Coronavirus e DPCM 26 aprile 2020: fidanzati e concetto di congiunto

Avv. Azzurra Sposato.
Mercoledi 29 Aprile 2020

Con riferimento al DPCM 26.04.2020 in vigore dal 4 maggio, facciamo chiarezza sul concetto di congiunto in relazione alla fidanzata e al fidanzato.

Da un punto di vista giuridico devono essere equiparati!

Secondo la Suprema Corte di Cassazione, infatti, "si deve riconoscere rilevanza giuridica all"esistenza di un rapporto affettivo, non necessariamente assimilabile ad un rapporto di coniugio.. ..ed avente caratteri di serietà e stabilità".(Cassazione Civile, sez. III, 21.03.2013, numero 71.28)

In particolare il riferimento fatto ai congiunti deve oggi essere inteso nel senso che, in presenza di un saldo e duraturo legame affettivo, si riconoscono diritti a prescindere dall"esistenza di rapporti di parentela o affinità giuridicamente rilevanti come tali".

Secondo le Sezioni Unite, "la convivenza non ha da intendersi necessariamente come coabitazione, quanto piuttosto come stabile legame tra due persone, connotato da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti".

In particolare, si ritiene che i riferimenti costituzionali non siano gli artt. 29 e 30 della Costituzione, sì che detto legame debba essere necessariamente strutturato come un rapporto di coniugio, ed a questo debba somigliare (…), quanto piuttosto l"art. 2 della Costituzione, che attribuisce rilevanza costituzionale alla sfera relazionale della persona, in quanto tale.

Pagina generata in 0.037 secondi