Un modo veloce e sicuro per ottenere copia dei conti correnti condominiali

Pongo la questione specialmente all'attenzione dei Colleghi Avvocati in quanto nei diversi articoli che circolano in internet sulle modalità che il Condomino può adottare per ottenere copia dei conti correnti condominiali, ho notato che si tralascia il modo più veloce e sicuro.

Mercoledi 16 Ottobre 2019

La legge di riforma, nel sancire l'obbligo di apertura del conto corrente condominiale (art. 1129 n. 7 c.c.), ha chiarito che "ciascun condomino, per il tramite dell'amministratore, può chiedere di prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica".

Nonostante questo, non è raro (anzi è la prassi comune) che il condomino che chiede

all'amministratore di poter avere copia dell'estratto conto condominiale se lo veda negare per questioni di privacy.

Ed anche la Banca, nonostante l'Arbitro Bancario con decisione n. 7960 del 16 settembre 2016 si sia espresso in maniera favorevole a che anche il singolo condomino possa chiedere ed ottenere copia dell'estratto conto condominiale, non glielo fornisce.

Il singolo condomino non ha quindi altri mezzi per ottenere l'estratto conto bancario che rivolgersi al proprio Amministratore.

Cosa succede però se l'amministratore, a fronte di regolare richiesta, si rifiuta di consegnare copia dell'estratto conto al condomino?

Diciamo subito che la fattispecie non è stata specificamente contemplata dal legislatore.

Il condomino interessato potrà comunque agire in giudizio (eventualmente previa formale diffida ad adempiere) chiedendo la condanna dell'amministratore ad adempiere, oltre all'eventuale risarcimento dei danni, se ne sussistono i presupposti.

Ma esiste anche un modo più semplice e veloce: il Decreto ingiuntivo ex art.art. 633 c.p.c., che dispone"Su domanda di chi è creditore di una somma liquida di danaro o di una determinata quantità di cose fungibili, o di chi ha diritto alla consegna di una cosa mobile determinata, il giudice competente pronuncia ingiunzione di pagamento o di consegna".

Non è necessario manifestare particolari ragioni per chiedere copia dell'estratto del conto corrente condominiale.

Ed è quello che ha fatto chi scrive, dopo aver inutilmente chiesto all'amministratore di fornirle (a sue spese) copia degli estratto conti bancari degli ultimi cinque anni.

Il Giudice non solo ha concesso il decreto ingiuntivo " rilevato che dai documenti prodotti il diritto alla consegna della documentazione risulta fondato;considerato che sussistono le condizioni previste dall'art. 633 e seguenti c.p.c.; ritenuto che la domanda di consegna della documentazione risulti sufficientemente determinata, e possa quindi trovare accoglimento per quanto riguarda gli estratti del conto corrente condominiale relativi agli ultimi 5 anni " ma, su specifica richiesta, ha condannato l'amministratore ad una penale per ogni mese di ritardo nella consegna, che ha quantificato in 150 euro mensili, più naturalmente la condanna alle spese legali (Tribunale di Torino, Decreto ingiuntivo n. 1142/2018 del 12/02/2018 – allegato - )

Allegato:

Collabora con la Redazione

Pagina generata in 0.054 secondi