Tribunale di Milano decreto del 07/07/2016

Tribunale di Milano decreto del 07/07/2016
Lunedi 30 Gennaio 2017
Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

Inserisci la tua email e clicca su Entra (se non sei ancora iscritto ti sarà richiesto di attivare l'email).
L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Informativa sulla Privacy


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

Il Tribunale, nelle persone dei magistrati Dott.ssa Laura Maria Cosmai Presidente rel est Dott. Giuseppe Gennari Giudice Dott.ssa Rosa Muscio Giudice

In esito all’udienza in camera di consiglio del 7.7.2016

Rilevato che con ricorso depositato il 14.5.2015 AA ha chiesto la modifica del provvedimento emesso dal Tribunale per i Minorenni di …. in data … 2012 come modificato ( ad integrazione) dalla Corte d’Appello con sentenza n. ….2013 , e previa ammissione di CTU, l’affidamento condiviso della figlia minore X ( nata il …..2009) con regolamentazione specifica del proprio diritto di visita secondo le tappe evolutive di crescita della minore ( sino al settembre 2015, dall’inizio della scuola elementare) considerando la possibilità di collocamento della minore presso la madre ma anche presso il padre. Lamentava comportamenti inadeguati della madre avuto riguardo alle scelte soprattutto di salute della bambina e ostacolanti la relazione padre e figlia chiedendo, appunto la verifica dell’adeguatezza del ruolo genitoriale materno anche ai fini del collocamento della bambina. Chiedeva, peraltro, che qualora fosse stato confermato il collocamento della minore presso la madre , venisse previsto l’obbligo a proprio carico di contribuire al mantenimento indiretto della minore versando l’importo mensile di € 300,00 oltre al 50% delle spese straordinarie essendo mutata la propria condizione economica e dei maggiori oneri che il medesimo si vedeva costretto a sostenere per il puntuale esercizio del diritto di visita;

rilevato che a seguito della rituale istaurazione del contraddittorio, si è costituita in giudizio BB la quale, operata una più puntuale ricostruzione della vicenda processuale che aveva già visto le parti contrapposte avanti al Tribunale per i Minorenni di …. e alla Corte d’Appello territorialmente competente, e richiamata la scrittura privata sottoscritta dai genitori in data …..2014 avuto ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall’Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.036 secondi