Cassazione civile Sez. III, Sentenza n. 19376 del 03/08/2017

Cassazione civile Sez. III, Sentenza n. 19376 del 03/08/2017
Venerdi 30 Marzo 2018
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI AMATO Sergio - Presidente -

Dott. SESTINI Danilo - Consigliere -

Dott. BARRECA Giuseppina Luciana - rel. Consigliere -

Dott. VINCENTI Enzo - Consigliere -

Dott. PELLECCHIA Antonella - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 7125/2015 proposto da:

F.A., C.R., elettivamente domiciliati in ROMA, VIA F. DE SANCTIS 15, presso lo studio dell'avvocato POLESE STUDIO LEGALE, rappresentati e difesi dagli avvocati CARLO ZAULI, MONICA MASOTTI giusta procura speciale a margine del ricorso;

- ricorrenti -

contro

CASSA DEI RISPARMI DI FORLI' E DELLA ROMAGNA SPA in persona del suo procuratore Avv. M.F., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DARDANELLI 37, presso lo studio dell'avvocato FABIO SANTORO, rappresentata e difesa dall'avvocato STEFANO CERVELLATI giusta procura speciale in calce al controricorso;

avverso la sentenza n. 84/2015 della CORTE D'APPELLO di BOLOGNA, depositata il 16/01/2015;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 15/06/2017 dal Consigliere Dott. GIUSEPPINA LUCIANA BARRECA;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. SORRENTINO Federico, che ha concluso per il rigetto;

udito l'Avvocato STEFANO CERVELLATI.

Svolgimento del processo

1. Con la sentenza impugnata, pubblicata il 16 gennaio 2015, la Corte d'appello di Bologna, ha rigettato l'appello proposto da C.R. ed F.A. nei confronti della Cassa di Risparmio di Forlì e della Romagna S.P.A. contro la sentenza del Tribunale di Forlì, con la quale era stata accolta la domanda avanzata dall'istituto di credito nei confronti dei coniugi C. - F. per la dichiarazione di inefficacia, ai sensi dell'art. 2901 c.c., del fondo patrimoniale costituito con atto a rogito notaio B. in data 3 aprile 2007, trascritto in data 27 aprile 2007, e del trust, avente ad oggetto gli stessi beni immobili del fondo patrimoniale, costituito in data 14 luglio 2008 con atto a rogito notaio R., trascritto in data 18 luglio 2008, con affidamento dei beni, in qualità di trustee, ad F.A.. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.04 secondi