Cassazione civile Sez. III Sentenza n. 17725 del 06/07/2018

Cassazione civile Sez. III Sentenza n. 17725 del 06/07/2018
Giovedi 12 Luglio 2018
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CHIARINI Maria Margherita - Presidente -

Dott. DI FLORIO Antonella - rel. Consigliere -

Dott. CIGNA Mario - Consigliere -

Dott. SCARANO Luigi Alessandro - Consigliere -

Dott. GUIZZI Stefano Giaime - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 24619/52016 proposto da:

G.A., elettivamente domiciliato in ROMA, V. TRIONFALE 21, presso lo studio dell'avvocato SIMONA PALAMA', rappresentato e difeso dall'avvocato LUIGI GIUSEPPE BOSELLI giusta procura in calce al ricorso;

- ricorrente -

contro

TAMOIL ITALIA SPA, in persona del Dott. L.L., Amministratore Delegato e legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA TIMAVO 12, presso lo studio dell'avvocato SERGIO USAI, rappresentata e difesa dall'avvocato PAOLO SAVI giusta procura in calce al controricorso;

- controricorrente -

avverso la sentenza n. 3579/2015 della CORTE D'APPELLO di MILANO, depositata il 17/09/2015;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 05/02/2018 dal Consigliere Dott. ANTONELLA DI FLORIO;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. PATRONE Ignazio, che ha concluso per il rigetto;

udito l'Avvocato LUIGI GIUSEPPE BOSELLI;

udito l'Avvocato SERGIO USATI per delega non scritta.

Svolgimento del processo

1. La Tamoil Italia Spa propose opposizione al decreto ingiuntivo emesso in favore di G.A. per il pagamento di una somma a titolo di rimborso "cali di giacenza" del carburante fornito per gli anni 2002/2005: deduceva che il ricorrente aveva omesso di decurtare dall'importo richiesto quello corrispondente alla franchigia ed ai cali di trasporto e che, inoltre, l'importo era stato erroneamente calcolato in quanto riferito al prezzo medio di rivendita al pubblico e non a quello previsto per il gestore.

2. Il Tribunale di Milano accolse l'opposizione e, preso atto della somma offerta banco iudicis nelle more al ricorrente, interamente satisfativa della somma ricalcolata, revocò il decreto ingiuntivo opposto, compensando le spese di lite. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratis alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.039 secondi