Cassazione civile Sez. Unite Ordinanza n. 22400 del 13/09/2018

Giovedi 8 Novembre 2018

Per accedere agli allegati è richiesta l'iscrizione alla newsletter:

ISCRIVITI

L'iscrizione è gratuita e puoi cancellarti in qualsiasi momento.


Per ricevere la newsletter puoi anche registrarti sul sito.

Avrai accesso ai testi integrali delle sentenze e potrai utilizzare molte altre funzionalità gratuite.

Scopri tutti i vantaggi

Segue un'anteprima del testo:

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. RORDORF Renato - Primo Presidente f.f. -

Dott. MAZZACANE Vincenzo - Presidente di Sez. -

Dott. AMOROSO Giovanni - Presidente di Sez. -

Dott. BRONZINI Giuseppe - Consigliere -

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria - Consigliere -

Dott. ARMANO Uliana - Consigliere -

Dott. GRECO Antonio - rel. Consigliere -

Dott. MANNA Felice - Consigliere -

Dott. BERRINO Umberto - Consigliere -

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 1878/2017 proposto da:

F.C., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA DUILIO 7, presso il proprio studio, rappresentato e difeso da sè medesimo;

- ricorrente -

contro

ROMA CAPITALE, M.L.;

- intimati -

per correzione di errore materiale della sentenza n. 27455/2016 della CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE, depositata il 29/12/2016.

Udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del 12/09/2017 dal Consigliere Dott. ANTONIO GRECO;

lette le conclusioni scritte del Sostituto Procuratore Generale Dott. LUIGI SALVATO, il quale chiede che la Corte accolga l'istanza disponendo che il dispositivo della sentenza sia corretto, con l'aggiunta della disposizione delle spese a favore dell'avv. F.C., già difensore del controricorrente M.C..

Svolgimento del processo - Motivi della decisione

L'avv. F.C., rappresentato e difeso da sè medesimo, quale procuratore e difensore di M.L. ha proposto ricorso per la correzione di errore materiale della sentenza n. 27455 del 29 dicembre 2016, con la quale le Sezioni unite di questa Corte, nel rigettare il ricorso proposto da Roma Capitale nei confronti di M.L., controricorrente, nonchè di P.A.T., M.C., M.F. e Me.Ca., e avverso la sentenza della Corte d'appello di Roma depositata il 9 settembre 2015, ha condannato Roma Capitale al pagamento delle spese in favore del controricorrente M.L., omettendo tuttavia di distrarle in favore del detto difensore del M., che ne aveva fatto istanza. ...

Per leggere il testo integrale iscriviti alla newsletter

Pagina generata in 0.028 secondi