Cassazione civile Sez. VI - 2, Ordinanza del 27/06/2017 n.16005

Cassazione civile Sez. VI - 2, Ordinanza del 27/06/2017 n.16005
Lunedi 24 Luglio 2017
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PETITTI Stefano - Presidente -

Dott. MANNA Felice - rel. Consigliere -

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni - Consigliere -

Dott. SCARPA Antonio - Consigliere -

Dott. CRISCUOLO Mauro - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 24061/2014 proposto da:

EDILSYSTEM SRL, in persona dell'Amministratore e legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA SAN TOMMASO D'AQUINO 116, presso lo studio dell'avvocato CARLO MILARDI, rappresentata e difesa dall'avvocato GIOVANNI FIORENTINO;

- ricorrente -

contro

CONDOMINIO (OMISSIS);

- intimato -

avverso la sentenza n. 462/2014 del TRIBUNALE DI TORRE ANNUZIATA, EX SEZIONE DISTACCATA DI CASTELLAMMARE DI STABIA, depositata il 25/02/2014;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non partecipata del 03/03/2017 dal Consigliere Dott. FELICE MANNA.

Svolgimento del processo - Motivi della decisione

1. - Con sentenza n. 462/14 il Tribunale di Torre Annunziata rigettava l'appello proposto dalla Edilsystem s.r.l. avverso la sentenza emessa dal giudice di pace di Castellammare di Stabia, che aveva respinto la domanda proposta da detta società nei confronti del condominio di via (OMISSIS), per nullità della procura ad litem, derivante dall'illeggibilità della firma del conferente. Osservava il Tribunale che oltre ad essere illeggibile tale firma, mancava all'interno della procura l'indicazione del nominativo del conferente e della relativa carica, a nulla rilevando che tali indicazioni fossero contenute nel corpo dell'atto.

2. - Contro tale sentenza la Edilsystem s.r.l. propone ricorso, affidato a cinque motivi.

2.1. - Il condominio di via (OMISSIS), è rimasto intimato.

2.2. - Il ricorso è stato avviato alla trattazione camerale ai sensi dell'art. 380 bis c.p.c., come dal D.L. 31 agosto 2016, n. 168, art. 1 bis, comma 1, lett. e), convertito, con modificazioni, dalla L. 25 ottobre 2016, n. 197. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.043 secondi