Usura e mediazione usuraria: rilevazione tassi medi TEGM ottobre-dicembre 2010

Decreto Ministeriale del 24/09/2010.
Usura e mediazione usuraria: rilevazione tassi medi TEGM ottobre-dicembre 2010
Domenica 3 Ottobre 2010

Il Ministero per l'Economia e le Finanze ha emanato con Decreto Ministeriale i tassi di interesse effettivi globali medi (TEGM) ai sensi della legge sull'usura n. 108 del 1996, rilevati dalla Banca d'Italia, in vigore per il periodo di applicazione 1° ottobre - 31 dicembre 2010.

I tassi effettivi globali (TEG) registrati nel secondo trimestre del 2010 evidenziano per quasi tutte le categorie di finanziamento un trend discendente:

  • per gli anticipi e sconti fino a 5.000 euro la riduzione del TEG medio è di 175 punti base; il credito finalizzato all'acquisto rateale registra una flessione in entrambe le classi di importo, particolarmente accentuata per quella inferiore a 5.000 euro (-124 punti base);
  • a fronte di una crescita nel numero di operazioni di mutuo, i tassi scendono unicamente per i contratti a tasso fisso (-48 punti base); rimane stabile la media del tasso variabile su mutui;
  • il credito revolving di minore importo, che presenta i tassi più elevati dell'intera segnalazione (17,33 per cento) resta stabile; in lieve flessione le operazioni di importo più elevato (-39 punti base).

Si registrano invece incrementi del TEGM per le seguenti tipologie di finanziamento:

  • scoperti senza affidamento, caratterizzati da un’ampia variabilità dei tassi anche in relazione alla diversa incidenza delle spese fisse sull’entità dello sconfinamento (+19 punti base per gli scoperti fino a 1.500 euro di scoperto; +21 punti base per quelli di importo superiore);
  • prestiti contro cessione del quinto dello stipendio oltre 5.000 euro (+41 punti base), nonostante il livello già elevato dei tassi applicati (11,7 per cento in media nel trimestre).

Ai fini della valutazione del reato di mediazione usuraria, dalla rilevazione precedente sono rilevati anche i compensi di mediazione percepiti dai soggetti iscritti all'albo dei Mediatori Creditizi ex art. 16 della L. 108/96.

Dati medi ponderati per il numero di operazioni concluse tramite mediatori nel periodo 1 aprile - 30 giugno 2010.

 

Finanziamenti alle imprese (1) 1,42 %
Finanziamenti alle famiglie (2)  4,66 %
Mutui ipotecari  1,42 %

 

1. Include, tra l'altro, aperture di credito, anticipi e sconti, factoring, leasing; sono esclusi i mutui ipotecari.

2. Include, tra l'altro, i crediti personali, finalizzati, revolving e le cessioni del quinto dello stipendio e della pensione; sono esclusi i mutui ipotecari.

 

Vai all'utility di calcolo

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.067 secondi