata, individuando quale giudice competente il Tribunale ordinario di Siena, il quale - investito della lite con atto in riassunzione - con ordinanza del 27.06/18.07.2016 (ritualmente comunicata), ha sollevato d'ufficio conflitto negativo di giurisdizione trattandosi di accertamento relativo ad avviso prodromico alla cartella di pagamento attinente a materia di iscrizione a ruolo D.P.R. n. 600 del 1973, ex art. 36 bis, per imposta Iva anno 2008 e per imposte Ires, Iva e Irap anno 2009. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.035 secondi