Ordinanza n. 20354 del 05/10/2011 della Sesta Sezione della Corte di Cassazione.
 Venerdi 4 Novembre 2011
 title=
Di Anna Andreani.

L'ordinanza del 05/10/2011 n. 20354 della Sesta Sezione della Corte di Cassazione trae origine da un ricorso per la modifica delle condizioni di separazione richiesta da una madre che, nel lamentare di non poter vedere il figlio a causa della condotta ostruzionistica del padre, ne chiedeva l'affidamento esclusivo. Il Tribunale ordinario, dopo aver acquisito informazioni tramite i Servizi Sociali, affidava provvisoriamente il minore…

Leggi tutto…
Commento a cura dell. Avv. Stefania Bertollo.
 Mercoledi 28 Settembre 2011
 title=
Corte di Cassazione, sezione I° civile, sentenza 11.08.2011 n. 17191.

Con tale sentenza, la Suprema Corte, modificando il proprio precedente orientamento (cfr. Cassazione, sez. I° civile, 29. 04. 2008 n. 16593) (1), ha stabilito che per poter applicare l'istituto dell'affidamento condiviso dei figli è necessario «un accordo sugli obiettivi educativi, una buona alleanza genitoriale e un profondo rispetto dei rispettivi ruoli». In altri termini, se tra i genitori non vi è un profondo rispetto reciproco è bene che i giudici non incentivino tale istituto. …

Leggi tutto…
Sentenza n. 18618 del 12/09/2011.
 Mercoledi 21 Settembre 2011
 title=
Di Anna Andreani.
Per la quantificazione dell' assegno di mantenimento dei figli va tenuto in considerazione non soltanto il reddito, ma anche il patrimonio complessivo dei genitori.

La sentenza della Corte di Cassazione del 12/09/2011 n. 18618 affronta una tematica molto importante in materia di quantificazione dell'assegno di mantenimento dei figli. Il caso in esame: un padre propone ricorso avverso la sentenza della Corte di Appello di Bologna, con la quale i giudici lo hanno condannato a versare, a titolo di mantenimento delle figlie e della moglie,…

Leggi tutto…
Sentenza n. 17191 del 11/08/2011.
 Mercoledi 7 Settembre 2011
 title=
Di Anna Andreani.

In un contesto nel quale si discute ancora oggi in Parlamento se modificare la normativa sull'affidamento condiviso con l'introduzione di concetti come "pariteticità", "doppio domicilio", " mantenimento in forma diretta" dei figli ecc, in modo da annullare il più possibile le disparità di ruolo - vere o presunte - tra figure genitoriali, ecco che la Corte di Cassazione, con la ...

Leggi tutto…
 Martedi 26 Luglio 2011
 title=
Di Anna Andreani.

Con la legge n. 112 del 12/07/2011 è stata istituita l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza, che, come recita l'art. 1, ha il compito di assicurare la piena attuazione e la tutela dei diritti e degli interessi delle persone minori di età, conformemente a quanto sancito dalle convenzioni internazionali, e in particolare dalla Convenzione dei diritti del fanciullo, la c. d. Convenzione di New York del 1989. …

Leggi tutto…
Cassazione civile, sentenza n. 7601 del 04/04/2011.
 Martedi 31 Maggio 2011
 title=
Di Anna Andreani.

Il peggioramento delle condizioni economiche a seguito della nascita di un altro figlio e gli aiuti economici da parte della famiglia di origine non incidono sull'aumento o sulla riduzione dell’assegno divorzile. Svolgimento del processoIl Tribunale di Udine, dichiarati cessati, con sentenza non definitiva…

Leggi tutto…
Cassazione civile Sez. III, Sent. n. 4917 del 28/02/2011.
 Martedi 5 Aprile 2011
 title=
Di Anna Andreani.

Con questa sentenza la Cassazione ha stabilito la restituzione di un appartamento alla madre dello sposo che ha dimostrato (anche con certificati medici) il suo stato di necessità. La Corte ha stabilito che l'immobile deve essere liberato anche se il giudice della separazione lo ha assegnato alla moglie come genitore affidatario del figlio nato dal matrimonio, ignorando anche le argomentazioni sulle spese sostenute per la ristrutturazione. Oltre alle precarie condizioni di salute ha pesato sulla decisione il fatto che…

Leggi tutto…
Cassazione Penale: sentenza n. 5752 del 15/02/2011.
 Mercoledi 23 Marzo 2011
 title=
Di Anna Andreani.
Genitore separato condannato per avere versato parzialmente il mantenimento scancito dal giudice.

Il genitore separato che di sua sponte riduce l'assegno di mantenimento versando ai figli un importo inferiore a quello stabilito nel giudizio commette un vero e proprio reato. Si riporta il testo integrale della sentenza n. 5752 della Corte di Cassazione dove si stabilisce che ". . . non è consentito al soggetto tenuto di autoridurre l'assegno disposto a favore dei minori, salva la sua comprovata incapacità di far fronte all'impegno. . . ". …

Leggi tutto…
Cass. Civ. Sent. n. 1343 del 20 gennaio 2011.
 Martedi 15 Febbraio 2011
 title=
Di Anna Andreani.
Tribunali ecclesiastici - sentenze in materia matrimoniale - giudizio di delibazione - sentenza dichiarativa della nullita' del matrimonio per esclusione del bonum prolis.

Ostano alla delibazione (*) positiva della sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio, ai fini della sua efficacia nell'ordinamento italiano, l'avvenuta pronuncia a motivo del rifiuto della procreazione sottaciuto da un coniuge all'altro, in caso di convivenza particolarmente prolungata oltre il matrimonio (nella specie, per un ventennio), in quanto espressiva di una volontà di accettazione del rapporto che ne è seguito. Con questa sentenza la Cassazione entra nel merito del riconoscimento delle sentenze di nullità del matrimonio emesse dalla Sacra Rota Romana, sostenendo che le motivazioni che portano alla richiesta (ed all'ottenimento) dell'annullamento - in questo caso uno dei coniugi aveva nascosto all'altro la volontà di non avere figli - non possano essere accolte in presenza di un rapporto di convivenza duraturo. …

Leggi tutto…
Sentenza n. 1830 del 26 gennaio 2011.
 Martedi 8 Febbraio 2011
 title=
Di Anna Andreani.

Permane per i genitori l’obbligo di mantenimento per i figli maggiorenni, anche se sposati, che sono ancora studenti universitari e che per motivi non dipendenti dalla loro volontà non hanno ancora raggiunto una propria indipendenza economica. …

Leggi tutto…
Cass. Civ. Sez. I, Sentenza n. 817 del 14/01/2011.
 Sabato 5 Febbraio 2011
 title=
Di Anna Andreani.

Svolgimento del processoCon sentenza parziale datata 21. 1. 04 (dep. il 16. 2. 2004) il Tribunale di Macerata dichiarava la separazione coniugale tra A. L. e S. C. , addebitando la separazione al marito, disponendo la prosecuzione del giudizio al fine di decidere in ordine alle questioni economiche controverse. …

Leggi tutto…
Cass. Civ. Sez. VI, Ordinanza del 02/12/2010, n. 24526.
 Martedi 11 Gennaio 2011
 title=
Di Anna Andreani.
Affidamento esclusivo, residualità, lontananza del genitore non collocatario, irrilevanza.

La regola dell'affidamento condiviso dei figli può essere derogata solo ed esclusivamente allorchè la sua applicazione risulti pregiudizievole per l'interesse del minore, con la duplice conseguenza che l'eventuale pronuncia di affidamento esclusivo dovrà essere sorretta da una motivazione non solo più in positivo sulla idoneità del genitore affidatario, ma anche in negativo sulla inidoneità educativa, ovvero manifesta carenza dell'altro genitore. …

Leggi tutto…
Cass. civ. Sez. I, Sent n. 23590 del 22/11/2010.
 Sabato 18 Dicembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.
Separazione - obblighi di mantenimento figlio maggiorenne autosufficiente - successiva disoccupazione - irrilevanza - esclusione.

Il diritto del coniuge separato di ottenere dall'altro coniuge un assegno per il mantenimento del figlio maggiorenne convivente è da escludere quando quest'ultimo, ancorchè allo stato non autosufficiente economicamente, abbia in passato iniziato a svolgere un'attività lavorativa, così dimostrando il raggiungimento di un'adeguata capacità e determinando la cessazione del corrispondente obbligo di mantenimento da parte del genitore,…

Leggi tutto…
Cass. civ. Sez. I, Sent n. 23591 del 22/11/2010.
 Lunedi 6 Dicembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.
Separazione, assegnazione casa coniugale, genitore collocatario della prole non proprietario, ammissibilità

L'assegnazione della casa familiare non può prescindere dall'affidamento dei figli minori o dalla convivenza con i figli maggiorenni non ancora autosufficienti che funge da presupposto inderogabile dell'assegnazione, e per l'effetto non può essere disposta a favore del coniuge proprietario esclusivo se tutti i figli sono stati affidati all'altro coniuge:…

Leggi tutto…
Cassazione Civile Sez. I, Sent. 14/10/2010, n. 21245.
 Domenica 28 Novembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.
Separazione, infedeltà, intollerabilità della convivenza, addebito, ammissibilità

La corte di Cassazione, nel confermare il proprio orientamento in tema di addebito della separazione, ravvisando sussistere il nesso di causalità tra la relazione extraconiugale del marito e la conseguente intollerabilità della convivenza, include tra gli emolumenti da prendere in considerazione ai fini della determinazione dell'assegno di mantenimento anche l'indennità di servizio all'estero attribuita ai diplomatici,…

Leggi tutto…
Cassazione, Prima sezione civile, sentenza n. 22504 del 04/11/2010.
 Domenica 21 Novembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.
Divorzio - riconoscimento assegno all'ex moglie - rifiuto attività lavorativa - ammissibilità

L'ex moglie ha diritto all'assegno di divorzio anche quando ha rifiutato un'attività lavorativa per ragioni personali, come la eccessiva distanza della sede di lavoro da casa e la inidoneità a svolgere le mansioni che le sarebbero state assegnate, preferendo iscriversi all'università; la breve durata del matrimonio e la giovane età dell'ex moglie possono incidere sul quantum dell'assegno, ma non sull'an, ed in tal senso questa massima conferma…

Leggi tutto…
Cassazione Civile Sez. I, Sentenza n. 22677 08/11/2010.
 Mercoledi 17 Novembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.
Nullità matrimonio concordatario - giudizio di delibazione - pendenza giudizio di separazione - ammissibilità

Il riconoscimento degli effetti civili della sentenza di nullità del matrimonio concordatario pronunciata dai tribunali ecclesiastici è possibile nonostante che tra gli stessi coniugi sia già pendente un giudizio di separazione personale dinanzi al giudice italiano: infatti per giurisprudenza costante il giudizio e la conseguente sentenza di separazione personale, hanno "petitum", "causa petendi" e conseguenze giuridiche del tutto diversi da quelli del giudizio e della sentenza che dichiara la nullità del matrimonio (in questo caso la sentenza si basava sul fatto che la moglie avesse escluso l'obbligo della reciproca fedeltà, che è uno dei bona matrimonii, manifestandolo al proprio coniuge). …

Leggi tutto…
Cassazione Civile Sez. I, Sentenza 30/09/2010, n. 20508.
 Mercoledi 10 Novembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.

Il coniuge non proprietario del terreno nè dell'immobile ivi costruito, per avere diritto al rimborso delle somme impiegate per la costruzione del manufatto da parte dell'altro coniuge deve dare rigorosa prova di aver contribuito alla relativa realizzazione con denaro proprio o comune, non essendo sufficiente un apporto consistente nelle assistenza e nel sostegno morale, affettivo e manageriale. - SVOLGIMENTO DEL PROCESSO -…

Leggi tutto…
Cassazione Civile Sez. I, Sentenza n. 16551 del 14/07/2010.
 Domenica 7 Novembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.

Nel giudizio per la dichiarazione giudiziale di paternità la madre è legititmata a richiedere, nell'interesse del figlio minore, il risarcimento del danno a carico del dichiarato padre. SVOLGIMENTO DEL PROCESSO…

Leggi tutto…
Cassazione Civile Sez. I, Sentenza 14/10/2010 n. 21245.
 Mercoledi 3 Novembre 2010
 title=
Di Anna Andreani.
I provvedimenti temporanei ed urgenti contenenti le statuizioni di carattere economico adottati dal Presidente del Tribunale in sede di divorzio non si aggiungono ma bensì si sostituiscono a quelli disposti in sede di separazione, ancorchè ancora in vigore, in virtù del potere che la legge attibuisce al giuidce del divorzio di incidere sui rapporti patrimoniali in favore del coniuge più debole, ricorrendone i presupposti.

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO…

Leggi tutto…


Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter


Aggiungi al tuo sito i box con le notizie
Prendi il Codice





Sito ideato dall' Avvocato Andreani - Ordine degli Avvocati di Massa Carrara - Partita IVA: 00665830451
Pagina generata in 0.047 secondi